Vibo Valentia ricorda Greta Medini con un concerto del duo formato da Fabrizio Falasca e Giorgia Alessandra Brustia

Lo scorso dicembre, in tragiche circostanze, perdeva la vita Greta Medini, promettentissima violinista ventiseienne di Vibo Valentia.
La sua città ha voluto ricordarla con un concerto tenutosi nell’Auditorium del Valentianum, affidato ad un duo di caratura internazionale, formato da Fabrizio Falasca (violino), grande amico della musicista e come lei allievo del maestro Cusano, e Giorgia Alessandra Brustia (pianoforte).
In una sala gremita all’inverosimile da familiari, amici, colleghi e semplici appassionati, i due interpreti hanno proposto la Ciaccona in sol minore di Tomaso Antonio Vitali, la celeberrima Sonata per violino e pianoforte n. 5 in fa maggiore, op. 24 “La Primavera” di Ludwig van Beethoven e la Sonata n. 3 in re minore, op. 108 di Johannes Brahms, mentre come bis sono stati eseguiti due fra i brani che Greta amava particolarmente, il Cantabile di Niccolò Paganini e Meditation, dall’opera “Thaïs”di Jules Massenet.
In conclusione una serata di grandissima commozione, ulteriormente accresciuta dal fatto che la famiglia Medini ha voluto, per l’occasione, che Falasca suonasse proprio lo strumento di Greta, quasi a rendere palpabile la presenza nell’Auditorium della sfortunata violinista.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...