Una giovanissima promessa chiude la seconda edizione dell’Ottobre Organistico Francescano

Foto Fulvio Calzolaio

Foto Fulvio Calzolaio

L’ultimo appuntamento con la seconda edizione dell’Ottobre Organistico Francescano, rassegna organizzata dall’Associazione Trabaci in collaborazione con i Frati Minori Conventuali della chiesa della Beata Vergine Immacolata al Vomero, ha avuto come protagonista Pietro Mascellino, nato a Capua nel 1992.
L’artista ha aperto il suo recital con la “Batalla Imperial” dello spagnolo Juan Cabanilles (1644-1712), ponendo all’attenzione del pubblico una particolare forma musicale barocca, molto amata dagli autori iberici, che riecheggiava un reale combattimento.
Il proseguimento del programma era principalmente incentrato su un’ampia panoramica rivolta ai corali bachiani, iniziando da “Vater unser im Himmelreich” BWV 636 e “Vom Himmel kam der Engel Schar” BWV 607, entrambi tratti dall’Orgelbüchlein (Piccolo libro d’organo), raccolta di brani, in massima parte da utilizzare come accompagnamento ai riti delle principali festività dell’anno liturgico, che il grande compositore scrisse presumibilmente durante il suo soggiorno a Weimar (1707-1718).
Il corale “Wer nur den lieben Gott labt walten” BWV 691 apparteneva invece al Notenbüchlein für Anna Magdalena Bach (manoscritto del 1725), proposto anche nella versione catalogata BWV 691a, contenuta nei Preludi Corali di Kirnberger.
I successivi “Wachef auf, ruft uns die Stimme” BWV 645 e “Meine Seele erhebt den Herren” BWV 648, erano tratti dai Sei corali Schübler, così chiamati dal cognome dell’editore che li pubblicò intorno al 1748, mentre “Von Gott will ich nicht lassen” BWV 658 rientrava nei Diciotto preludi corali dell’Autografo di Lipsia (1740-1750)
Ultimo corale bachiano in programma “Wir glauben all’an einen Gott, Schopfer” BWV 680, dalla terza parte del Clavier-Übung (esercizi per la tastiera), raccolta talora definita impropriamente “Messa organistica luterana”.
Il concerto si completava con “Jesus console les filles d’Israel qui le suivent” (da “Le Chemin de La Croix”: VIII Station) di Marcel Dupré (1886-1971), risalente al 1932 e contraddistinto da sonorità moderne, tipiche dello stile dell’autore francese e Entrée Pontificale, brano di apertura dei Cinque pezzi, op. 104 (1895) di Marco Enrico Bossi (1861-1925), l’unico compositore italiano, da un paio di secoli a questa parte, ad aver fornito un significativo contributo alla letteratura organistica mondiale.
Uno sguardo, ora, al giovanissimo solista, che ha proposto un programma di tutto rispetto, evidenziando grande solidità e notevole rigore esecutivo, frutto anche di una consuetudine ad esibirsi in pubblico, poiché Mascellino ricopre il ruolo di organista della chiesa dei Santi Cosma e Damiano di Vairano Scalo (Ce), dove cinque anni fa è stato collocato il Mascioni op. 1189 (“nipote” dell’op. 1072 che campeggia nella chiesa dell’Immacolata).
Ciò gli ha permesso di interpretare ottimamente i brani di Cabanilles, Dupré e Bossi, e rappresenta inoltre un’ indispensabile premessa quando ci si confronta con la complessa produzione bachiana, la cui piena padronanza si può raggiungere soltanto in un secondo momento, a seguito di studi approfonditi, abbinati ad una sempre maggiore esperienza.
E, da questo punto di vista, Mascellino è facilitato dall’avere come docente Mauro Castaldo, che gli sta trasmettendo una serie di insegnamenti atti a portarlo alla maturazione necessaria per intraprendere una prestigiosa carriera.
In definitiva, si può affermare che l’Ottobre Organistico Francescano abbia perseguito il suo scopo, che era quello di portare alla ribalta giovani promesse, chiudendo con Pietro Mascellino, artista di grandi prospettive.
________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...