Martedì 25 maggio “Mediterranean inside us” del duo van Gemert – Karttunen quarto appuntamento con “L’Orecchio di Giano: Dialoghi della Antica & Moderna Musica”

Logo Orecchio di GianoMartedì 25 maggio, alle ore 19.00 a Villa Lante al Gianicolo (Passeggiata del Gianicolo, 10 – Roma), quarto appuntamento della quindicesima edizione de “L’Orecchio di Giano: Dialoghi della Antica & Moderna Musica”, il ciclo di concerti dell’Ensemble Seicentonovecento, fondato e diretto da Flavio Colusso, organizzato da Musicaimmagine in collaborazione con l’Institutum Romanum Finlandiae, il sostegno del MiBACT e con il patrocinio dell’Ambasciata di Finlandia.

In Mediterranean inside us la chitarra preparata di Rody van Gemert e il clavicembalo di Assi Karttunen creano un nuovo mondo musicale per gli strumenti a pizzico.
Una suggestiva visione del Mediterraneo in cui frammenti musicali dell’Antica Grecia, composizioni barocche, brani impressionisti e musica moderna vengono proposti in un contesto senza tempo che concepisce la musica come continuum dinamico.
Dal Primo Inno delfico ad Apollo scritto nel 128 a.C. da Athenios  alla musica fluttuante delle Gondole di Delo di Couperin; dalle Cinq Mélodies populaires grecques di Maurice Ravel alla musica «che trascende i normali stati di coscienza» del londinese Graham Lynch; dal Mare color del vino del canadese Matthew Whittall – trasferitosi in Finlandia in cerca di libertà musicale e di natura ma legato alle sue origini mediterranee – agli studi sulle antiche scale greche di Harry Partch; da Cinq fontaines de la Fortune di Juha T. Koskinen che esplora il gioco contrappuntistico tra tempo e movimento ispirato dalla leggenda delle fontane romane dedicate alla Dea Fortuna, fino al Tombeau della compositrice italo-finlandese Paola Livorsi, commissionatole dal duo finlandese per questo programma, brano che rappresenta l’emergenza dei rifugiati in fuga dalla guerra e la loro ricerca di un futuro migliore in Europa: la composizione è dedicata a tutti coloro che hanno persa la vita nel mare nostrum cercando di raggiungere l’Europa.

Ingresso (con 1 CD MR in omaggio): Intero 25,00 Euro
Ridotto Speciale “Porta un Giovane alla cultura” (biglietto cumulativo 1 adulto e 1 minorenne): 20,00 Euro
Abbonamento all’intero Ciclo di 10 concerti: 120,00 Euro

Info
tel. +39.328.6294500
info@musicaimmagine.it
www.orecchiodigiano.net
www.seicentonovecento.net

Ufficio Stampa Production & Promotion MUSICAIMMAGINE
via del Corso, 494 a
Roma – Italy
tel. +39.328.6294500
+39.06.36004667
promozione@musicaimmagine.it
www.musicaimmagine.it

_________________________________________________________

Martedì 25 maggio, ore 19.00 – Villa Lante al Gianicolo
Mediterranean inside us

Assi Karttunen, clavicembalo
Rody van Gemert, chitarra

Programma

Athenios figlio di Athenios: Primo Inno delfico ad Apollo (c.128 a.C. / arr. G. Lynch)

Matthew Whittall (1975): The Wine-dark sea IV

Graham Lynch (1957): Apollo Toccata

Maurice Ravel (1875-1937): Cinq mélodies populaires grecques (arr. G. Lynch)

Juha T. Koskinen (1972): Cinq fontaines de la Fortune

Harry Partch (1901-1974): Two Studies on Ancient Greek Scales (arr. van Gemert)
I. Olympos’ Pentatonic –
II. Archytas’ Enharmonic

Graham Lynch (1957): Beyond the River God (selezione)

François Couperin (1668-1733): Les Gondoles de Delos

Paola Livorsi (1967): Tombeau

Assi Karttunen
Assi KarttunenClavicembalista, si è specializzata nell’esecuzione della musica barocca ma è anche attiva nell’ambito di gruppi interdisciplinari sperimentali e nel repertorio contemporaneo.
Ha suonato in diversi ensemble barocchi ed è stata per undici anni membro dell’Orchestra Barocca finlandese.
Si è esibita come solista in recital (Estonia, Russia, Lettonia, Lituania, Belgio, Inghilterra), ha suonato con diverse orchestre da camera in Finlandia, in programmi TV (Radio finlandese Broadcasting Company YLE e FST) ed ha partecipato alle performance multisciplinari dalla Associazione TAITE.
Attualmente è impegnata con l’Elysian Fields, ensemble di cui è uno dei fondatori.
Discograficamente ha realizzato nel 1999 il suo primo cd solistico – Ariosa – dedicato al repertorio italiano antico (Jubal); nel 2005 ha inciso Memento mori Froberger (Alba) e nel 2009, l’Egyptienne, dedicato a Jean-Philippe Rameau.
Musicista-ricercatore e docente presso la DocMus, scuola dei dottorati di ricerca della Sibelius Academy, insegna clavicembalo e basso continuo presso il dipartimento di Musica antica dello stesso istituto.
Oggetto specifico della sua ricerca musicologica è l’estetica e la concezione filosofica della cantata francese del XVIII secolo.

Rody van Gemert
Rody van GemertChitarrista, nato a Haarlem (Netherlands) nel 1972, ha iniziato la sua formazione musicale come corista presso la cattedrale della città natale.
Scelto come strumento la chitarra, ha studiato con Lex Eisenhardt presso il Conservatorio Sweelinck di Amsterdam; conseguiti i titoli accademici si è perfezionato con Zoran Dukic presso l’Accademia di musica di Colonia e ha ricevuto il diploma Künstlerische Reifeprüfung con il massimo dei voti nel 2000; nel 2005, con il sostegno finanziario della fondazione Giappone-Scandinavia Sasakawa, ha seguito i corsi di Norio Sato presso l’Università di Musica Elisabeth a Hiroshima, in Giappone.
Attualmente prosegue con il dottorato presso la Sibelius Academy di Helsinki.
Ha costituito numerosi ensemble cameristici – Het Amsterdams Kwintet, ensemble Insomnio e The Helsinki Guitar Duo – formazioni con cui si è esibito in importanti festival e sale da concerto – Festival Internacional de Musica de Morelia (Messico), Musica Nova Festival (Finlandia), il Concertgebouw di Amsterdam, Palau de la Musica di Valencia (Spagna) – ha registrato trasmissioni radiofoniche e televisive e inciso compact disc.
Come solista con il Tokio Nomad Ensemble, La Tempesta Orchestra, l’Orchestra Aholansaari e la Città Joensuu Orchestra.
Dal 2000 vive e lavora in Finlandia.
Insegna presso l’Istituto Musicale Avonia / Espoo e presso il Conservatorio di Helsinki.
Suona una copia di una chitarra Torres (1882) realizzata da Uwe Florath.
_________________________________________________________

L’Orecchio di Giano: Dialoghi della Antica & Moderna Musica – Quindicesima Edizione

Programma

1. mercoledì 6 aprile – ore 20:00
“Parole e musiche d’Arcadia”
Enrico Casularo flauto traversiere, Andrea Coen clavicembalo, Edoardo Coen voce recitante
musiche di Boni, Corelli, Hotteterre, B. Marcello, Pasquini, A. Scarlatti, R. Valentine
testi di Giovanni Mario Crescimbeni, Carlo Francesco Martelli, Malatesta Strinati da Cesena

2. martedì 19 aprile – ore 20:00
“I naviganti del Tempo”
Ensemble Seicentonovecento : direttore Flavio Colusso
Elena Cecchi Fedi, Maria CHiara Chizzoni, Arianna Miceli soprani, Walter Testolin basso, Andrea Coen organo
musiche di Carissimi, Colusso

3. martedì 10 maggio – ore 20:00
“Trittico Barocco”
Collegium Pro Musica : Stefano Bagliano flauto e Maestro di concerto
Fabio Martignago flauto, Erich Oskar Huetter cello, Angelica Selmo clavicembalo
musiche di Bach, Händel, Vivaldi

4. mercoledì 25 maggio – ore 19:00
“The Mediterranean inside us”
Assi Karttunen clavicembalo, Rody van Gemert chitarra
musiche di Couperin, Ravel, Paola Livorsi*, Graham Lynch, Harry Partch, Mattew Whittall, Rijndert van Woudenberg

5. mercoledì 14 settembre – ore 20:00
“D’Annunzio e la musica”
Silvia Bossa soprano, Antonio Giovannini pianoforte
musiche di Tosti, Mascagni, Puccini, Zandonai, Colusso
il concerto è preceduto (ore 18:30) da una conversazione con Marco Beghelli, Flavio Colusso, Filippo Sallusto

6. martedì 27 settembre – ore 20:00
“Il pianoforte di Liszt”
Jan Jiracek von Arnim pianoforte
musiche di Liszt, Schumann

7. fuori sede:
Roma, Biblioteca Angelica, piazza Sant’Agostino, 8
sabato 15 ottobre – ore 18:00 Mostra di dipinti di Lauri Laine inaugurazione
sabato 15 ottobre – ore 20:00 “Lauri del Gianicolo: fasti barocchi e viaggi di luce”
Michele Vannelli clavicembalo
musiche di Cazzati, Frescobaldi, Tinazzoli, Colusso*

8. mercoledì 26 ottobre
“Trio La Rue” – ore 19:00
Virva Garam pianoforte, Susanna Arminen violino, Markus Pelli violoncello,
musiche di Schumann, Sibelius, Kai Nieminen, Juha T. Koskinen*, Colusso*

9. fuori sede:
Bologna, Museo della Musica, trada Maggiore, 34
sabato 29 ottobre – ore 17:00
“Trio La Rue”
Virva Garam pianoforte, Susanna Arminen violino, Markus Pelli violoncello,
musiche di Schumann, Sibelius, Kai Nieminen, Juha T. Koskinen*, Colusso*

10. mercoledì 9 novembre – ore 20:00
“Bach e l’Italia .2”
Chiara Bertoglio pianoforte
musiche di Bach, Bach/Busoni

11. martedì 22 novembre – ore 20:00
“Salotto Helbig”
Ospiti illustri e archeologi appassionati intorno al pianoforte Pleyel di Liszt
Ensemble Seicentonovecento e illustri ospiti
musiche di Busoni, Lisz, Tosti, Marcello Panni*

Il programma potrebbe subire variazioni
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...