Domenica 15 e martedì 17 maggio il ritorno di Uto Ughi al Teatro di San Carlo nel segno di Beethoven e Mendelssohn

Logo Teatro di San CarloDomenica 15 maggio, ore 20.30 e martedì 17 maggio, ore 18.00, Uto Ughi torna al Teatro di San Carlo per il nuovo appuntamento della stagione sinfonica 20XV/ 20XVI The Golden Stage.
Assieme all’Orchestra stabile, diretta dal giovane maestro australiano Daniel Smith, Ughi eseguirà due grandi capolavori: la Romanza per violino e orchestra n.2 in fa maggiore, op. 50 di Ludwig van Beethoven (1770 – 1827) e il Concerto per violino e orchestra in mi minore, op.64 di Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809 – 1847).
In chiusura inoltre verrà eseguita la Sinfonia n. 41 in do maggiore, K 551 “Jupiter” di
Wolfgang Amadeus Mozart (1756- 1791).

Interprete tra i più amati e riconosciuti a livello internazionale, Ughi rinnova il suo affettuoso legame con il San Carlo, dove un pubblico particolarmente affezionato gli ha sempre tributato calorosi consensi.
Straordinario talento musicale e protagonista delle vicende culturali del nostro Paese, Ughi ha suonato, nel corso della sua lunga carriera, con le più importanti orchestre sinfoniche: quella del Concertgebouw di Amsterdam, la Boston Symphony Orchestra, la Philadelphia Orchestra, la New York Philharmonic, la Washington Symphony Orchestra, la Philharmonia Orchestra di Londra, solo per citarne alcune.
Daniel Smith, giovane direttore d’orchestra australiano, al suo debutto sul podio del Lirico di Napoli, ha già diretto l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, l’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano, l’Orchestra del Mariinsky di San Pietroburgo, la London Philharmonic, la hr-Sinfonieorchester di Francoforte.

Ad aprire il concerto sarà uno dei più popolari brani per violino e orchestra, la Romanza n.2 in fa maggiore, op. 50 di Ludwig van Beethoven (1770 – 1827), scritta tra il 1795 e il 1802, la più eseguita tra le due romanze del compositore.
È un adagio cantabile, caratterizzato da grande lirismo e da una melodia raffinata.
A seguire il Concerto per violino e orchestra in mi minore, op.64 di Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809 – 1847), dedicato dall’autore al carissimo amico Ferdinand David, primo violino dell’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia ed eseguito per la prima volta il 13 marzo 1845 sotto la direzione di Niels Gade; lavorando alla partitura, Mendelssohn più volte si avvalse della collaborazione di Ferdinand David e si crede che buona parte della Cadenza del primo movimento sia stata scritta proprio dallo stesso violinista.
In questo vero gioiello della letteratura musicale, Mendelssohn abbandona la tradizionale esposizione orchestrale, facendo iniziare il concerto dal solista, assoluta novità per l’epoca.
Infine sarà eseguita la Sinfonia n. 41 in do maggiore, K. 551 “Jupiter” di Wolfgang Amadeus Mozart (1756- 1791).
Assieme alle Sinfonie K.543 e K.550, la Sinfonia “Jupiter” fu scritta intorno alla metà del 1788, tre anni prima della morte del compositore, e deve il suo soprannome, postumo ed apocrifo, all’olimpico equilibrio interno dei due grandi movimenti estremi, animati da una dialettica che si risolve nella conciliazione degli opposti.
In sintesi, le ultime tre Sinfonie di Mozart rappresentano la summa di quanto il XVIII secolo aveva espresso in campo sinfonico.

Ufficio Stampa
Fondazione Teatro di San Carlo
Via San Carlo n. 98/F – 80132 Napoli
Tel. + 39 081 797 2301 – 202
www.teatrosancarlo.it
ufficiostampa@teatrosancarlo.it

_________________________________________________________

Teatro di San Carlo
Domenica 15 Maggio 2016 ore 20.30 (Turno S)
Martedì 17 Maggio 2016 ore 18.00 (Turno P)

Direttore: Daniel Smith
Violino: Uto Ughi
Orchestra del Teatro di San Carlo

Programma

Ludwig van Beethoven: Romanza per violino e orchestra n.2 in fa maggiore, op. 50

Felix Mendelssohn-Bartholdy: Concerto per violino e orchestra in mi minore, op.64

Wolfgang Amadeus Mozart: Sinfonia n. 41 in do maggiore, K 551 “Jupiter”
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...