Domenica 20 marzo a Verona la violoncellista Silvia Chiesa suona il Concerto di Schumann con I Virtuosi Italiani

Foto Ugo Dalla Porta

Foto Ugo Dalla Porta

Chi ama le infinite sfumature espressive del violoncello, non può mancare al prossimo appuntamento della prestigiosa stagione de I Virtuosi Italiani.
Domenica 20 marzo, nella Sala Maffeiana di Verona l’ensemble avrà come solista Silvia Chiesa, una tra le più apprezzate violoncelliste sulla scena internazionale: artista residente di Amiata Piano Festival, si è esibita per le istituzioni più prestigiose, dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia alla Victoria Hall di Ginevra, dalla Salle Gaveau di Parigi all’Oriental Art Center di Shangai.
L’artista milanese interpreterà il celebre Concerto per violoncello e orchestra op. 129 di Robert Schumann.
Sul podio il padovano Alvise Casellati, affermato direttore d’orchestra residente del Teatro Carlo Felice di Genova e Direttore di Ensemble Opera Studio, laboratorio di giovani cantanti di grande talento.
Ricco il programma del concerto, che comprende anche un brano contemporaneo – i Quattro pezzi per orchestra d’archi di Alessandro Solbiati (1999) – e la struggente Serenata per archi in mi maggiore op. 22 del compositore ceco Antonín Dvořák.

Info sul concerto: www.ivirtuosiitaliani.eu
_________________________________________________________

Silvia Chiesa
“Appassionata” (Sole 24 Ore), “convincente” (American Record Guide), “ricca di personalità” (Diapason). La violoncellista Silvia Chiesa vanta una brillante carriera solistica internazionale, con regolari tournée nei principali Paesi europei, ma anche negli Stati Uniti, in Cina, Australia, Africa e Russia.
Le sue interpretazioni esplorano anche repertori poco noti o inusuali: dopo il fortunato album con i due Concerti per violoncello di Nino Rota, nel 2014 è uscito il nuovo cd The Italian Modernism che comprende la prima registrazione del Concerto in do minore di Pizzetti, con l’Orchestra Rai di Torino diretta da Corrado Rovaris (Sony Classical).
Ha anche un ruolo di primo piano nella fioritura del repertorio contemporaneo per il suo strumento.
E’ dedicataria del Concerto per violoncello di Matteo D’Amico e ha eseguito in “prima” italiana lavori di Shohat, Clementi, Dall’Ongaro, Maxwell Davies e Sollima.
Nel 2015 presenta in “prima assoluta” due composizioni di Azio Corghi e Nicola Campogrande.
Dal 2005 si esibisce anche insieme con il pianista Maurizio Baglini: al duo sono dedicati brani di Corghi, Cascioli e Campogrande.
E’ in uscita per Decca il suo nuovo cd, registrato con Baglini, con l’integrale per duo violoncello e pianoforte di Rachmaninov.
E’ artista residente di Amiata Piano Festival e docente all’Istituto superiore di studi musicali “Monteverdi” di Cremona.
Suona un violoncello Giovanni Grancino del 1697.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.