Nella chiesa di San Rocco a Chiaia una serata di forti sinergie fra musica e cinema muto nell’ambito della Stagione della Pietà de’ Turchini

La signora delle camelieSi è svolto, nella chiesa napoletana di San Rocco a Chiaia, per la stagione del Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini, il secondo dei tre appuntamenti con il ciclo “Dall’antica alla contemporanea pratica nel segno della Scuola Napoletana”, iniziativa portata avanti dal maestro Gaetano Panariello, nata da un’idea della direttrice artistica della rassegna Federica Castaldo.
Dopo l’ottimo riscontro ottenuto dalla riproposta del Requiem di Panariello, questa volta l’evento era rivolto ad un progetto curato dal professor Gino Frezza, professore ordinario di Sociologia dei processi culturali presso l’Università di Salerno, incentrato sulla sonorizzazione dal vivo del film “La Signora delle camelie”, girata nel 1915 da Gustavo Serena per la casa cinematografica romana Caesar Film.
Tratta dall’omonimo romanzo di Alessandro Dumas figlio, pubblicato nel 1848, la pellicola segnò la definitiva consacrazione dell’attrice Francesca Bertini, che nello stesso anno aveva già riscosso un enorme successo interpretando il ruolo di Assunta Spina e si stava quindi avviando a diventare una delle regine incontrastate del cinema muto italiano.
Su questo materiale, Mirella Giordano, Patrizia Mazzina, Giuseppe Colella, Pasquale Mosca, Antonio Annibali Corona, Antonio Somma, Fabio Micera, Guglielmo Esposito, Chiara De Sio Cesari, compositori afferenti al La.Vi.Co. (Laboratorio Vivo di Composizione), coordinati dal maestro Panariello, hanno concepito un accompagnamento sonoro, eseguito dall’Ensemble strumentale, che fa capo alla medesima iniziativa, formato da Chiara De Sio Cesari (violino), Francesco Davide Salzano (fagotto), Antonio Somma (pianoforte), Salvatore Della Vecchia (mandolino), Antonio Annibali Corona (elettronica) e Catello Coppola (flauto).
Il risultato complessivo consisteva nel susseguirsi di brani, che ben si adattavano allo scorrere delle suggestive e traballanti immagini in bianco e nero, di concezione moderna, ma piacevoli e di facile fruizione, nei quali le note degli strumenti tradizionali si fondevano perfettamente con gli effetti elettronici.
Di tanto in tanto emergeva anche qualche cenno legato ai motivi della “Traviata”, omaggio ad un capolavoro verdiano fortemente ispirato al romanzo dello scrittore francese, ed il tutto era sottolineato da un ensemble, apparso molto compatto ed affiatato, costituito da solisti di estrema bravura.
Va ancora ricordato che, già nel 1992, in occasione della presentazione al pubblico della copia restaurata de “La Signora delle camelie”, era stato affidato ad Ennio Morricone il compito di creare un commento musicale al film, precedente illustrissimo che non ha comunque influenzato l’autonomia dei compositori del Laboratorio Vivo di Composizione, dotati di personalità decise, sicuramente distinte fra loro, ma in grado di amalgamarsi nel migliore dei modi.
Concludiamo ringraziando i protagonisti di questa interessante serata, con la speranza che un’iniziativa simile possa prima o poi essere riproposta, magari facendo riemergere qualche altro capolavoro del cinema muto.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.