Il 17 maggio “I Venerdì Musicali” 2017 del Conservatorio di Napoli ospitano l’Orchestra del San Pietro a Majella, diretta da Antonio Maione, con Livio De Luca al clavicembalo

Venerdì 17 maggio, alle ore 18.00, in Sala Scarlatti, l’Orchestra del San Pietro a Majella, diretta da Antonio Maione, sarà protagonista del nuovo appuntamento dei “Venerdì musicali” 2017 del Conservatorio di Napoli, con Livio De Luca solista al clavicembalo.
In programma la Holberg Suite op. 40 di Edvard GriegPreludio, Sarabande, Gavotta, Aria e Rigaudon (1884) -, le Antiche Arie e Danze. Terza Suite di Ottorino Respighi (1937) e il Concerto per clavicembalo e orchestra d’archi di Livio De Luca, in tre movimenti, in prima esecuzione con orchestra, che riassume lo spirito delle altre musiche in programma rappresentando un ponte tra lo stile antico e la tradizione musicale classica.

Ingresso € 5 c/o www.azzurroservice.it, in prevendita e fino ad un’ora prima dei concerti (fino ad esaurimento dei posti).

Info:
Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli
Tel. 081.5449255

Prof. Giulia Veneziano
Responsabile Relazioni con i mezzi di comunicazione
Conservatorio di Musica San Pietro a Majella
giuliaveneziano@gmail.com

________________________________________________________

Livio De Luca
Diplomato in Pianoforte, Clavicembalo, Organo, composizione organistica e canto gregoriano presso il Conservatorio di S. Pietro a Majella, ha collaborato con varie orchestre tra cui la “Scarlatti” di Napoli, l’Orchestra del S. Carlo di Napoli, la Nuova Orchestra Scarlatti, l’Orchestra Sinfonica di Roma e Napoli della RAI, l’Orchestra Internazionale d’Italia.
Ha effettuato registrazioni di opere contemporanee per pianoforte e fiati presso la Radiotelevisione della Svizzera Italiana e lussemburghese.
Ha partecipato all’esecuzione e registrazione televisiva della Petite Messe Solennelle di Rossini (Raitre) sotto la guida di A. Zedda col quale ha collaborato per La Resurrezione di Händel.
Ha eseguito e registrato Livietta e Tracollo e altre composizioni di Pergolesi sotto la guida di R. Clemencic. Con la direzione di G. Acciai ha eseguito e registrato (Radiotre) il Salmo 50 di F. Durante.
Ha preso parte a concerti diretti da L. Berio, K. Penderezky, F. Caracciolo. Vincitore e finalista di concorsi pianistici (“F. Liszt”, “G. Martucci”, “E. Porrino”) ha svolto un’intensa attività concertistica spaziando dal barocco al contemporaneo. Come compositore è impegnato soprattutto nel genere della “Kammeroper”: Cenerentola non perse la scarpetta (Teatro Sancarluccio di Napoli), L’uomo della Folla, Il lupo racconta Cappuccetto Rosso e Le meraviglie di Alice.
Dal 1999 al 2000 ha ricoperto l’incarico di Direttore Artistico e Musicale della Reggia di Caserta.
Nel 1992 è stato nominato dell’Arcivescovo Cardinale Giordano componente della Commissione per la Musica Sacra per l’Arcidiocesi di Napoli.
Nel 1988 è stato nominato organista della Chiesa del Gesù Nuovo in Napoli; attualmente è organista ufficiale della Chiesa di Santa Caterina a Chiaia.
Nel 1998 è stato insignito del Premio Internazionale “Luigi Vanvitelli” per il libro Musica, informazione, consenso: il Ventennio lungo settant’anni.
Dal 2003 ha svolto attività di consulenza per la Soprintendenza ai B.A.P.-P.S.A.E. di Napoli e Provincia come esperto per il restauro di organi antichi; in tale veste ha svolto un’intensa opera a favore della tutela del patrimonio organario di Napoli e provincia.
Nel giugno 2009 è stato nominato Ispettore Onorario del Mibac per la tutela e la vigilanza degli Organi storici.
Attualmente è docente presso il Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli.

Antonio Maione
Si è diplomato in Pianoforte con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di Carlo Alessandro Lapegna, e ha studiato composizione con Gaetano Panariello e direzione d’orchestra con Francesco Vizioli, diplomandosi in Musica corale e direzione di coro e in Direzione d’orchestra.
Ha seguito inoltre corsi di perfezionamento tenuti da Donato Renzetti per la direzione d’orchestra e Irwin Gage per la musica vocale da camera.
Nel 1989 ha debuttato come pianista solista al Teatro di San Carlo di Napoli nello spettacolo Nijinskij con Carla Fracci: inizia così una lunga collaborazione artistica con la grande danzatrice che lo vedrà impegnato come pianista e maestro sostituto in importanti teatri come La Fenice di Venezia, il Lirico di Milano, il Filarmonico di Verona, il Verdi di Firenze, l’Olimpico di Vicenza ed altri.
Ha lavorato al fianco di celebri cantanti come Mariella Devia, Leyla Gencer, Katia Ricciarelli e Luciana Serra.
Ha inoltre collaborato con Roberto de Simone come pianista e maestro sostituto.
Nel 1999 ha debuttato come direttore d’orchestra con la Nuova Orchestra Scarlatti. Svolge attività concertistica come pianista e direttore d’orchestra.
Ha recentemente collaborato con il Théâtre du Rhin di Strasburgo per Matrimonio segreto di Cimarosa.
Insegna Accompagnamento e Collaborazione al Pianoforte presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...