Venerdì 10 e domenica 12 giugno doppio appuntamento con il mandolino di Paisiello

Giovanni PaisielloIl Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli si avvia a concludere la prima parte della stagione concertistica dedicata alla Celebrazioni Paisielliane 2016 per ritornare a rendere, dopo l’estate, omaggio al grande compositore della scuola napoletana.
La rassegna, che ha avuto un grande successo di pubblico e di critica e ha offerto concerti e rappresentazioni anche in costume, coinvolgendo allievi e maestri del Conservatorio di Napoli, oltre ad ospiti prestigiosi, è stata premiata dal Capo dello Stato Sergio Mattarella che ha consegnato al Direttore del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, M° Elsa Evangelista, la Medaglia quale Premio di Rappresentanza per le Manifestazioni celebrative nel bicentenario della morte di Giovanni Paisiello.

Il saluto estivo del San Pietro a Majella sarà rappresentato da un concerto dedicato al Mandolino di Giovanni Paisiello, che si terrà venerdì 10 giugno, alle ore 18, nella Sala Scarlatti del San Pietro a Majella e in replica alla Reggia di Capodimonte, domenica 12 giugno, alle ore 17.
Frutto dell’accordo tra Elsa Evangelista, direttore del Conservatorio di Napoli e Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Bosco di Capodimonte, accordo che ha promosso la rassegna di grande successo Concerti alla Reggia, realizzata nelle due istituzioni napoletane, il concerto, tenuto dal mandolinista Mauro Squillante, proporrà un repertorio in cui il mandolino, strumento storico della tradizione napoletana e simbolo della città in tutto il mondo, sarà protagonista.
In programma il Capriccio per Cembalo, o Piano-Forte, e mandolino, la Sonata in Mi maggiore per mandolino e basso continuo, il Concerto in Do maggiore per mandolino e archi e il Concerto in Mi bemolle maggiore per mandolino e archi di Giovanni Paisiello, oltre alle Variazioni op. 8 su “Nel cor non più mi sento” per mandolino e chitarra di Bartolomeo Bortolazzi (1771-1820).
In organico, insieme al mandolino di Squillante, Ugo Di Giovanni alla chitarra, Francesco Pareti al fortepiano, Enrico Parizzi e Marco Nocera al violino e Gianfranco Scalzo al violoncello.

Anche in quest’occasione, come in tutta la rassegna dedicata a Paisiello, sarà possibile ascoltare, grazie al recente restauro che lo ha riportato in vita dopo più di un secolo di oblio, il prezioso pianoforte di Paisiello, donato al compositore napoletano da Caterina II di Russia nel 1781 e conservato presso il Conservatorio di Napoli, regalando ancora la stessa emozione provata dagli ascoltatori durante la serata inaugurale delle Celebrazioni, quando lo strumento è stato ri-suonato dopo decenni di silenzio.

Sarà possibile, un’ora prima del concerto, visitare la mostra “Splendori della Scuola Napoletana. Giovanni Paisiello tra il regno di Napoli e le Corti d’Europa” allestita nella Sala “Riccordo Muti” del Conservatorio di Napoli.

Ingresso libero

Prof. Giulia Veneziano
Responsabile dell’Ufficio Stampa
Conservatorio di Musica San Pietro a Majella
giuliaveneziano@gmail.com

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...