Giovedì 6 aprile Ariel Zuckermann dirige pagine di Weber, Berlioz e Schumann per la 51ª Stagione concertistica dell’Orchestra di Padova e del Veneto

La 51ª Stagione concertistica dell’Orchestra di Padova e del Veneto, intitolata “Il suono molteplice”, continua con un altro appuntamento di spicco in programma giovedì 6 aprile, alle ore 20.45, all’Auditorium Pollini di Padova.
Sul podio salirà Ariel Zuckermann, tra i più apprezzati direttori d’orchestra della sua generazione, che dirigerà alcune pagine emblematiche del romanticismo musicale: l’Ouverture dall’Oberon di Carl Maria von Weber, Les nuits d’été per mezzosoprano e orchestra di Hector Berlioz e la Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore “Renana” di Robert Schumann, ulteriore tappa del “percorso” dedicato in questa stagione al grande compositore tedesco.

Vincitore di numerose competizioni internazionali, Zuckermann ha iniziato la sua carriera musicale come flautista per poi specializzarsi come direttore all’Accademia Reale di Stoccolma con Jorma Panula.
Oggi il Maestro israeliano dirige compagini di primo piano, quali la London Symphony Orchestra, l’Orchestre de Chambre de Lausanne, le Sinfoniche di Basilea e Lucerna, l’Orchestra Filarmonica d’Israele e la Filarmonica Ceca.

Le sei liriche de Les nuits d’été saranno affidate alla voce di uno dei più quotati mezzosoprani italiani: Laura Polverelli.
Protagonista sui palcoscenici dei maggiori teatri internazionali, collabora infatti con i più grandi direttori d’orchestra ed è attiva sia nel repertorio operistico che in ambito concertistico. Specialista del barocco, il suo repertorio teatrale comprende i principali ruoli mozartiani e rossiniani, più e alcuni titoli del melodramma romantico.

Il programma si apre con l’Ouverture tratta da Oberon, l’ultima opera di Carl Maria von Weber, considerato l’iniziatore del romanticismo musicale tedesco, soprattutto nella produzione operistica.
Un lavoro dall’impronta fiabesca dove la celebre Ouverture, aperta dal magico richiamo del corno, sintetizza i momenti salienti della vicenda e, secondo un procedimento tipico di Weber, anticipa gli incisi tematici più importanti dell’opera.
La serata prosegue con una composizione che esprime la sensibilità romantica per le atmosfere notturne e malinconiche: Les nuits d’été composte da Hector Berlioz su testo di Théophile Gautier, dapprima in una versione per voce e pianoforte (1840-41) e poi sontuosamente orchestrate una quindicina d’anni dopo.
Queste sei mélodies sono le uniche di Berlioz a essere concepite come un ciclo coerente, con un unico tema, una calcolata successione di atmosfere e un’alternanza equilibrata di tempi e tonalità.

A chiusura del concerto verrà eseguita la Sinfonia n. 3 “Renana”.
Scritta verso la fine del 1850, è cronologicamente l’ultima delle quattro sinfonie di Schumann e ha come suo spunto programmatico la Renania, regione nella quale il compositore si era da poco trasferito con la moglie Clara per assumere la guida dell’orchestra di Düsseldorf.
L’antico mito del Reno come culla della nazione tedesca e la serena laboriosità delle sue genti si rispecchiano nel solido impianto dei due movimenti esterni e nell’ispirazione popolaresca dello Scherzo.
In aggiunta ai quattro tempi tradizionali figura in partitura un quinto movimento, grandioso tributo alle antiche pratiche contrappuntistiche rivisitate in chiave romantica.

Il giorno stesso del concerto, alle 10.30, sempre all’Auditorium Pollini, sarà aperta al pubblico la prova generale: biglietto intero euro 7, ridotto studenti euro 3.

Ad introdurre il concerto, come di consueto alle ore 19, con una guida all’ascolto, ad ingresso libero e gratuito a cura degli AMICI OPV, sarà Elisabetta Fava, docente di Storia e critica della musica presso l’Università di Torino.

La 51ª Stagione concertistica dell’Orchestra di Padova e del Veneto è realizzata con il sostegno di MiBACT, Regione del Veneto, Comune di Padova e Fondazione Antonveneta.

Interi: €22
Ridotti in convenzione: €20
Ridotti amici OPV: €18
Ridotti under 35: €8
Ridotti speciali famiglie: €30

In prevendita a partire da una settimana prima rispetto alla data del concerto presso Gabbia (via Dante, 8) o in vendita al botteghino dell’Auditorium Pollini, il giorno del concerto dalle ore 20.00.
I biglietti interi possono essere online sul sito www.opvorchestra.it

Info:
www.opvorchestra.it
tel. 049 656848

Ufficio stampa
Studio Pierrepi
Alessandra Canella
Via delle Belle Parti 17
35139 Padova
348-3423647
canella@studiopierrepi.it
www.studiopierrepi.it

________________________________________________________

Ariel Zuckermann

credit Felix Broede

Israeliano, è tra i giovani direttori d’orchestra più richiesti del panorama internazionale.
Si è formato sotto la guida di Jorma Panula alla Royal Music Academy di Stoccolma e, successivamente, di Bruno Weil alla Musikhochschule di Monaco, dove si è laureato nel maggio 2004.
Nel gennaio 2007 è stato nominato Direttore musicale della Georgian Chamber Orchestra.
La Stagione 2014/2015 ha visto i debutti con l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, l’Orquestra Filarmônica de Minas Gerais e i Münchner Symphoniker, le nuove collaborazioni con la Riga Sinfonietta, le Orchestre filarmoniche di Poznań e Wrocław, la Israel Chamber Orchestra e la Georgian National Philharmonic a Tbilisi, e i tour con il suo ensemble, Kolsimcha, con il programma del più recente CD, Contemporary Klezmer, nel quale ha diretto la London Symphony Orchestra.
Nel 2003/2004 Ariel Zuckermann è stato assistente di Iván Fischer alla Budapest Festival Orchestra, ruolo che gli ha permesso di ampliare il proprio repertorio e di dirigere numerosi concerti con eccellenti riscontri di critica. Nel 2007 ha debuttato con successo con la Deutsches Symphonie-Orchester Berlin alla Philharmonie di Berlino, e nel 2009 ha diretto l’Orquesta Sinfónica de Euskadi in un tour in Spagna. Successivamente ha diretto, in concerto e in sala di registrazione, prestigiose orchestre quali Bayerische Staatsorchester, NDR Radiophilharmonie, Israel Philharmonic Orchestra, KBS Radio Orchestra Seoul, Hungarian National Philharmonic, Budapest Festival Orchestra, Czech Philharmonic Orchestra, Bamberger Symphoniker, Danish National Symphony Orchestra, Camerata Salzburg e Riga Sinfonietta.
Ha diretto inoltre una nuova produzione dell’opera Viva La Mamma di Donizetti a Monaco e, recentemente, l’opera comica Pimpinone di Telemann.
Vincitore di numerosi concorsi internazionali, Ariel Zuckermann ha cominciato la sua carriera come flautista, studiando con Paul Meisen e András Adorján a Monaco e perfezionandosi successivamente con Alain Marion e Aurèle Nicolet.

Laura Polverelli
Uno dei mezzosoprani più acclamati della sua generazione, Laura Polverelli ha calcato i palcoscenici di alcuni fra i maggiori teatri del mondo, collaborando con direttori d’orchestra del calibro di Claudio Abbado, Riccardo Muti, Daniele Gatti, Daniel Harding, Rinaldo Alessandrini, Gary Bertini, Fabio Biondi, Ivor Bolton, Bruno Campanella, Riccardo Chailly, Myung-Whun Chung, Jesus Lopez-Cobos, Ottavio Dantone, Colin Davis, Gianluigi Gelmetti, René Jacobs, Jean-Claude Malgoire, Andrea Marcon, Zubin Mehta, Antonio Pappano, Carlo Rizzi, Christophe Rousset e Jeffrey Tate.
È ospite regolare di teatri quali Teatro alla Scala, Wiener Staatsoper, Teatro del Maggio Musicale, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Teatro La Fenice di Venezia, Bayerische Staatsoper di Monaco, Teatro Real de Madrid, Opéra de Lyon, Opéra de Monte Carlo, Théâtre des Champs Elysées de Paris, Théâtre Royal de la Monnaie di Bruxelles, Teatro San Carlo di Napoli, Rossini Opera Festival di Pesaro, Glyndebourne International Festival, Festival di Orange, Festival Mozart de La Coruña, Festival de Beaune, Festival de Saint-Denis e Festwochen Alter Musik di Innsbruck, Festival di Salisburgo.
Ha iniziato la carriera come specialista nel repertorio barocco, dando vita ai personaggi di tante opere di Cesti, Cavalli, Monteverdi, Haendel, Pergolesi, Jommelli nei più importanti Festival europei.
Il suo repertorio comprende inoltre i maggiori ruoli rossiniani e mozartiani quali Rosina (Il barbiere di Siviglia), Angelina (La Cenerentola), Isabella (L’Italiana in Algeri), Isolier (Le Comte Ory), Dorabella (Così fan tutte), Annio e Sesto (La Clemenza di Tito), Cherubino (Le nozze di Figaro), Zerlina (Don Giovanni, Idamante (Idomeneo) che ha cantato anche al teatro alla Scala.
Ha interpretato ruoli dell’Ottocento italiano e francese tra cui Carmen, Charlotte (Werther), Dulcinea (Don Quichotte), Sara (Roberto Dovereux), Adalgisa (Norma), Romeo (Capuleti e Montecchi), Giovanna (Anna Bolena), Elisabetta (Maria Stuarda), Maffio Orsini (Lucrezia Borgia).
Attiva anche in campo sinfonico, il suo repertorio annovera, fra gli altri, Petite Messe solennelle e Stabat Mater di Rossini, Stabat Mater di Pergolesi, Nisi Dominus, Gloria e Juditha Triumphans di Vivaldi, la Messa in Si minore di Bach, la Messa in Do minore KV 427 di Mozart, Stabat Mater di Boccherini, Folksongs di Berio, e L’Enfance du Christ di Berlioz.
Fra i più recenti successi si ricordano Angelina nella Cenerentola a Bologna, con la direzione di Michele Mariotti, Elisabetta in Maria Stuarda al Maggio Musicale Fiorentino e all’Opéra de Montecarlo, nonché il debutto presso la Wiener Staatsoper, dove ha interpretato Maffio Orsini nella Lucrezia Borgia, Rosina ne Il barbiere di Siviglia e Dorabella in Cosi fan tutte, nonché il ruolo protagonista nella riscoperta del Tebaldo e Isolina al Rossini in Wildbad Festival.
Ha inaugurato la Stagione 2015/2016 come solista nello Stabat Mater di Rossini con l’Orchestre Philharmonique de Montecarlo.
In seguito ha interpretato Falstaff (Meg) al Teatro alla Scala diretta da Daniele Gatti e alla Chicago Symphony sotto la direzione di Riccardo Muti, ultimamente è stata Adalgisa nella Norma al Teatro San Carlo di Napoli.
Fra i suoi prossimi impegni: Falstaff (Meg) al NCPA di Beijing e Norma (Adalgisa) a Tokyo, Kawasaki e Kyoto.
________________________________________________________

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...