Venerdì 27 gennaio la stagione dell’ANCEM propone al Teatro Diana il “Concerto della Memoria”

stagione-ancem-locandina-concerto-27-gennaioL’Ancem, Associazione Napoli Capitale Europea della Musica organizza per venerdì 27 gennaio 2017, alle ore 17.30, al Teatro Diana di Via Luca Giordano a Napoli il “Concerto della Memoria”, dedicato alle vittime dell’Olocausto.
Secondo appuntamento della stagione concertistica 2016/17 dell’Associazione presieduta dal Maestro Filippo Zigante (che ne cura anche la direzione artistica) – presidente onorario Dino Falconio – il concerto si terrà in collaborazione con l’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e con il patrocinio della Comunità ebraica di Napoli.
Protagonista della serata l’Orchestra da Camera Stabile Accademia di Santa Sofia, impegnata in un programma denso di contenuti musicali e di significati celebrativi.
Si inizierà con la Preghiera per violoncello e orchestra d’archi (solista Gianluca Giganti) ispirata a temi ebraici di Ernest Bloch per passare poi ad un lavoro commissionato per l’occasione dall’Ancem alla giovane ma già molto nota compositrice italiana Silvia Colasanti, dal titolo Tre notti.
Il primo violino (konzertmeister) Marco Serino sarà l’interprete di Tre pezzi per violino del compositore statunitense John Williams.
Il programma si concluderà con l’emozionante Quartetto n. 8 (versione per orchestra d’archi) che il pianista russo Dmitri Shostakovich, uno dei più noti compositori del ventesimo secolo, dedicò alle “vittime di tutte le guerre” dopo una visita ai lager nazisti.
«Tutta la produzione musicale di Blochspiega il Maestro Filippo Ziganteè permeata dallo spirito ebraico, mentre Shostakovich non era ebreo ma ha vissuto in un periodo storico molto difficile, dominato dallo stalinismo, che gli fu da stimolo per interessarsi alle problematiche degli ebrei e a comporre alcune delle sinfonie più emozionanti della storia della musica del ‘900. Abbiamo poi commissionato un lavoro a Silvia Colasanti perché la memoria della Shoah non svanisca col tempo ma sia sempre motivo di ispirazione».
L’Ancem accoglierà sul palco come ospite d’onore il poeta Oreste Bisazza Terracini, testimone dell’Olocausto e figlio adottivo di Umberto Elia Terracini, presidente dell’Assemblea costituente.
Insigne uomo di cultura e letterato, oltre che celebre avvocato noto al grande pubblico per essere stato patrocinante nel processo contro Priebke, Oreste Bisazza Terracini leggerà, durante il concerto, alcune sue liriche ispirate alla Shoah che faranno da trait d’union allo svolgimento del programma musicale.
Infine il Teatro Diana aderirà all’iniziativa a carattere nazionale lanciata dal MiBACT dal titolo La Shoah dell’arte 2017 che, nel Giorno della Memoria 2017 vuole rendere omaggio al grande attore Arnoldo Foà.
Prima del concerto, il Teatro manderà in sala una breve registrazione tratta dal testo “Eutanasia di un ricordo” di Vittorio Pavoncello.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...