L’Orchestra Sinfonica dell’Utah celebra il suo 75° anniversario con il Sacd “Dawn to Dust”

Cover Dawn to DustNell’ambito delle celebrazioni legate al suo 75° anniversario, l’Orchestra Sinfonica dell’Utah ha recentemente inciso, con la Reference Recordings, un Sacd ibrido intitolato “Dawn to Dust”.
Il disco comprende la registrazione “live”, di tre brani, in prima esecuzione mondiale, commissionati dalla prestigiosa orchestra ad altrettanti compositori statunitensi in occasione dell’evento.
L’apertura è rivolta a EOS (Dea dell’Aurora), balletto per orchestra di Augusta Read Thomas, dedicato al direttore Thierry Fischer, all’Orchestra Sinfonica dell’Utah e al compianto Pierre Boulez, che ha fortemente sostenuto l’attività di questa bravissima e pluripremiata compositrice, nata nel 1964 a New York.
Diviso in sette movimenti molto brevi, il pezzo si inquadra in uno dei filoni preferiti dall’autrice, legato all’abbinamento fra mitologia greca e danza, e descrive il percorso della dea EOS, nel periodo fra l’Aurora (Dawn in inglese) ed il consolidarsi della luce solare (identificata con la dea Etere), il tutto contraddistinto da raffinatezza, lirismo e colori di forte impatto, tipici della produzione della Read Thomas.
Descrittivo anche il successivo Control (Five Landscapes for Orchestra), che il giovane Nico Muhly, classe 1981, nativo del Vermont, ha dedicato a Patricia A. Richards, presidente del Consiglio di amministrazione dell’Orchestra Sinfonica dell’Utah nel periodo 2005-2014.
Costituita da cinque movimenti, la composizione trasforma musicalmente alcuni particolari elementi della natura che caratterizzano lo stato dell’Utah e il loro impatto sugli abitanti del luogo.
In particolare l’ultimo tempo, intitolato Red Dust, fa riferimento all’onnipresente polvere rossa, che rimane appiccicata per giorni al corpo ed agli indumenti di chi visita le zone costellate dai vari canyon presenti nella regione.
Il disco si chiude con Switch, per percussioni ed orchestra di Andrew Norman, nato nel 1979 e residente a Los Angeles.
Dedicato a Serge e Natalie Koussevitsky e scritto per un solista di fama internazionale come Colin Currie, evidenzia un autore dalla musicalità originale ed imprevedibile.
Al termine dell’ascolto, è quasi immediato osservare come, nonostante siamo di fronte a lavori di musica contemporanea e, quindi, sicuramente di non facile recepimento, essi risultino comunque molto gradevoli e ben strutturati, merito sicuramente di tre autori che hanno molto da dire e sanno ben tradurre le istanze dei nostri tempi.
Inoltre, se li confrontiamo con buona parte della produzione europea degli ultimi decenni, i pezzi risultano privi di quell’intellettualismo, sovente teso a coprire il vuoto assoluto di idee, che da noi ha contribuito a tenere distanti anche gli appassionati più disposti alle novità.
Sempre a differenza di quanto accaduto nel nostro continente, in tutti e tre i brani non si percepisce una rottura con il passato (in alcuni passaggi, ad esempio, si avverte ancora forte la presenza di Copland, forse l’autore che ha maggiormente segnato il Novecento americano).
Riguardo agli interpreti, l’Orchestra Sinfonica dell’Utah, ottimamente diretta da Thierry Fischer, si conferma compagine compatta ed affiatata in ogni sua sezione, in grado di valorizzare al meglio le tre composizioni eseguite, ed eccezionale risulta l’apporto del bravissimo percussionista Colin Currie in Switch.
In conclusione un disco estremamente interessante, che testimonia la grande vivacità e concretezza della musica contemporanea statunitense.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni Cd e Sacd e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...