Venerdì 8 aprile quinto appuntamento con i Vespri d’organo nella chiesa della Missione di S. Vincenzo de’ Paoli ai Vergini

Vespri d'organo - Giornata Mondiale lotta AIDSVenerdì 8 aprile, alle ore 18.00, nella chiesa della Missione di S. Vincenzo de’ Paoli (via Vergini, 51), quinto appuntamento con la X edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, il cui direttore artistico e presidente è il maestro Mauro Castaldo, gemellata con l’Internationales Stuttgarter Orgelfestival (Germania)
Protagoniste del concerto Olga e Ilena Cafiero (soprani) e l’organista Olga Laudonia, che proporranno un programma dove brani per voce ed organo si alterneranno a pezzi per organo solo.
In apertura ascolteremo il Laudamus te, dal Gloria RV 589 di Antonio Vivaldi (1678-1741), scritto dall’autore intorno al 1713, probabilmente per il Pio Ospedale della Pietà di Venezia, dove il “Prete Rosso” prestò servizio, ricoprendo diversi incarichi, per circa trenta anni.
Sarà poi la volta dell’Andante (Tu virginum corona) e dell’Allegro (Alleluja), tratti dall’ Exsultate Jubilate K 165, scritto da Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791) per il castrato Venanzio Rauzzini, che esordì a Milano nel 1773.
Fra questi due brani verrà eseguita la trascrizione per organo dell’Adagio in do minore per glassarmonica KV. 356, risalente al 1791, dal Quintetto per armonica a bicchieri, flauto, oboe, viola e violoncello, composto per Marianne Kirchgessner, virtuosa non vedente.
Toccherà quindi alla Sonata in do minore op. 65 n.2 di Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809 – 1847), appartenente alla raccolta di sei sonate per organo, di ispirazione bachiana, data alle stampe nel 1845 e frutto di una commissione della casa editrice inglese Coventry & Hollier.
La successiva Ave Maria per soprano e organo ci porterà nell’ambito della produzione del francese Camille Saint-Saëns (1835-1921), mentre Prayer di Alfred Hollins (1865-1942), risalente al 1899, metterà in evidenza un compositore britannico sconosciuto, cieco dalla nascita e dotato di grandissimo talento, che iniziò la carriera come pianista (fu anche allievo in Germania di Hans von Bülow), per poi dedicarsi all’organo, sia come esecutore che come autore.
L’interessante concerto si chiuderà nel nome di Giacomo Puccini (1858-1924), con il giovanile “Salve Regina”, su testo di Antonio Ghislanzoni, che in seguito venne inserito nella sua prima opera “Le Villi”.

L’ingresso è libero

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.trabaci.com

_________________________________________________________

Venerdì 8 aprile, ore 18.00 – chiesa della Missione di S. Vincenzo de’ Paoli (via Vergini, 51 – Napoli)

Olga Cafiero e Ilena Cafiero, soprani
Olga Laudonia, organo

Programma

A. Vivaldi (1678-1741): Laudamus te (dal Gloria RV 589)

W. A. Mozart (1756-1791)
Tu virginum corona (da Exsultate Jubilate K 165)
Adagio in C fur Glasharmonika KV 356 (organo solo)
Alleluja (da Exsultate Jubilate K 165)

F. Mendelssohn-Bartholdy (1809-1847): Sonata in do minore op.65 n.2 (organo solo)

C. Saint-Saëns (1835-1921): Ave Maria

A. Hollins (1865-1942): Prayer (organo solo)

G. Puccini (1858-1924): Salve Regina

Anonimo: Ave Maria

Ilena Cafiero
Ilena CafieroSoprano sorrentino, si diploma presso il conservatorio di Avellino “Domenico Cimarosa”, sotto la guida del M° Valeria Baiano con il massimo dei voti. Consegue il Diploma Accademico di secondo livello indirizzo interpretativo-compositivo ramo canto, presso il conservatorio di Campobasso “Lorenzo Perosi”, ed il Diploma Accademico di secondo livello in musica vocale da camera presso il conservatorio San Pietro a Majella di Napoli sotto la guida del M° Antonio Florio.
Debutta nel 2001 nel ruolo di Fiordispina nell’opera L’ Impresario in angustie di Domenico Cimarosa, sotto la direzione del M° Roberto De Simone e partecipa con lui al Primo Festival Opera Buffa della città di Aversa.
Nel 2005 ricopre il ruolo della gatta nella favola in musica I Cantori di Brema del M° Gaetano Panariello sotto la direzione del M° Stefania Rinaldi.
Nel 2006 collabora con il Coro di Voci Bianche del Teatro San Carlo di Napoli nel ruolo di Mrs Rowan nell’opera The Little Sweep di Benjamin Britten presso l’Auditorium della RAI di Napoli, rappresentata successivamente anche al Ravello Festival 2006.
Ha tenuto numerosi concerti in siti come Teatro Carlo Gesualdo di Avellino, Auditorium CASC della Banca d’Italia Roma, Auditorium Vincenzo Vitale del Conservatorio di Avellino,Circolo del Nuoto di Avellino, San Leucio Caserta, Teatro La Porta Capri,Teatro Tasso di Sorrento.
Ha partecipato a stage formativi sulla vocalità artistica e professionale conseguendo nel 2008 i corsi base, avanzato e specialistico del METODO VOICE CRAFT E.V.T.S. Estill voice training system con il M° Elisa Turlà.
Nel 2009 ha effettuato una registrazione presso gli studi della Radio Vaticana nell’ambito della trasmissione musicale Diapason.
Dal 2014 è soprano solista della “Cappella musicale di Sant’Antonino” sotto la direzione del M° Antonio Maione ed è membro attivo all’interno dell’ “Associazione Musico- Culturale Insieme in Musica” di Sorrento.
Tuttora si sta perfezionando con il soprano Maria Grazia Schiavo.

Olga Cafiero
Olga CafieroSoprano sorrentino si diploma presso il conservatorio di Avellino sotto la guida di Valeria Baiano con il massimo dei voti e consegue nel 2015 il Diploma Accademico di Secondo Livello in Musica Vocale da Camera con lode sotto la guida del Maestro Antonio Florio presso il Conservatorio di Napoli San Pietro a Majella.
Negli anni perfeziona gli studi e l’utilizzo della voce attraverso seminari e masterclass di fisiologia vocale e tecnica del canto, conseguendo poi il corso specialistico del Metodo Voice Craft e.v.t.s. Estill voice system con Elisa Turlà. Dedita allo studio e all’esecuzione della musica barocca con particolare propensione verso autori della Scuola Napoletana, ha partecipato alla masterclass “Pergolesi Renaissance” sotto la direzione del Maestro Roberto De Simone e all’allestimento di opere per il Napoliteatrofestival quali “Il Maestro di Cappella dei Mendicanti” con la regia di Mariano Bauduin, “Museo delle utopie” con la regia di Giuseppe Sollazzo e “Le Zite’n galera” con la regia di Pino De Vittorio e la direzione del Maestro Antonio Florio sotto la cui guida ha eseguito la “Passio Domini Nostri secundum Joannem” di Veneziano nell’ambito dell’Arezzo Summer Music Festival.
Dal 2012 è stata corista soprano del “Mysterium Vocis” diretto dal Maestro Rosario Totaro con il quale ha partecipato a numerose rassegne e stagioni concertistiche nell’ambito napoletano e dal 2013 collabora con la Cappella Musicale di Sant’Antonino diretta da Antonio Maione.
Attualmente è iscritta al Conservatorio di Napoli dove frequenta il Master di secondo livello in Musica Vocale da Camera con il Maestro Antonio Florio con il quale collabora assiduamente al progetto “ScarlattiLab” continuando lo studio della tecnica vocale con il soprano Maria Grazia Schiavo.

Olga Laudonia
Olga Laudonia 2Nata a Sorrento nel 1981, Olga Laudonia ha iniziato gli studi musicali nel 1997 con il Maestro Vincenzo De Gregorio e ha conseguito il Diploma in Organo e Composizione organistica con il massimo dei voti presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, dove ha poi seguito il corso di tirocinio.
Ha proseguito gli studi musicali presso il Conservatorio F. Morlacchi di Perugia, conseguendo nel 2008 il Diploma Accademico di secondo livello in Organo e Composizione organistica sotto la guida del Maestro Wijnand van de Pol.
Ha completato la propria formazione musicale presso il Conservatorio di Napoli, dedicandosi allo studio degli altri strumenti a tasto: già diplomata nel 2011 in Clavicembalo, nel 2013 ha conseguito il Diploma accademico di secondo livello in Clavicembalo con il massimo dei voti, lode e menzione sotto la guida di Enza Caiazzo, presentando come tesi la revisione di un manoscritto inedito della biblioteca del San Pietro a Majella; nel 2015 ha conseguito il Diploma accademico di II livello in Pianoforte sotto la guida del Maestro Angela Morrone.
Ha seguito corsi di perfezionamento, master e seminari in organo e clavicembalo con maestri di chiara fama, quali: Pier Damiano Peretti, Klemens Schnorr, Jean Guillou, Emilia Fadini.
Finalista e semifinalista in concorsi nazionali ed internazionali, nel 2004 è stata premiata con la medaglia del Presidente del Senato al Concorso nazionale d’organo “Premio Goffredo Giarda” (Roma).
Ha tenuto concerti in occasione di eventi e rassegne quali: l’inaugurazione del Nuovo Anno del Corpo Consolare di Napoli (Sala Scarlatti, Napoli), la mostra “La città cantante” a cura del Maestro Pasquale Scialò (Università “Suor Orsola Benincasa”, Palazzo Reale, Napoli), la rassegna di concerti inaugurali del nuovo organo Mascioni della Chiesa dei Ss. Cosma e Damiano (Vairano, Ce), “Musica all’Annunziata” (Bologna), “Maggio dei monumenti” (Sala Martucci, Napoli), “Festa della musica” (Napoli), “Il sabato senza tramonto” (Roma), “I concerti di S. Maria in Via Lata” (Roma), “Gli organi storici della Campania” a cura dell’Associazione Scarlatti di Napoli, “Le serate organistiche vallelonghesi” (Vibo Valentia), “Festival internazionale di Praja a mare”, “Suoni del Settecento” (Chieti), “Festival organistico internazionale del Cilento”, “Vespri d’organo” a cura dalla Associazione Trabaci di Napoli, “Festival internazionale di San Pietro in Montorio” (Roma), ect. Nel 2011 stata invitata a tenere un concerto e a partecipare come organista alla messa in occasione della presa della Diaconia di Nostra Signora del Sacro Cuore di S. E. Cardinale di Basilea Kurt Koch (Chiesa del Sacro Cuore in Piazza Navona, Roma). Agli studi musicali ha affiancato quelli umanistici: infatti, nel 2005 ha conseguito la Laurea in Lettere Moderne – Settore Musica e Spettacolo presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II con una tesi in Storia della Teoria Musicale (relatore Professore Enrico Careri).
Iscritta al secondo anno della Scuola Dottorale in Musica Sacra (Indirizzo Musicologia applicata all’organo, Maestro Roberto Marini) presso il Pontificio Istituito di Musica Sacra in Roma, ha partecipato ai seminari di musicologia tenuti da Pierangelo Sequeri, Don Ramon Saiz-Pardo Hurtado, Arnaldo Morelli, Thomas Kelly.
Già docente di Storia della Musica e di Organo al Liceo Musicale, ha partecipato come relatrice al Convegno internazionale di studi “Napoli e l’Europa: gli strumenti, i costruttori e la musica per organo dal XV al XX secolo” a cura dell’Accademia Organistica Campana e ha pubblicato con la casa editrice Franco Di Mauro un saggio sull’organista Franco Michele Napolitano.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...