Sabato 20 e domenica 21 febbraio “Chi trase … e chi esce !” al Teatro Bolivar di Napoli

CHITRASEeCHIESCELa storia di una città può essere scritta a partire dai suoi regnanti, dalle battaglie, dalle carestie e dai momenti di splendore, dai diari dei viaggiatori e, naturalmente, dalle opere d’arte, dall’architettura, dalla letteratura e dalla musica che in essa si sono sviluppate o che ad essa sono state dedicate.
Artisti, viaggiatori illustri, eserciti , sovrani in trionfo o in fuga , ma anche mercanti, studiosi e semplici cittadini o sudditi, hanno transitato attraverso una porta della città.
“Chi trase … e chi esce !” di Rino Margiasso, con la regia di Miriam Artiaco e le coreografie di V & M Sorrentino, al Teatro Bolivar (Via Bartolomeo Caracciolo n.20 – Napoli) il 20 (ore 21) e 21 (ore 18.30) febbraio 2016, racconta secoli di storia di Napoli attraverso la narrazione delle sue principali 4 porte: Porta San Gennaro, Port’Alba, Porta Capuana e Porta Nolana.
Vita di un popolo e dei suoi regnanti; ribellioni, rivoluzioni e sanguinose repressioni; amori e delusioni; luci e ombre che non attenuano i colori di una capitale, la quale però si concede torpori, sonnolenze che la espongono a dominazioni oppressive e violente, al malaffare, a corruzione.
Nel racconto in musica di Margiasso si narra dell’ascesa e della caduta di Masaniello, delle speranze frustrate della Repubblica del 1799, delle due grandi guerre, del boom economico e delle mani sulla città, dell’eroismo senza pubblici encomi delle donne napoletane.
La nota dolente che Margiasso vuole ribaltare, è rappresentata dai troppi ingressi di approfittatori e le ancora più numerose uscite, e di qui l’esclamativo del titolo, di coloro i quali si sono arresi e hanno ceduto alla tentazione di abbandonare la propria città, il punto esclamativo finale vuole esprimere condanna per quanti scelgono un relazione sentimentale “a distanza” con Napoli, abbandonandola alla prima occasione favorevole.
Musiche di autore da Falconieri a Domenico Modugno, passando per Cimarosa e Viviani, in un continuum di suoni e versi.
Sarà simbolicamente Pulcinella, simbolo di vizi e virtù di un popolo, a ridestarsi sollecitato dalla voce delle coscienze migliori della città a guidare la rinascita di una capitale culturale e morale che, dalla distanza dei palazzi del potere della Repubblica Italiana sappia fare motivo del proprio “aristocratico distacco”, non di privazione di ruolo, tanto meno di frustrante nostalgia.
Sul palco, insieme all’autore e alla stessa regista, agiscono i ballerini solisti Donatella Saraceno e Pasquale Barbato con Rita Abbatiello, Ilaria Tomo, Aurora Iacono e Paola Iacono e gli allievi della Scuola Napoli Danza, mentre le musiche dal vivo sono eseguite da Marco Mantovanelli (pianoforte e arrangiamenti), Giovanna Moro (violino), Davide Mantovanelli (batteria), Franco Mantovanelli (chitarra), Luca Mantovanelli (basso).

Teatro Bolivar
Via Bartolomeo Caracciolo n.20
80136 Napoli
tel 0815442616
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.