Il duo Geoghegan-Candela grande protagonista del terzo appuntamento rivolto all’integrale delle sonate di Mozart per violino e pianoforte

duo-geoghegan-candelaNuovo appuntamento con il ciclo integrale delle sonate per violino e pianoforte di Wolfgang Amadeus Mozart, iniziativa promossa da Galleria Toledo e inserita nella stagione della Fondazione Pietà de’ Turchini, che si avvale della collaborazione con il Centro Italiano per la Musica da Camera, l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici ed il Polo museale della Campania.
Ospiti della serata, tenutasi a Palazzo Serra di Cassano, sede dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, la violinista Héloïse Geoghegan e il pianista Dario Candela, che hanno iniziato il concerto con la Sonata K. 303 in do maggiore, scritta a Mannheim e appartenente al gruppo delle sei “Sonate Palatine” (pubblicate nel 1778 a Parigi), così definite perché la dedicataria fu la principessa elettrice Maria Elisabetta del Palatinato.
La successiva Sonata in do maggiore K. 296, anch’essa  risalente al 1778, venne composta per la viennese Josepha von Auernhammer, bravissima pianista ed allieva di Mozart, nonché fra i suoi amori giovanili.
La notizia di questa relazione era giunta pure alle orecchie del padre Leopold che, da Salisburgo, inviò al figlio una lettera molto preoccupata, ricevendo una risposta dai toni rassicuranti, dove la ragazza era descritta come una pianista molto dotata, ma dall’aspetto ripugnante.
In effetti risulta difficile credergli, se consideriamo il valore ed il romanticismo di questo come di altri brani composti per lei, e presumiamo che lo stesso Leopold dubitò fortemente sulla veridicità delle sue affermazioni.
Dopo un breve intervallo, è stata la volta della Sonata K. 481 in mi bemolle maggiore, che vide la luce a Vienna verso la fine del 1785 ed è considerata fra le massime opere della maturità del genio di Salisburgo.
Poco si sa della genesi di questo lavoro, tranne che appartiene ad un periodo estremamente fecondo per il grande compositore, che si trovava all’apice della notorietà.
Il concerto si è chiuso con la Sonata K. 306 in re maggiore, ultima delle “Palatine” che, come tutte quelle afferenti a tale raccolta, si caratterizza per il ruolo paritario affidato al violino, fino ad allora considerato solo strumento accompagnatore del pianoforte, mentre differisce dalle altre in quanto presenta tre movimenti anziché due.
Riguardo agli interpreti, il pianista Dario Candela, punto di riferimento del ciclo, aveva per l’occasione come partner la violinista irlandese Héloïse Geoghegan, attualmente docente al Conservatorio di Cosenza.
I due hanno dato vita ad un concerto di elevato livello, evidenziando una grande bravura come solisti e un notevolissimo affiatamento e trasmettendo intense emozioni ad un pubblico attento, al quale hanno proposto come bis il secondo struggente movimento della Sonata in mi minore K. 304, terminata da Mozart mentre soggiornava a Parigi, pochi giorni dopo la morte della madre, che lo aveva accompagnato in questo suo viaggio.
Ricordiamo, infine, a coronamento di una bellissima serata musicale, i brevi e significativi interventi del professor Riccardo Scognamiglio, rivolti alla lettura di alcune missive di Mozart, coeve ai brani eseguiti, che descrivevano la piacevole atmosfera da lui trovata a Mannheim.
________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...