Sabato 3 dicembre Francesca Aspromonte e i Talenti Vulcanici nel concerto “La Napoli barocca della Natività” per la Pietà de’ Turchini

Logo Fondazione Turchini 2Sabato 3 dicembre 2016, alle ore 20.30, alla Chiesa di Santa Caterina da Siena a Napoli, il Centro di Musica Antica Fondazione Pietà de’ Turchini presenta un concerto a cura di Paologiovanni Maione con rare pagine sulla Natività di autori del Sei-Settecento e di Scuola Napoletana, eseguite dal soprano Francesca Aspromonte, straordinaria voce già apprezzata alla Carnegie Hall e in altri prestigiosi palcoscenici, accompagnata dall’ensemble Talenti Vulcanici diretti da Stefano Demicheli con il nuovo organico dopo audizioni internazionali.
“La Napoli barocca della Natività” – questo il titolo dell’appuntamento, in collaborazione con l’Istituto di Cultura Italiana di Londra -, propone pagine di Angelo Ragazzi, Giacomo Maraucci, Francesco Manfredini e Alessandro Scarlatti, e ancora una versione per soprano e archi di “Quando nascette Ninno” di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori.
Il concerto si focalizza su una tradizione della Napoli barocca: quella di confraternite, chiese e conventi che con il sostegno dell’aristocrazia e della borghesia cittadina, commissionavano ai maggiori compositori del tempo musiche per funzioni religiose spesso sontuose e accompagnate da vere e proprie macchine sceniche.
Nel caso specifico, queste pagine di musica sacra per la Natività uniscono semplici e idilliache melodie alle soluzioni stilistiche della musica profana e per il teatro in linea con i gusti del tempo, e inoltre conducono idealmente gli ascoltatori nell’immaginario di quel presepe napoletano abitato da una riconoscibilissima umanità e dove c’è posto anche per maschere e diavoli.

Biglietto intero: 10 euro
Biglietto ridotto under 30 /over 60, Soci Fai, Feltrinelli e ArteCard: 7 euro
Biglietti disponibili sul circuito online azzurroservice.net o al botteghino mezz’ora prima del concerto

Informazioni:
www.turchini.it
info@turchini.it
.

Ufficio Stampa
Paolo Popoli
paolopopoli@gmail.com

_________________________________________________________

Sabato 3 dicembre 2016, ore 20.30
Chiesa di Santa Caterina da Siena (via Santa Caterina da Siena, 38 – Napoli)

La Napoli barocca della Natività
Consulenza musicologica: Paologiovanni Maione
Revisione delle partiture: Enrico Gramigna

Francesca Aspromonte, soprano
Talenti Vulcanici
Stefano Demicheli, clavicembalo e direzione

Programma

Angelo Ragazzi (1680-1750): Sonata a 4 XII op. 1 in sol maggiore

Giacomo Maraucci (sec. XVIII): Cantata pastorale per soprano con strumenti

Francesco Manfredini (1684-1762): Concerto grosso Pastorale per il Santissimo Natale op.3 n. 12

Alessandro Scarlatti (1660-1725): Cantata pastorale per la nascita di Nostro Signore “Oh di Betlemme altera poverta?”

Alfonso Maria de’ Liguori (1696-1787): Quando nascette Ninno (versione per soprano e archi, arrangiamento di Alessandro Quarta)

In collaborazione con Istituto di Cultura Italiana di Londra
Con la partecipazione di Tenuta Cavaliere Pepe – Azienda Vitivinicola Irpina in Campania

Francesca Aspromonte
francesca-aspromonteNata nel 1991, dopo gli studi di pianoforte e clavicembalo, Francesca intraprende lo studio del canto con Maria Pia Piscitelli e si diploma al Mozarteum di Salisburgo sotto la guida di Boris Bakow.
E’ stata allieva dell’Opera Studio di Renata Scotto presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia ed ha inoltre seguito diverse master classes con Barbara Bonney, Luciana Serra, Gloria Banditelli.
Ha approfondito l’interpretazione del repertorio del Sei e Settecento nella XX edizione dell’Academie Baroque Européenne d’Ambronay.
Si è esibita su importanti palcoscenici come la Carnegie Hall, l’Opéra Royal de Versailles, la Wigmore Hall, la Konzerthaus ed il Musikverein di Vienna, il Teatro La Fenice di Venezia, la Royal Albert Hall, l’Opéra de Vichy, l’Opera de Nancy, il Bozar de Bruxelles, l’Opéra National de Montpellier.
Tra i suoi passati impegni, ricordiamo: La Vergine ne La sete di Christo di Pasquini registrata per Christophorus con Concerto Romano ed Alessandro Quarta (il cd si è aggiudicato il “Diapason d’Or”); ruolo titolo ne La Dafne di Caldara diretta da Stefano Montanari a Venezia; “Amore Siciliano”, un programma creato insieme a Leonardo Garcia Alarcon che fonde musica di compositori siciliani del 600 alla canzone popolare calabrese; La Musica e la Messaggiera ne L’Orfeo di Monteverdi diretto da John Eliot Gardiner per i BBC Proms 2016; la registrazione per Outhere of de La Santa Editta di Stradella con Mare Nostrum e Andrea De Carlo; la registrazione della Cantata “Solo et pensoso” di Haydn per il progetto Haydn 2032 con il Giardino Armonico e Giovanni Antonini; Euridice ne L’Orfeo di Luigi Rossi all’ Opéra National de Lorraine a Nancy e a Versailles (Opera Royal) con Raphaël Pichon e l’Ensemble Pygmalion (Grand prix de la Critique 2016 come miglior spettacolo della stagione).
Più recentemente: Stabat Mater di Pergolesi con Les Talent Lyrique e Chrostophe Rousset a Jesi e una serie di concerti solistici: a Castiglioncello del Trinoro con Simone Ori al pianoforte ed in seguito a Brunico con l’Ensemble Cordia, a Nizza con l’Ensemble Baroque de Nice e Gilbert Bezzina.
Tra i suoi impegni futuri: la ripresa de L’Isola disabitata di Perez a Lisbona con Divino Sospiro; riprese de L’Orfeo di Rossi a Versailles, Bordeaux e Caen; il ruolo titolo dell’Erismena di Francesco Cavalli ad Aix-en-Provence e in tour sotto la direzione di Garcia Alarcon; il debutto nel ruolo di Zerlina nel Don Giovanni all’Opera National de Lorraine a Nancy ed a Lussemburgo diretta da Rani Calderon.

Talenti Vulcanici
Ensemble Talenti VulcaniciEnsemble giovanile su strumenti originali della Fondazione Pietà de’ Turchini.
Nato nel 2011 come laboratorio orchestrale permanente negli spazi della Chiesa di San Rocco a Chiaia, concessa alla Fondazione dalla Curia per l’anno giubilare, il progetto si è ulteriormente articolato negli anni a seguire attraverso audizioni pubbliche e la collaborazione di alcuni conservatori del sud Italia come quelli di Messina, Foggia e Lecce.
Nel 2012 ha trovato la sua forma attuale sotto la denominazione di “Talenti Vulcanici” della Fondazione Pietà de’ Turchini.
Il gruppo, in organico variabile a seconda dei progetti che realizza, ha mosso i suoi primi passi verso una programmazione artistica che ha in breve tempo riportato alla luce pagine musicali di Scuola Napoletana del tutto sconosciute o inedite come Il Zelo Animato di Francesco Mancini, composizioni di Paradisi per organo e orchestra, Gli Orti Esperidi di Porpora su libretto di Metastasio, lo Stabat Mater di Logroscino, il Requiem di Jommelli, un programma dedicato all’Opera Buffa per la Fondazione Ravello nel gennaio 2015, un recital dedicato al castrato Nicola Grimaldi presentato in diretta radiofonica e alla presenza del Presidente Mattarella al Quirinale nel 2015 e un progetto dedicato ad un’opera scomparsa di Leonardo Vinci: La festa di Bacco a Villa Pignatelli lo scorso maggio 2016.
Il progetto, che mira a mettere a sistema le numerose esperienze didattiche portate avanti dal Centro di Musica Antica dal 1997 ad oggi, si avvale della guida musicale Stefano Demicheli, e della esperienza didattica di Elisa Citterio, Monika Toth e Marco Testori in qualità di tutors, di Emanuele Cardi, eccellenza organistica della Campania, per l’approfondimento del repertorio per organo e strumenti.
Dal 2016 l’etichetta discografica ARCANA del prestigioso gruppo OUTHERE ha avviato un piano editoriale per una collana interamente dedicata ai tesori della musica Napoletana del Sei Settecento che avrà come primi volumi quello su Grimaldi e un CD di musica sacra.
Per le copertine dei CD sono stati invitati fotografi di grande appeal come Mimmo Jodice, Antonio Biasiucci, Luciano Romano a proporre un loro scatto su Napoli che renderà ancora più preziosa la collana.
Per molti anni impegnata a sostegno del talento e a favore della promozione internazionale di artisti di chiara fama, pioniera nell’aver introdotto al pubblico napoletano repertori ignoti, gruppi, solisti e cantanti provenienti da tutta Europa, consapevole del ruolo “alternativo” e di sperimentazione che ricopre nell’immaginario del pubblico e degli appassionati che ne seguono le diverse attività, la Fondazione Pietà de’ Turchini ha con maggiore vigore negli ultimi anni, indirizzato i suoi sforzi verso la formazione e la promozione di direttori, musicisti e cantanti di più giovane generazione.
All’entusiasmo di mettere a disposizione di chi ne ha maggiore bisogno in questo momento storico così ostile, l’esperienza, i contatti, il supporto organizzativo, si unisce per la Fondazione Pietà de’ Turchini la sfida di offrire ai giovani musicisti, riuniti in ensemble, ai vincitori dei concorsi di canto barocco organizzati con cadenza annuale, agli allievi delle masterclass, provenienti da tutta Italia e da varie regioni europee, l’opportunità di scoprire l’universo Napoli, di cercarne le armonie e le incredibili suggestioni tra le pieghe delle sue enormi contraddizioni, di appropriarsi, divenendone ambasciatori, della sua gloriosa e inesauribile storia musicale.

Stefano Demicheli
Stefano DemicheliNato a Torino nel 1975, Stefano Demicheli è diplomato in organo e composizione organistica e in clavicembalo.
Ha iniziato a studiare clavicembalo all’età di tredici anni sotto la guida di Ottavio Dantone, proseguendo poi presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano dove ha conseguito il diploma di perfezionamento.
Ha proseguito poi la sua formazione con Lars-Ulrik Mortensen a Münich e con Emilia Fadini a Milano.
Ha collaborato come solista e continuista con numerosi ensemble con strumenti originali fra i quali Accademia Bizantina, Il Giardino Armonico, Freiburger Barockorchester, Concerto Köln, ensemble I Barocchisti, ensemble Zefiro e tiene regolarmente recital come partner di solisti e cantanti.
La sua attività concertistica lo porta a esibirsi regolarmente nelle sale da concerto e nei teatri più prestigiosi in tutto il mondo.
E’ stato solista presso il Teatro La Scala di Milano ed è stato ripetutamente invitato alla rassegna di concerti che la RAI Radio Televisione Italiana organizza in diretta radiofonica al Palazzo del Quirinale di Roma (con la presenza del Presidente della Repubblica).
E’ stato ospite di numerose puntate di trasmissioni televisive quali Passepartout e Petruška (RAI 5).
La sua vasta carriera discografica annovera decine di titoli pluripremiati pubblicati da diverse case discografiche e numerose registrazioni per le principali emittenti radiofoniche e televisive europee.
Ha lavorato al fianco di rinomati solisti e collaborato al fianco di celebri direttori (Riccardo Chailly, Claudio Abbado, Corrado Rovaris, Ottavio Dantone, Gottfried van der Goltz, Ivor Bolton, Giovanni Antonini, Paul Goodwin) e molte orchestre.
Per diversi anni è stato l’assistente di René Jacobs. Dal luglio 2000 è fra i docenti del Corso Internazionale di Musica Antica di Urbino. È fondatore e direttore di Dolce&Tempesta, ensemble che riunisce alcuni fra i più esperti musicisti italiani specializzati nell’esecuzione della musica antica con strumenti originali.
È stato direttore dell’orchestra Academia 1750 di Barcelona (Spagna) ed è il direttore musicale dell’orchestra Talenti vulcanici di Napoli (Fondazione Pietà dei Turchini) dalla sua fondazione.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...