Giovedì 15 ottobre Il Nuovo l’Antico di Bologna Festival propone l’integrale delle liriche di Webern per voce e pianoforte

Manifesto Bologna Festival 2015La rassegna Il Nuovo l’Antico di Bologna Festival prosegue giovedì 15 ottobre, ore 20.30 (Oratorio San Filippo Neri) con il secondo concerto del ciclo “Suoni astrali e terrestri” dedicato ai compositori Webern, Donatoni e Bartók.
La figura di Franco Donatoni, protagonista della Nuova Musica, è al centro dei cinque concerti del ciclo “Suoni astrali e terresti”.
Nei programmi appositamente commissionati, il compositore veronese viene messo in relazione con i suoi precedenti storici: Webern, per l’incidenza che questo autore ha avuto nei confronti della neoavanguardia, e Bartók per l’influenza sul pensiero di Donatoni.
L’espressione suoni astrali e terrestri scelta per questo progetto si riferisce da un lato alla vocazione metafisica di Webern e dall’altro alla presenza “terrestre” di Donatoni e di Bartók.

In programma l’integrale delle liriche per voce e pianoforte di Anton Webern eseguite da Silvia Frigato (soprano) e Marino Moretti (pianoforte).

Il concerto sarà trasmesso in differita da Rete Toscana Classica.

Biglietteria
Bologna Welcome (Piazza Maggiore 1/E)
tel. 051 231454, dal martedì al sabato, ore 13 -19.
Presso l’Oratorio San Filippo Neri un’ora prima dell’inizio del concerto
.

Prezzi
Biglietti posto unico: € 15
Biglietti Giovani: € 8

Informazioni
Bologna Festival 051 6493397
www.bolognafestival.it

Ufficio Stampa Bologna Festival
Paola Soffià
tel. 051 6493397
cell. 328 7076143
stampa@bolognafestival.it

______________________________________________________

“Suoni astrali e terrestri. Webern-Donatoni- Bartók” II
Giovedì 15 ottobre, ore 20.30 – Oratorio San Filippo Neri (Bologna)

Silvia Frigato, soprano
Marino Moretti, pianoforte

Anton Webern: Liriche per voce e pianoforte (integrale)

Forse è la prima volta che un’associazione concertistica italiana presenta l’intera produzione per soprano e pianoforte di Webern, esclusi i lavori giovanili.
Si ha la conferma che l’opera vocale del compositore viennese nasce nel segno della continuità: la metamorfosi del lied romantico come apertura al pensiero radicale.
L’emisfero del suono in senso espressionista implica, come conseguenza necessaria, l’astrazione dodecafonica in senso trascendentale.
Silvia Frigato, incantevole belcantista, è interessata anche al Novecento storico.
Marino Moretti è un consapevole esperto della letteratura vocale franco-tedesca.

Silvia Frigato
Silvia FrigatoHa studiato pianoforte e si è diplomata in Canto al Conservatorio di Adria.
Ha studiato tecnica vocale con Raina Kabaivanska e ha approfondito lo studio del repertorio sei-settecentesco con Roberta Invernizzi, Roberto Balconi, Lorenzo Ghielmi, Marina De Liso e Sara Mingardo.
Specializzata nel repertorio barocco si è esibita con direttori quali Rinaldo Alessandrini, Ottavio Dantone, Philippe Herreweghe, Sigiswald Kuijken, Nicholas McGegan, Claudio Cavina, Antonio Florio.
Ha cantato il Vespro della Beata Vergine di Monteverdi sotto la direzione di Gardiner, l’Euridice di Caccini con Concerto Italiano, lo Stabat Mater di Pergolesi al fianco di Sara Mingardo; di rilievo le presenze all’Opéra di Parigi nell’Orfeo di Monteverdi, alla Scala di Milano nell’Incoronazione di Poppea e al San Carlo di Napoli nell’Isola disabitata di Jommelli.
Ha realizzato incisioni discografiche per Naïve, Tactus, Brillant Classics e Glossa.

Marino Moretti

Foto Michele Crosera

Foto Michele Crosera

Inizia gli studi musicali al Conservatorio di Brescia.
Si diploma in pianoforte al Conservatorio di Milano con Antonio Ballista.
Collabora per alcuni anni con Mino Bordignon ai Civici Cori e successivamente con Bruno Casoni al Teatro Regio di Torino.
Fonda il Coro di voci bianche del Teatro Regio e del Conservatorio di Torino con il quale svolge un’intensa attività didattica e concertistica.
Dal 2001 al 2008 è maestro del coro al Teatro Regio di Torino; dal 2008 è maestro del coro al Teatro La Fenice di Venezia.
______________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.