Martedì 7 giugno il chiostro monumentale del Conservatorio di Napoli ospita lo spettacolo “Paisiello immaginario” a a cura del Dipartimento di Musica Antica “Pietà dei Turchini” diretto da Antonio Florio

Dipartimento Musica Antica Conservatorio di NapoliMartedì 7 giugno, alle ore 21, nel chiostro monumentale del Conservatorio di Napoli sarà rappresentato lo spettacolo Paisiello immaginario, uno scherzo musicale in forma di “pasticcio” a cura del Dipartimento di Musica Antica “Pietà dei Turchini” diretto da Antonio Florio.

Insieme ai docenti (Enrico Parizzi e Giuseppe Guida, violini) e agli allievi del Dipartimento di Musica Antica lo spettacolo, che si avvale del coordinamento scenico di Elsa Evangelista e della consulenza musicologica di Dinko Fabris, vanterà la partecipazione del cantante e attore Pino de Vittorio, che torna ad esibirsi in Conservatorio dopo il successo ne Li Zite ‘ngalera di Leonardo Vinci dello scorso anno al San Pietro a Majella.
Collaboreranno inoltre alla rappresentazione i musicisti Rosario di Meglio, viola, Tommaso Rossi, flauto, Fabio D’Onofrio, oboe, Nunzia Sorrentino e Massimo Percivaldi, violini, e Adriano Fazio, violoncello.
Paisiello immaginario offrirà esilaranti ma anche tenere e struggenti arie e duetti tratti da opere comiche di Paisiello oggi poco conosciute, conservate nella preziosa biblioteca del Conservatorio di Napoli.

Allo spettacolo e alla presenza di Pino De Vittorio a Napoli è abbinata una masterclass su “Gestualità e teatro musicale” che l’artista terrà al Conservatorio di Napoli il 6 e il 7 giugno, con iscrizioni aperte anche agli esterni.

Ingresso libero

Prof. Giulia Veneziano
Responsabile dell’Ufficio Stampa
Conservatorio di Musica San Pietro a Majella
giuliaveneziano@gmail.com

_________________________________________________________

Antonio Florio
Antonio FlorioDiplomato in Violoncello, Pianoforte e Composizione al Conservatorio di Bari, sotto la guida di Nino Rota, approfondisce lo studio degli strumenti antichi e della prassi esecutiva barocca.
Dopo aver dato vita, nel 1987, all’ensemble Cappella della Pietà dei Turchini, ora Cappella Neapolitana di Antonio Florio, si dedica all’attività concertistica e ad un’intensa ricerca musicologica, esplorando soprattutto il repertorio della musica napoletana dei secoli XVII e XVIII.
Tra i molti titoli riscoperti La colomba ferita (1670), Il schiavo di sua moglie (1671) e La Stellidaura vendicante”(1674) di F. Provenzale; Il disperato innocente di F. Boerio (1673); La finta cameriera di G. Latilla (1673); Li Zite’n Galera di L. Vinci (1722); ll Pulcinella vendicato di G. Paisiello (1767); La Statira di F. Cavalli (nell’edizione per Napoli del 1666); Motezuma di F. De Majo (1765).
Intensa è la sua attività didattica: ha tenuto seminari e masterclass per il Centre de Musique Baroque di Versailles, per la Fondation Royaumont e per il Conservatorio di Toulouse.
È titolare della cattedra di Musica da camera del Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli.
Con Dinko Fabris, consulente musicologico della Cappella Neapolitana, dirige lo “ScarlattiLAB”, laboratorio di musica barocca con allievi di Conservatori meridionali a cura dell’Associazione Scarlatti di Napoli.
Tra i suoi impegni più recenti il recupero de La Partenope di Vinci, la riscoperta de La finta giardiniera di Anfossi, proposta insieme all’omonimo titolo mozartiano presso la Fondation Royaumont.
Nel 2006 ha portato in Cina lo spettacolo Festa Napoletana.
Nel 2007 è stato ospite dell’Accademia Chigiana di Siena e del Ravenna Festival, dell’Associazione Scarlatti di Napoli, del Centre Lyrique D’Auvergne di Clermont Ferrand in Francia e del Ravello Festival.
Nel 2008 ha diretto al Valli di Reggio Emilia e al Mercadante di Napoli l’opera Alidoro di Leo, il cui allestimento, registrato in DVD, si è aggiudicato i riconoscimenti del “Diapason d’Or” e l’ “Orphèe d’or-Paris-accademie du disque lyrique”.
Ad Oviedo ha ricevuto il premio “Luis Gracia Iberni” per la “miglior direzione musicale” in occasione della prima esecuzione moderna dell’Ottavia restituita al trono di Domenico Scarlatti, San Sebastian 2007.
Nel 2008, insieme agli allora Turchini, si è aggiudicato il “Premio Napoli”, nella sezione “Eccellenze Nascoste” della città.
Ha partecipato al Festival “MITO” presentando Aci, Galatea e Polifemo di Haendel nel Teatro dell’Arte di Milano, poi al Teatro Regio di Torino con la regia di Davide Livermore.
Nel 2009 ha diretto La Partenope di Vinci al S. Carlo di Napoli.
Nel 2010 ha diretto Orfeo e Euridice di Fux alla Konzerthaus di Vienna, e in più occasioni l’orchestra barocca “Casa da Musica” di Oporto e l’Orchestra di Galicia-La Coruna.
Nel 2012 ha diretto alla Konzerthaus di Vienna Dorimena e Tuberone di Francesco Conti e Incoronazione di Poppea di Monteverdi al teatro Calderon di Valladolid con la regia di E. Sagi.
Nel 2015 ha diretto la Passione di Gaetano Veneziano con il Collegio Ghislieri di Pavia, ripreso a Napoli nel 2016, e ha effettuato tournée alle Isole Canarie, Spagna, Cremona e Francia.
È coordinatore del Dipartimento di Musica Antica “Pietà dei Turchini” del Conservatorio di Napoli.

Pino de Vittorio
Pino De VittorioAttore e cantante nato a Leporano (Taranto), inizia la sua attività artistica dedicandosi al recupero della tradizione pugliese.
Con Angelo Savelli fonda la compagnia teatrale-musicale “Pupi e Fresedde” prima di entrare nella compagnia teatrale di Roberto De Simone prendendo parte, spesso fra i ruoli principali, ad alcuni tra i suoi più importanti lavori: Mistero Napolitano, Li Zite ‘ngalera, Opera Buffa del Giovedì Santo, La Gatta Cenerentola, Stabat Mater (con Irene Papas), Requiem in memoria di Pasolini, 99 disgrazie di Pulcinella, Il Drago. Con questi spettacoli gira il mondo: New York, Edimburgo, Buenos Aires, Rio de Janeiro, San Paulo, Berlino, ecc. Debutta al Teatro San Carlo di Napoli con Crispino e la Comare dei fratelli Ricci che si replica alla Fenice di Venezia e agli Champs-Élysées di Parigi.
Al Maggio Musicale Fiorentino ha interpretato l’Orfeo di Monteverdi rivisto da Luciano Berio.
Per le Settimane Internazionali di Napoli si è esibito nell’Idolo Cinese di Paisiello, in Pulcinella e l’Histoire du Soldat di Strawinski, diretto da Accardo.
Ha tenuto concerti per l’Accademia Chigiana di Siena, per il Settembre Musica a Torino e per San Maurizio a Milano.
Si è esibito a Londra alla presenza dei Reali d’Inghilterra nella Dafne di Marco da Gagliano.
Con Rinaldo Alessandrini ha cantato il ruolo della nutrice nell’Incoronazione di Poppea di Monteverdi a Salamanca, all’Opéra Garnier di Parigi e alla Scala di Milano (Alesandrini – Wilson).
Fondatore con De Simone del gruppo “Media Aetas” e con Antonio Florio dell’ensemble barocco Cappella della Pietà dei Turchini, ora Cappella Neapolitana, con il quale, diretto da Antonio Florio, ha preso parte, come protagonista, a numerosi concerti e rappresentazioni in tutto il mondo.
Ha inciso per Symphonia, Opus111, Naïve, Eloquentia, Glossa.
Gli ultimi lavori discografici sono le Tarantelle del Rimorso con M. Vitale, G. Miracle e L. Massa (Eloquentia), Canto de la Vida (Deutsche Grammophon), Fra’ Diavolo con Accordone e M. Beasley di Guido Morini (Arcana) e L’Adorazione dei Maggi di Cristofaro Caresana, Il Canto della Sirena, Il Tesoro di San Gennaro, tutti con Antonio Florio (Glossa).
Il suo ultimo disco, Siciliane, è inciso con il liutista Franco Pavan e l’ensemble Laboratorio ‘600 (Glossa), con cui nell’ultimo anno ha girato tutta l’Europa in una tournée che ha riscosso enorme successo.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...