L’Ottobre Organistico Francescano fra canti religiosi e brani della tradizione britannica

Foto Fulvio Calzolaio

Foto Fulvio Calzolaio

Il secondo appuntamento dell’Ottobre Organistico Francescano, organizzato dall’Associazione Trabaci in collaborazione con i Frati Minori Conventuali della chiesa della Beata Vergine Immacolata al Vomero, ha avuto come protagonisti il Coro Polifonico “Beata Virgo Maria”, diretto da Elena Scala e gli organisti Cinzia Martone e Mauro Castaldo.
Il programma proposto alternava pezzi organistici a brani corali della tradizione francescana.
Per quanto riguarda i primi, rientravano nell’ambito del voluntary, genere così definito perché lasciato alla “buona volontà” improvvisativa dell’esecutore.
Diffuso esclusivamente nei paesi britannici a partire dal XV secolo, raggiunse nel XVIII secolo la forma definitiva, costituita dalla successione di due tempi (lento-veloce) e conobbe in quel periodo anche la sua stagione migliore.
Durante il concerto abbiamo ascoltato, in ordine di esecuzione, un Voluntary di Thomas Sanders Dupuis (1733-1797), nato a Londra da una famiglia di origini francesi e successore di Boyce come organista e compositore della Cappella Reale, il Voluntary in do di Samuel Wesley (1766-1837), virtuoso dell’organo e il Voluntary X di John Stanley (1713-1786), che portò il genere a vertici inarrivabili.
La parte corale comprendeva, invece, una serie di canti legati alla vita di San Francesco ed alle tradizioni dell’ordine da lui fondato, tratte dal repertorio di fra’ Gennaro Becchimanzi, predecessore del maestro Elena Scala alla guida del Coro “Beata Virgo Maria”, mons. Marco Frisina e, naturalmente, Riz Ortolani, autore del celeberrimo Fratello Sole, Sorella Luna, scritto per l’omonimo film di Zeffirelli, utilizzando come fonte di ispirazione il motivo di una lauda del XIII secolo, corredata dal testo di Padre Jean-Marie Benjamin.
Un breve sguardo agli interpreti, iniziando dal coro “Beata Virgo Maria”, confermatosi realtà amatoriale di alto livello, che ha ormai accumulato una grossa esperienza, ottimamente diretto da Elena Scala.
Il gruppo è apparso a proprio agio e molto affiatato, sia nei brani “a cappella”, sia in quelli che necessitavano dell’accompagnamento strumentale, dove è stato supportato nel migliore dei modi da Cinzia Martone, organista titolare della chiesa dell’Immacolata al Vomero.
Un cenno merita, infine, il maestro Mauro Castaldo, organizzatore dell’evento in qualità di presidente e direttore artistico dell’Associazione Trabaci, che ha eseguito con la consueta bravura i tre voluntary, contribuendo alla piena riuscita di una serata molto ricca dal punto di vista storico-musicale.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...