Domenica 1 gennaio “Concerto di Capodanno” al Conservatorio di Napoli

locandina-concerto-di-capodanno-al-conservatorioDomenica 1 gennaio, alle ore 18, nella Sala Scarlatti del San Pietro a Majella, il Conservatorio di Napoli festeggia l’arrivo del nuovo anno invitando tutta la città allo straordinario Concerto di Capodanno, immerso nelle atmosfere dei valzer tra Vienna e Napoli ispirati al tema del viaggio e del Grand Tour.
Si esibirà al completo l’Orchestra San Pietro a Majella, formata da docenti e allievi del Conservatorio di Napoli, diretta da Francesco Vizioli, docente di Direzione d’Orchestra del conservatorio napoletano.
Il Concerto esplorerà il repertorio più amato dal pubblico di tutto il mondo come emblema benaugurante per iniziare il nuovo anno all’insegna della musica e della bellezza: il valzer, declinato dai più grandi compositori viennesi e italiani, eseguito nelle più importanti sale tanto della capitale imperiale quanto in quelle della Napoli centro culturale delle corti europee.
È la prima volta – afferma il direttore del Conservatorio di Napoli Elsa Evangelistache il Conservatorio di Napoli nella sua storia si appresta a celebrare l’inizio del nuovo anno attraverso la musica, allo scopo di offrire un concerto nel luogo preposto alla formazione e alla diffusione dell’arte musicale, che vuole essere segno di speranza e di rinascita per la città. Vorrei con questo nuovo appuntamento esprimere l’augurio più sincero a tutta Napoli per l’anno che verrà puntando, attraverso la musica, alla riscoperta e alla valorizzazione del suo immenso patrimonio culturale, porto sicuro da cui salpare verso un futuro raggiante e ricco di prospettive”.

Il nostro compito – proseguono il direttore e il presidente del Conservatorio Antonio Palmaè quello di consegnare nelle mani dei giovani studenti tutta la ricchezza della nostra tradizione musicale, nobile ed eccellente strumento di riscatto e di rinascita, tradizione da coltivare e usare con la consapevolezza di essere in possesso di un patrimonio unico e preziosissimo di cui le nuove generazioni sono fortunati eredi”.

Intenso e impegnativo il programma con i valzer della tradizione viennese scritti da Johann Strauss figlio, Rosen aus dem Süden op. 388, Kaiser-Walzer op. 437 e An der schönen, blauen Donau op. 314, anche insieme al fratello Josef Strauss, Pizzicato-Polka; da Nino Rota, Valzer del commiato da Il Gattopardo, e la sua rielaborazione per il film di Visconti del Valzer brillante di Giuseppe Verdi, fino a La danza, Valzer da concerto per orchestra di Saverio Mercadante, in prima esecuzione moderna, il cui prezioso manoscritto è custodito presso la Biblioteca del San Pietro a Majella.
Saranno ascoltate letture interpretate da Maria Luisa Bigai, docente di Arte Scenica del Conservatorio di Napoli.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Info:
Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli
Tel: 081 5644411

Giulia Veneziano
Responsabile Ufficio Stampa
Conservatorio di Musica San Pietro a Majella
mail: veneziano.stampamajella@gmail.com

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...