La Proper Canary pubblica “French Connections”, primo cd del prestigioso duo Chatterton – McCright

French Connections - copertinaArtisti statunitensi di fama internazionale, Linda Chatterton (flauto) e Matthew McCright (pianoforte) formano un acclarato duo dal 2009, ma solo recentemente hanno esordito in ambito discografico con il cd “French Connections”, pubblicato dall’etichetta Proper Canary.
Il titolo si riferisce ai tre autori scelti, il francese Camille Saint-Saëns (1835-1921), la giapponese Yuko Uebayashi, nata a Kyoto nel 1975 e residente a Parigi dal 1998, ed il russo Sergej Prokofiev (1891-1953), che soggiornò a più riprese nella capitale transalpina e frequentò il suo stimolante ambiente artistico.
Il disco si apre con una trascrizione per flauto e pianoforte, curata dalla Chatterton, della Sonata per violino e pianoforte in re minore, op. 75 di Saint-Saëns.
Composta nel 1885, ebbe come punto di riferimento il modello beethoveniano e venne dedicata al belga Martin-Pierre Marsick, prestigioso docente e apprezzato violinista, che fu anche il primo ad eseguirla, accompagnato dallo stesso Saint-Saëns al pianoforte.
Secondo brano in programma Sonate (2003) di Yuko Uebayashi, composizione molto vicina alle atmosfere della tradizione flautistica francese a cavallo fra l’Ottocento ed il Novecento, oscillante tra un piacevole brio ed echi impressionisti per cui, se da una parte appare decisamente anacronistica nell’insieme, risulta sicuramente preferibile a molti pezzi dichiaratamente moderni scritti in questi ultimi decenni.
La chiusura è affidata alla Sonata in re maggiore n. 2, op. 94 di Prokofiev, caratterizzata da un curioso destino.
Durante la “prima” tenutasi a Mosca nel 1943, fra gli spettatori vi era anche David Oistrakh, grandissimo violinista nonché amico di Prokofiev, che fu talmente colpito dal brano da chiedergli una versione per violino e pianoforte.
Il compositore lo accontentò e Oistrakh, l’anno seguente, eseguì, sempre a Mosca il nuovo brano, catalogato come op. 94 bis, accompagnato da Lev Oborin.
Il successo di questa trasposizione fu tale che offuscò per molti anni il pezzo originario, fino a quando i flautisti non se ne riappropriarono, riportandolo stabilmente nel loro repertorio.
Dal punto di vista musicale, pur rientrando pienamente negli schemi del Novecento, la sonata contiene elementi di forte nostalgia per il passato, e lo stesso Prokofiev la definì “un distillato che fonde elementi lirici, classici, modernistici e motorici”.
Veniamo quindi agli esecutori, Linda Chatterton (flauto) e Matthew McCright (pianoforte), duo ben rodato, contraddistinto da un ottimo affiatamento, che dà vita ad un’interpretazione di altissimo livello, esaltando la bellezza e la corposità dei brani proposti .
Alla Chatterton va poi l’ulteriore merito di aver operato una splendida trascrizione della sonata di Saint-Saëns, che non ha nulla da invidiare all’originale per violino e pianoforte.
In conclusione un ottimo esordio, che speriamo sia accompagnato, quanto prima, da un secondo cd, in modo da consentire ai due bravissimi musicisti di offrire al pubblico altri gioielli tratti dal repertorio per flauto e pianoforte.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni Cd e Sacd e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...