Martedì 13 dicembre, per la stagione della Fondazione Pietà de’ Turchini, presentazione del libro di Stefano Aresi “In note velocissime” sulla vita e sull’arte del celebre sopranista Luigi Marchesi

copertina-libro-in-note-velocissimeMartedì 13 dicembre 2016, alle ore 18.00, alla Chiesa di San Rocco a Chiaia (via Riviera di Chiaia) a Napoli, per la stagione della Fondazione Pietà de’ Turchini, è in programma la presentazione del volume “In note velocissime” (ed. Sillabe; 2016), dedicato a uno dei più importanti cantanti castrati della storia, Luigi Marchesi detto Marchesini (1754-1829).
Ne parleranno l’autore, il musicista e musicologo Stefano Aresi, fondatore dell’ensemble Stile Galante, e il critico musicale Lucio Tufano.
Nelle sue oltre 250 pagine con illustrazioni, “In note velocissime” è uno sguardo documentato e dettagliato sulla vita e sull’arte del sopranista milanese che disse “no” a Napoleone, voce che in quarant’anni di carriera suscitò gli entusiasmi del pubblico di tutta Europa e che affascinò Paganini, e inoltre figura chiave per comprendere il teatro operistico e la società all’epoca del crollo dell’ancien régime, attraverso i suoi lavori con i più importanti compositori del tempo, e i suoi incontri con Caterina di Russia, il Bonaparte e altri potenti.
Il saggio ricostruisce infine il privilegiato rapporto del cantante con Napoli, onorato ospite del Teatro di San Carlo, e collaboratore di alcuni dei più grandi autori partenopei a lui contemporanei.

L’incontro è a ingresso libero.

Stefano Aresi
Dottore di ricerca in musicologia, si è occupato di problemi di prassi esecutiva vocale, filologia e nascita del classicismo.
Nel 2010 ha fondato Stile Galante, ensemble su strumenti d’epoca da lui diretto, il cui lavoro ha ricevuto entusiastiche recensioni da The Guardian, BBC Music Magazine, The Gramophone, Avvenire, The Irish Times, The Sunday Times, Milano Finanza, Klassik magazine.
Come ricercatore, Aresi ha pubblicato per ETS, SIdM, Pavia University Press, Baerenreiter (MGG), Laaber-Verlag, Gran Tonante.
Oltre a partecipare a svariati convegni specialisti, è spesso invitato a tenere lezioni e masterclass presso diverse istituzioni, quali, in tempi recenti, l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e la Stanford University.

Luigi Marchesi (1754-1829) è stato uno dei più importanti cantanti castrati della storia della musica.
Questo libro di Stefano Aresi offre per la prima volta uno sguardo documentato e dettagliato sulla carriera, la vita e le capacità artistiche del cantante.
Con una folgorante carriera iniziata tra le navate del Duomo di Milano nel 1765 e chiusasi al Teatro alla Scala nel 1805, Marchesi ha attraversato il mondo musicale a lui contemporaneo suscitando le più disparate reazioni.
In quarant’anni di lavoro ininterrotto sui palcoscenici più prestigiosi, Marchesi ha collaborato con compositori come Anfossi, Sarti, Zingarelli, Cimarosa, Cherubini, Salieri, Mayr, Martín y Soler, Pugnani; è stato ricercato da (e talora si scontra apertamente con) personaggi quali Caterina di Russia e Napoleone Bonaparte, e forma il gusto di una intera generazione di artisti del suono.
Con Napoli, il castrato mantenne un rapporto privilegiato, onorato ospite del Teatro di San Carlo e collaboratore di alcuni dei più grandi compositori partenopei a lui contemporanei.
________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...