Sabato 28 gennaio un “Carnevale degli animali” a misura di bambino apre il 2017 di OPV Families&Kids

logo-opv-families-and-kidsRitorna sabato 28 gennaio 2017, ore 17.30, all’Auditorium Pollini di Padova, l’attesissimo appuntamento con OPV Families&Kids, progetto dell’Orchestra di Padova e del Veneto ideato per il pubblico dei più piccoli e per i nuclei familiari.

Accanto alla “versione per adulti” del Carnevale degli animali (1886) di Camille Saint-Saëns (1835-1921) presentata all’interno della 51ª Stagione concertistica dell’Orchestra di Padova e del Veneto, OPV e Atelier Elisabetta Garilli hanno disegnato un allestimento di questa fantasiosa partitura “a misura di bambino”, in cui più forme d’arte si uniscono per evocare quest’incredibile fantasia zoologica.

Nel Carnevale degli animali di Camille Saint-Saëns gli animali si presentano, in una partitura ricca di colori, con le loro andature e le loro voci, che si nascondono tra i pentagrammi.
Vi siete mai chiesti ad esempio quale strumento si trasforma nel ruggito del Re Leone, quale diventa la gallina, e quale il ragliare degli asini, lo scalciare degli emioni, la danza dell’elefante e i pesci nell’acquario?
In questa regia molte forme d’arte si trovano a comunicare: ecco allora che il Re Leone, interpretato da Alberto Bronzato, attore che svolge un’incessante e articolata attività educativo-formativa rivolta a tutte le fasce d’età, si presenta in scena con la sua segretaria, la “cantattrice” Enrica Compri, ed una lavagna luminosa, sulla quale le illustrazioni create in diretta dall’“artista polimaterica” ed illustratrice Serena Abagnato interpretano il piano musicale e narrativo e la danzatrice/mimo Giulia Carli entra nelle forme degli animali per scombinarle, reinterpretarle e crearne continuamente di nuove.
Il testo è stato scritto dalla pianista e compositrice Elisabetta Garilli, ideatrice dell’innovativo progetto di didattica musicale Disegnare Musica, con il quale porta l’educazione musicale nelle scuole dell’infanzia e primarie, coinvolgendo circa 10.000 alunni di 500 classi di Verona e provincia, sul palco anche in veste di voce narrante, appositamente per la partitura, interpretata dall’Orchestra di Padova e del Veneto e dal duo pianistico Alberti – D’Errico guidata dalla giovane direttrice d’orchestra Mimma Campanale, vincitrice di numerosi concorsi a livello nazionale ed europeo.

Gli appuntamenti con OPV Families&Kids proseguono sabato 4 febbraio 2017, ore 17.30, all’Auditorium Pollini di Padova con “Figaro qua, figaro là! Il barbiere di Siviglia”, selezione dalla riduzione d’epoca per fiati e contrabbasso di W. Sedlak, interpretata da I fiati dell’OPV, con un testo di Elisabetta Garilli raccontato da Alberto Bronzato e con le scene create da Serena Abagnato.

OPV Families&Kids è realizzato con il contributo del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, la Regione del Veneto, il Comune di Padova, la Fondazione Antonveneta ed in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova, l’Orto Botanico-Università di Padova, Fondazione Salus Pueri, Pediatria Padova.

Il biglietto unico, non numerato, costa 5€ ed è in vendita online oppure da sabato 21 gennaio presso la libreria Pel di Carota (via Boccalerie, 29).

I biglietti eventualmente invenduti saranno disponibili al botteghino il giorno del concerto a partire dalle ore 16.30.

Il servizio di vendita biglietti online rimarrà attivo sino alle ore 12.00 del giorno stesso dello spettacolo.

Info:
www.opvorchestra.it
tel. 049 656848

Ufficio stampa
Studio Pierrepi
Via delle Belle Parti 17 – 35139 Padova
Mob: 348-3423647
e-mail: canella@studiopierrepi.it
www.studiopierrepi.it

_________________________________________________________

Sabato 28 gennaio 2017, ore 17.30 – Auditorium C. Pollini

Families&Kids – “Il carnevale degli animali”
Direttore, Mimma Campanale
Duo pianistico, Alberti-D’Errico
Danza e mimo, Giulia Carli
Voce recitante, Alberto Bronzato
Voce recitante, Enrica Compri

Camille Saint-Saëns: Il carnevale degli animali (Testo di Elisabetta Garilli; Illustrazioni di Serena Abagnato)

Mimma Campanale, direttrice d’orchestra
Nata nel 1990, comincia lo studio del pianoforte all’età di sei anni; partecipa a numerosi concorsi a livello nazionale ed europeo, vincendo primi premi nella sua categoria.
Nel 2000 incide un cd per l’associazione musicale “Igor Stravinsky” di Bari eseguendo brani per pianoforte di autori contemporanei.
Collabora come pianista in diversi concerti con l’orchestra e il coro “Mysticus concentus” della cappella musicale di Melfi.
Studia, inoltre, canto con Giacomo Colafelice e partecipa a masterclass internazionali tenute da Bob Stoloff.
Accanto agli studi musicali, nel 2012 consegue la laurea in Psicologia presso l’Università degli studi di Bari presentando uno studio sperimentale sulla valenza emozionale del linguaggio musicale.
Sin dalla tenera età mostra una precoce inclinazione per gli studi di Direzione d’Orchestra; laureata col massimo dei voti, ha diretto in diverse occasioni l’Orchestra sinfonica del conservatorio “N. Piccinni” di Bari, l’Orchestra “Amici della Musica” di Ruvo di Puglia e l’Orchestra sinfonica del Conservatorio “U. Giordano” di Foggia.
Ha debuttato nel teatro lirico dirigendo “Così fan tutte” di Mozart presso il teatro “U. Giordano” di Foggia, recentemente riaperto al pubblico.
Mostra un particolare interesse per la musica contemporanea seguendo i corsi di composizione di Daniele Bravi e masterclass di Ivan Fedele.
È stata assistente di Marco Angius per la messa in scena di “Luci mie traditrici” di Salvatore Sciarrino presso il teatro Comunale di Bologna.

Alfonso Alberti, pianoforte
Alfonso Alberti svolge un’intensa attività di pianista in Europa e negli Stati Uniti. Nato nel 1976, ha studiato con P. Rattalino e R. Risaliti e ha seguito corsi di perfezionamento tenuti da M. Damerini, R. Tureck, F. Scala, O. Marshev.
Ha esordito nella Sala Verdi del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano a diciassette anni eseguendo il Quarto concerto di Rachmaninov con l’Orchestra della RAI.
Ha suonato, tra gli altri, al Konzerthaus di Vienna, al Teatro Dal Verme di Milano, al Passionsspielhaus di Erl, al LACMA di Los Angeles, ai giardini della Guggenheim Collection a Venezia e Villa Pisani Bonetti a Bagnolo di Lonigo – capolavoro giovanile di Andrea Palladio e patrimonio dell’UNESCO – collaborando con direttori come G. Kuhn, T. Ceccherini, A. Tamayo, P.-A. Valade, F. E. Scogna, Y. Sugiyama, V. Parisi.
Ha tenuto concerti insieme a noti musicisti, fra i quali il flautista P.Y. Artaud, il percussionista M. Ben Omar e il trombonista B. Webb; collabora stabilmente con l’ensemble Prometeo e in maniera occasionale con altre formazioni.
Ha realizzato numerosi CD solistici e cameristici, tra i quali il disco per pianoforte solo Cangianti, dedicato all’opera integrale per pianoforte di Niccolò Castiglioni e pubblicato dall’etichetta “Col legno”.
Sempre per “Col legno”, Dispositions furtives, con musiche per pianoforte solo di Gérard Pesson, mentre presto sarà pubblicato un cd Stradivarius con il Concerto per pianoforte e orchestra di Goffredo Petrassi (Orchestra della RAI di Torino, direttore Arturo Tamayo).
Degno di nota è l’impegno di Alfonso Alberti per la divulgazione e la promozione della musica del secolo appena trascorso, con un repertorio che spazia dalle avanguardie storiche fino ai compositori più giovani.
Sono state da lui tenute a battesimo composizioni per pianoforte solo di J. Baboni Schilingi, P. Castaldi, O. Coluccino, G. Gaslini, S. Gervasoni, G. Giuliano, D. Lombardi, A. Melchiorre, F. Nieder, G. Pesson, R. HP Platz, F. Razzi, G. Shohat, G. Sinopoli, A. Solbiati, Y. Sugiyama, M. Traversa e diversi altri compositori, anche della generazione più giovane.
Alfonso Alberti affianca all’attività di pianista quella di musicologo: ha pubblicato Niccolò Castiglioni, 1950-1966 (LIM, 2007), Vladimir Horowitz (L’Epos, 2008) e Le sonate di Claude Debussy (LIM, 2008).
A lui, nel 2010, il canale televisivo Sky Classica ha dedicato un documentario per la serie “Notevoli”.

Anna D’Errico, pianoforte
Il repertorio di Anna D’Errico spazia dal classicismo alla musica d’oggi, alla quale dedica uno speciale interesse che l’ha portata a stabilire un rapporto di collaborazione con alcuni dei più interessanti compositori della scena attuale.
Ha suonato in istituzioni internazionali quali Lucerne Festival, Carnegie Hall, Essen Philharmonie, Wien Modern, June in Buffalo, Mozarteum Salzburg, Konzerthaus Berlin, Heidelberger Frühling, Teatro la Fenice di Venezia, Cantiere di Montepulciano, Ultraschall Berlin, Gare du Nord Basilea, Parco della Musica di Roma, CDMC Madrid, ZKM Karlsruhe.
Ha suonato come solista con l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, con l’Orchestra di Padova e del Veneto, alla Konzerthaus di Berlino con il Concerto per pianoforte di Galina Ustvolskaia.
Ha lavorato con compositori quali Helmut Lachenmann, Salvatore Sciarrino, Pierre Boulez, Enno Poppe, Georges Aperghis, Brian Ferneyhough, Beat Furrer, Rebecca Saunders, Heinz Holliger, Claudio Ambrosini, Jörg Widmann, George Benjamin, Helmut Oehring, e con direttori quali Pierre Boulez, Peter Eötvös, Lucas Vis, Marco Angius, Matthias Pintscher, Ilan Volkov, Jean Deroyer, Igor Dronov.
La sua passione per la musica da camera l’ha portata ad avviare collaborazioni stabili, quali il duo pianistico con Alfonso Alberti e l’Ensemble Interface, di cui è membro fondatore, e inoltre ad esibirsi con interpreti quali Uli Fussenegger, Ian Pace, Dimitri Vassilakis, Marco Fusi, Donatienne Michel-Dansac, e ensemble quali Ensemble Modern, Algoritmo, Icarus, Linea, Meitar.
Ha inciso per le editrici Stradivarius, Raccanto, Ars Publica, Wergo e CMC Canada.
Come docente specializzata in tecniche e repertorio contemporaneo prende parte regolarmente a workshop per compositori e perfomers, e a progetti educativi attraverso la musica sperimentale nelle scuole.
Suoi progetti hanno ricevuto riconoscimenti quali il “Leone d’argento” della Biennale di Venezia (2014) e il “Premio Abbiati per la Scuola” (2014).
Ha tenuto masterclass presso Conservatoire du Quebec, Conservatoire de Montreal, University of Minnesota Duluth, Yong Siew Toh Conservatory di Singapore, Real Conservatorio Superior di Madrid, Sydney Conservatorium e University of Queensland; è stata docente presso vari Istituti di Alta Formazione Musicale in Italia.
Diplomatasi con lode a Venezia con Giorgio Lovato, si è perfezionata in seguito presso la Fondazione Cini di Venezia con Eugenio Bagnoli, presso l’Accademia Chigiana con Joaquin Achucarro, agli Internationale Meisterkurse für Musik Zürich con Rudolph Buchbinder, presso l’Accademia Hanns Eisler di Berlino con Eberhard Feltz e Richard Young, e inoltre con Nino Gardi e Giuliana Gulli.
Ha studiato con i membri dell’Ensemble Intercontemporain presso la Lucerne Festival Academy, e nel 2008/2009 è stata membro dell’International Ensemble Modern Academy a Francoforte, dove ha conseguito il Master’s Degree in Musica Contemporanea presso l’Hochschule für Musik.
Le sono stati riconosciuti il Kranichsteiner Stipendienpreis agli Internationale Ferienkurse Darmstadt (2010), e il Pianist/Composer Commissioning Project tributato dall’Yvar Mikhashoff Trust for New Music (2015).

Serena Abagnato, illustratrice
Nata a Soave nel 1976, è laureata in Giurisprudenza con master in Intercultural Competence and Management.
Da sempre appassionata di educazione ambientale e naturalistica, di lavorazione e manipolazione di materiali, si dedica alla creazione di installazioni su tematiche di diverso genere e alla realizzazione di laboratori di manualità.
Dal 2010 gestisce lo spazio culturale laFogliaeilVento a Soave (VR).
Affidandosi alla sua sensibilità nello spazio tridimensionale e alla sua attenta conoscenza dei materiali, ha realizzato e presentato in tutto il nord Italia numerosissimi allestimenti in particolare per le rassegne di spettacoli per famiglie Agorà organizzata in collaborazione con il Comune di Verona – Ass.to alla Famiglia e il Disegnare Musica Ensemble e OPV Families&Kids curata da E. Garilli in collaborazione con l’Orchestra di Padova e del Veneto.
Fra i titoli principali Viaggio nella notte blu di B. Landmann, Jaipur e la macchina avvisavento e Jaipur e la neve di E. Garilli, La Foglia e il Vento di E. Garilli e D. Deflorian, Due Alberi di A. Sanna.
E’ membro del Garilli Sound Project con il quale ha realizzato anche l’installazione di una natività intitolata Diritto a rinascere all’interno della rassegna “Soave, paese dei presepi” inaugurata con la “Suite” omonima composta da E. Garilli.

Giulia Carli, ballerina
Nata a Bussolengo nel 1983, laureata in Scienze delle Attività Motorie e Sportive presso l’Università di Verona nel 2007 e diplomata presso la Scuola Internazionale di Danzaterapia SI. Danza di Verona nel 2011.
Da sempre la danza e il movimento in generale sono fulcro della sua vita, soprattutto nel diventare possibilità di comunicazione ed espressione.
Dall’età di 7 anni, studia danza avvicinandosi e approfondendo diverse discipline della danza, da quella classica, al modern jazz, alla danza contemporanea.
All’età di 21 anni, si avvicina allo studio delle arti marziali, quali il Tai Ji Quan e Xin Ji Quan, che continua tuttora, e alla danzaterapia, viaggiando tra Italia, Brasile e Nepal fino al 2010, lasciandosi stupire dalla possibilità di dialogo che la danza può creare, anche tra culture molto diverse tra loro.
Socia operativa dell’associazione laFogliaeilVento di Soave, che da anni dedica la sua attività in campo artistico, espressivo e culturale in convenzione con il Comune di Soave e in rete con diversi enti territoriali.
Tiene annualmente presso l’associazione corsi di danzaterapia indirizzati ai bambini 0-3 anni coinvolgendo i genitori in un percorso di sensibilizzazione e crescita nell’espressione del movimento.
Dal 2009, in qualità di ballerina, ha preso parte a diverse rappresentazioni di musica, narrazione e danza rivolti a famiglie, bambini e adulti, grazie alla attuale collaborazione con il Disegnare Musica Ensemble di Verona, di cui è membra, attivo in tutto il nord Italia (Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lombradia, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna).
Fra i titoli principali : “Iuiumanè e la nave del deserto” racconto e musiche di E. Garilli (per Acque Veronesi); “Viaggio nella Notte Blu”, “Simkara Suite”, con musiche di E. Garilli; “As formigas e o ovo” (in collaborazione con Espaço Cultural Vila Esperança – Brasile); “Jaipur e la macchina avvisavento” di E. Garilli per famiglie e per le scuole; “La Foglia e il Vento” di E. Garilli e D. Deflorian per famiglie e per le scuole.

Enrica Compri, cantante lirica ed attrice
Dopo la maturità Classica conseguita presso il Liceo Classico S. Maffei, si diploma in Canto Artistico presso il Conservatorio F. E. Dall’Abaco di Verona nel 2002.
Scopre l’amore per il canto e la musica durante la Scuola di Teatro di Bologna dove si diploma nel 1995.
Ha studiato Logopedia, Espressione Vocale, l’uso delle maschere e il clown.
Ha lavorato in teatro e dal 2003 affianca l’attività di cantante e attrice all’insegnamento della Musica e del Teatro a ragazzi e adulti.
Sempre nel 2003 fonda il Coro di Voci Bianche dell’Accademia Musicale di San Giorgio di Verona, e inizia a lavorare come vocalista in diverse realtà musicali.
Nel 2004 entra a far parte del team didattico di Disegnare Musica e da allora si definisce ‘cantattrice’, e dal 2009 si esibisce come voce narrante e cantante all’interno di spettacoli didattici e per famiglie insieme al Disegnare Musica Ensemble, di cui è membro attivo.
Dal 2013 si esibisce con il Garilli Sound Project.

Elisabetta Garilli, musicista
Pianista e compositrice, nata ad Ostiglia nel 1972.
Esperta di didattica musicale applicativa, nel 1999 ha ideato il Progetto innovativo di didattica musicale Disegnare Musica, denominato poi Musica d’insieme per crescere, con il quale porta ancora l’educazione musicale nelle scuole dell’infanzia e primarie, coinvolgendo circa 10.000 alunni di 500 classi di Verona e provincia.
Dal 2011, durante la Stagione concertistica, cura per l’Orchestra di Padova e del Veneto la rassegna OPV Families & Kids coinvolgendo illustratori, attori e artisti in affiancamento all’orchestra in incontri specifici rivolti alle famiglie.
Per la Fondazione Arena di Verona, crea e sviluppa, il Progetto di Educazione Musicale Opera Aperta Aida incluso nel Festival del Centenario 1913-2013.
È curatrice della rassegna Agorà. Le famiglie e la città incontrano la musica, dell’Assessorato alla Famiglia del Comune di Verona, inserita nel cartellone del triennio 2013-2016 del Teatro Ristori di Verona.
Ha ideato e condotto il progetto Musica per suoni spontanei, con il sostegno del Progetto nazionale Nati per la Musica e dell’Associazione Culturale Pediatri.
Conduce da anni il laboratorio sperimentale di ascolto musicale e apprendimento ritmico corporeo Musica Indossata, cui partecipano musicisti professionisti, ballerini, attori in percorsi di ricerca sul sentire la musica nel e con il corpo.
È direttore del Disegnare Musica Ensemble e autrice di spettacoli musicali per tutti e del racconto musicato Jaipur e la Macchina Avvisavento, illustrato da Gek Tessaro (Kite Edizioni, 2011).
Nel 2013 fonda il Garilli Sound Project, insieme cameristico che sviluppa progetti specifici di cooperazione internazionale, volti al riconoscimento dei Diritti umani.
Dal 2014 sviluppa la didattica e gli eventi per famiglie presso Arena Museo Opera di Palazzo Forti, coordinando l’équipe laFogliaeilVento; il progetto, volto alla divulgazione della cultura lirica, ha veicolato in questi due anni la sperimentazione diretta del linguaggio operistico ad oltre 7.000 fra bambini e ragazzi dai 4 ai 18 anni d’età e alle famiglie.
Nel 2015 e 2016 è chiamata a sviluppare, per il Festival della cultura creativa ABI, progetti finalizzati a muovere e sensibilizzare i bambini alla scoperta di linguaggi artistici non convenzionali; crea con questo obiettivo i percorsi laboratoriali I Giardini Segreti degli Alfabeti e Gira l’Opera gira.
Gli interventi erano promossi da Unicredit.
________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...