Sabato 19 dicembre il Teatro di San Carlo propone “Splendori del Settecento Napoletano”

Logo Teatro di San CarloNuovo appuntamento fuori programma per Natale al San Carlo.
Dopo l’incursione nel repertorio jazz, ad opera della Big Barra Band, lo scorso 12 dicembre, sarà la volta, sabato 19 dicembre, ore 12.00, della Real Cappella di Napoli, diretta da Ivano Caiazza, con il contraltista Angelo Bonazzoli, il baritono-basso Antonio de Lisio, e un ensemble che include musicisti, professori d’Orchestra, e alcune prime parti del Massimo: Bernard Labiausse al flauto, Giacomo Serra al cembalo, violini Daniele Baione e Fabrizio Falasca.
Splendori del ‘700 napoletano è il titolo del concerto, a ripercorrere il periodo aureo della Scuola Napoletana, attraverso un programma che passa in rassegna i più illustri
compositori di quella fulgida tradizione, che rese grande Napoli nel mondo.
Ecco dunque susseguirsi in scaletta la Sinfonia dall’Achille in Sciro di Domenico Sarro (1679-1744), prima opera andata in scena al Teatro di San Carlo il 4 novembre 1737, giorno dell’inaugurazione e onomastico del sovrano Carlo di Borbone.
Seguono, sempre di Domenico Sarro, due arie – quelle del Conte Barlacco “Son per Lei un Zibaldone” e “Mi rimbomba dentro il core” – da “La Furba e Lo Sciocco”, intermezzo buffo del 1731 – andato in scena anche al Teatro di Corte di Palazzo Reale per la Stagione 2011-12 del Teatro di San Carlo -.
Non può mancare un riferimento allo jesino Giovanni Battista Pergolesi (1710 – 1736), che trascorse proprio a Napoli quella che può essere definita la sua maturità artistica, che gli permise di farsi conoscere presso tutte le maggiori corti europee, con L’aria di Licida “Mentre dormi amor fomenti” da “Olimpiade” opera su soggetto di Metastasio che debuttò a Roma nel 1735.
Di Pietro Marchitelli (1643 – 1729), violinista che occupò il ruolo di primo violino nelle istituzioni musicali napoletane più prestigiose, tra cui proprio l’orchestra della Real Cappella e l’orchestra del Teatro San Bartolomeo, verrà eseguito il Concerto in mi minore per due violini principali, archi e basso continuo.
A seguire “Senti il fato”, aria tratta da “Polifemo”, opera in tre atti di Nicola Antonio Porpora (1686 – 1766), fra i più celebri compositori del suo tempo.
Penultimo brano in programma una prima esecuzione in tempi moderni del Concerto d’arietes in re maggiore di Alessio Prati (1750 – 1788) maestro ferrarese che compose importanti opere per Napoli.
Prima esecuzione in tempi moderni anche la Sinfonia in mi bemolle maggiore per orchestra da camera di Gennaro Manna (1715 – 1779), autore molto apprezzato dai compositori del suo tempo.
Le revisioni critiche sono a cura di Ivano Caiazza.

Ufficio Stampa
Fondazione Teatro di San Carlo
Via San Carlo n. 98/F – 80132 Napoli
Tel. + 39 081 797 2301 – 202
www.teatrosancarlo.it
ufficiostampa@teatrosancarlo.it

_________________________________________________________

The Golden Stage/ Extra
Natale al San Carlo/ Splendori del ‘700 Napoletano

Real Cappella di Napoli
direttore, Ivano Caiazza
Bernard Labiausse, flauto
Angelo Bonazzoli, contraltista
Antonio de Lisio, basso/baritono
Giacomo Serra, cembalo
Daniele Baione e Fabrizio Falasca, violini

Programma

D. Sarro
Sinfonia dall’opera “Achille in Sciro
“Son per Lei un Zibaldone…”, aria del Conte Barlacco da “La Furba e Lo Sciocco”

G. B. Pergolesi: “Mentre dormi amor fomenti”, aria di Licida da “Olimpiade”

P. Marchitelli: Concerto in mi minore per due violini principali, archi e basso continuo (violini principali: Fabrizio Falasca, Daniele Baione)

D. Sarro: Mi rimbomba dentro il core…, aria del Conte Barlacco da “La Furba e Lo Sciocco”

N. A. Porpora: “Senti il fato”, aria di Aci da “Polifemo”

A. Prati: Concerto d’Arietes in re maggiore per flauto e orchestra (prima esecuzione in tempi moderni)

G. Manna: Sinfonia in mi bemolle maggiore per orchestra da camera (prima esecuzione in tempi moderni)
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.