Venerdì 18 dicembre “Natale a Napoli 2015” propone la prima esecuzione assoluta della cantata “La Colinda di Niccolò Pesce – canto solstiziale per l’anno nascente” del maestro Ferdinando de Martino

Locandina ColindaNell’ambito della rassegna “Natale a Napoli 2015”, curata dall’ Assessorato alla Cultura ed al Turismo della città di Napoli, venerdi 18 dicembre 2015, alle ore 20.30, nella Sacrestia del Vasari del complesso Monumentale di S. Anna dei Lombardi (piazza Monteoliveto), prima esecuzione assoluta della cantata “La Colinda di Niccolò Pesce – canto solstiziale per l’anno nascente” del maestro Ferdinando de Martino con Rosalba di Girolamo (voce recitante ), Giovanna Izzo e Gabriella Romano (soprani), Annamaria Puggioni e Irene Vanacore (violini), Armando Puggioni (clarinetto basso), Sergio Naddei (elettronica ) e Ferdinando de Martino (tastiere, percussioni e direzione).

Ingresso libero sino ad esaurimento posti.

Il Mito che vive
Chi nasce in una terra così ricca di storia e tanto violentata dall’ incuria e dall’ignoranza cieca d’una civiltà globalizzante ha solo due possibilità di vivere in una qualche armonia con il proprio territorio.
Ignorare completamente il proprio passato, fingendo all’occorrenza di conoscerlo oppure ricostruire pazientemente in un sincero e doloroso dialogo col presente le tracce di ciò che furono le civiltà che resero celebri questi luoghi.
Ho scritto questo “canto solstiziale” nella relativa quiete dei Monti Lattari, vicino a realtà che ancora recano quel primitivo segno di bellezza e pura vitalità che sempre hanno distinto la nostra gente.
Il testo ed in parte la musica sicuramente hanno subito l’influenza di uno dei pochi scrittori in lingua napoletana viventi e cioè Angelo Otero, vero custode di segreti della civiltà partenopea.
Inoltre la scomparsa di Kahled Asaad che avvenne nei giorni in cui completavo il testo esercitò su di me una tale sincera commozione da decidere di dedicare all’anziano archeologo questo mio piccolo lavoro.
La tragica solitudine in cui si ritrovò il capo archeologo della città di Palmira, isolato dalla violenza dell’ISIS e dalla flaccida incapacità dei governi occidentali era davvero sconcertante e mi sembrò paradigmatica della condizione che l’arte e l’essere umano vivono ai nostri tempi, un’immagine che andava certo ben oltre il dolore che pure provò l’uomo nell’essere trucidato dai suoi carnefici.
Kahled Asaad visse con lucida coerenza i suoi ultimi giorni vicino all’ arte che studiò per tutta una vita, sacrificando il suo tempo e la sua già provata salute con dignità esemplare e profondo senso di abnegazione, eppure dinnanzi a tanto orrore altri quesiti sorgono dal profondo della nostra coscienza.
Può il gesto dell’arte , il pensiero che la rende viva, ridursi semplicemente a mero intrattenimento?
Può essere solo ed esclusivamente svago idiota e volutamente insensato ?
Io credo che l’epoca che viviamo così oscura e pregna di divisioni e ipocrisie ci ponga questo dilemma con maggior forza, e vada data urgentemente una risposta, per far si che l’arte torni all’uomo e l’uomo sia più vicino al suo prossimo, riscoprendo in essa quella luce che possa dare a noi tutti l’energia e la certezza di scelte più giuste e vicine ad una rispettosa visione di comunione dei popoli.
Ferdinando de Martino
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.