Mercoledì 26 aprile i “Concerti di Primavera” della Chiesa Evangelica Luterana propongono “ChocoChoro” con il trio Forte-Gambetta-Moro

Sarà dedicato al choro, primo genere musicale urbano brasiliano, il prossimo appuntamento dei Concerti di Primavera, mercoledì 26 aprile 2017, alle ore 20.30 alla Chiesa Luterana di Napoli (v. Carlo Poerio, 5).
Pagine di questa musica strumentale popolare di primo Novecento, nata dall’incontro tra la musica romantica europea e i ritmi afroamericani-carioca, e che il grande compositore Heitor Villa-Lobos definì “essenza dell’anima musicale brasiliana”, saranno eseguite dal gruppo “ChocoChoro”, formato da Fabrizio Forte (chitarra a 7 corde), Filippo Gambetta (bandolim a 10 corde) e Marco Moro (flauto traverso)
La band, che ha all’attivo partecipazioni a festival e rassegne in Italia e in Europa, proporrà una selezione di brani firmati dai “padri” del choro, come Jacob do Bandolim, Pixinguinga, Rossini Ferreira, Ernesto Nazareth e altri.

Il concerto è a ingresso libero.

Info
081.8043130
lucianarenzetti@gmail.com
celna.it

Ufficio Stampa
dott. Paolo Popoli
e-mail: paolopopoli@gmail.com

_________________________________________________________

Mercoledì 26 aprile 2017, ore 20.30 – Chiesa Luterana (via Carlo Poerio, 5 Napoli)

Chocochoro
Fabrizio Forte, chitarra 7 corde
Filippo Gambetta, mandolino 10 corde
Marco Moro, flauto

Programma

Jacob do Bandolim (1918)
Diabinho Maluco
Benzinho

Pixinguinha / Benedeito Lacerda (1903 – 1958): Cheguei
Pixinguinha (1897 – 1973): Cochichando
Pixinguinha / Benedeito Lacerda: Seu Lourenço no vinho

Ernesto Nazareth (1863 – 1934): Escorregando

Severino de Oliveira (1930 – 2006): Um Tom para Jobim

Jacob do Bandolim (1918 – 1969): Vibrações

Luís Americano (1900 – 1960): Intrigas no boteco do padilha

Filippo Gambetta (1981): Choro da Arvore

João dos Santos: Paulista

Rossini Ferreira (1919): Recado

Jonas Pereira da Silva (1934 – 1997): Meu chorinho

Jacob do Bandolim (1918 – 1969): Gostosinho

Pixinguinha (1897 – 1973): Desprezado

Ernesto Nazareth (1863 – 1934): Brejeiro

Luorenço Lamartine / Pixinguinha: Aguenta: seu Fulgêncio

Jacob do Bandolim: Noites Cariocas

Pixinguinha / Benedeito Lacerda: Acerta o passo

Jacob do Bandolim (1918): Bole Bole

Nelson Alves (1895 – 1960): Mistura e manda

Fabrizio Forte
Inizia i suoi studi musicali a 15 anni, suonando la chitarra e il basso elettrico da autodidatta. Intraprende successivamente studi di jazz presso il “Centro jazz di Torino” e la “Scuola civica di Torino” con i maestri Pino Russo e Mario Petracca.
Successivamente segue gli studi classici e si laurea in Chitarra Classica presso il Conservatorio di Novara.
Dopo aver suonato per alcuni anni blues e jazz, dal 1997 si dedica quasi esclusivamente alla Bossa-Nova e alla musica brasiliana in generale.
Fonda il duo “Choro na manga” con il mandolinista brasiliano Marco Ruviaro, esperienza che lo porterà versa l’approfondimento dello choro e lo studio della chitarra 7 corde.
Si esibisce più volte in Brasile dove ha la possibilità di approfondire la sua ricerca musicale con grandi nomi della musica brasiliana come Marcelo Gonçalves, Rogèrio Caetano, Marco Pereira, Rogério Souza e altri.
A Torino, ha collaborato come chitarrista e arrangiatore in diversi progetti musicali con Simon Papa, Giovanna Gattuso, Roberto Taufic, Ricardo da Silva Souza e Gilson Silveira.
Collabora attualmente con più formazioni di musica brasiliana e in maniera stabile con la cantante Deborah Nurchis.
Fabrizio Forte è attualmente membro stabile dell ‘Orchestra “Orstain” di S. Maurizio Canavese.

Filippo Gambetta
Si dedica da diversi anni alla composizione di musica originale per l’organetto diatonico. Parallelamente si interessa a repertori specifici come la musica tradizionale irlandese e nord italiana, oltre a collaborare con artisti e gruppi le cui visioni musicali vanno oltre l’universo propriamente folk.
Con Claudio de Angeli alla chitarra acustica e Riccardo Barbera al contrabbasso, i musicisti che compongono il suo trio, si è esibito in Canada, Francia, Italia, Olanda, Finlandia e Germania.
E’ membro della formazione I Liguriani; ha tenuto seminari di organetto in importanti rassegne di musica tradizionale e acustica.
Si dedica dal 2008 allo studio del mandolino, parallelamente alla ricerca, allo studio e alla divulgazione dello choro in Liguria.
Ha praticato e studiato questa musica in Italia, Francia e Brasile; ha studiato con Marco Ruviaro, Pedro Amorim e Hamilton de Holanda (in occasione di una masterclass tenutasi a Genova).

Marco Moro
Si è diplomato al Conservatorio “Ghedini” di Cuneo sotto la guida di Marco Bottini e si è perfezionato con Dante Milozzi.
Ha conseguito il post-diploma di musica jazz con il massimo dei voti presso il Conservatorio “Paganini” di Genova.
Vanta una serie di autorevoli collaborazioni nel campo della musica classica e jazzistico.
Con “Paolo Silvestri Ensemble” ha registrato nel 2007 un cd con il sassofonista argentino Xavier Girotto ed è stato presentato a Umbria Jazz Winter.
Nel 2008 e 2009 ha effettuato una lunga tournée con l’orchestra di Massimo Nunzi inserita nello spettacolo “Calvino reloaded” interpretato da Enzo Iacchetti.
Nell’inverno 2009 con Riccardo Zegna ha svolto un tour in Cina.
Suona nella Camerata Musicale Ligure dal 1996.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...