“The World of Yesterday” della Dynamic propone brani rari del Novecento affidati a un duo di spessore internazionale

CDS 757 cover.qxdCon il titolo The World of Yesterday la Dynamic (casa genovese distribuita da Ducale Music) ha recentemente inciso un cd, rivolto ad alcuni brani per flauto e pianoforte di autori attivi nel Novecento, eseguiti dal duo formato da Ginevra Petrucci e Bruno Canino.
L’apertura è rivolta alla Sonata op. 36 del francese Gabriel Pierné (1863-1937), risalente al 1900 e concepita in origine per violino e pianoforte in quanto dedicata al violinista Jacques Thibaud (in seguito trascritta per flauto e pianoforte).
Pierné, dimenticato anche oltralpe, ai suoi tempi era molto noto ed ebbe una carriera ricca di successi come compositore, esecutore (sostituì César Franck nel ruolo di organista titolare della chiesa parigina di Saint Clotilde), didatta e direttore d’orchestra, che gli valsero prestigiose onorificenze quali la Legion d’Onore.
Con la successiva Sonata per flauto e pianoforte di Mario Pilati (1903-1938), datata 1927, siamo ad un punto di svolta nell’ambito della produzione del musicista napoletano, scomparso prematuramente ad appena 35 anni.
Infatti il brano, nel quale sono presenti elementi del suo stile caratteristico, abbinati ad influenze di Debussy ed echi di Pizzetti, si aggiudicò il prestigioso Premio messo in palio annualmente dalla mecenate statunitense Elizabeth Sprague Coolidge, che in seguito divenne anche la dedicataria del pezzo.
Illustre sconosciuto è anche il tedesco Sigfrid Karg-Elert (1877-1933), docente al conservatorio di Lipsia, gloriosa istituzione musicale, baluardo di quelle tradizioni che nel 1919, anno della Suite pointillistique op. 135, stavano per essere messe in discussione dai nuovi orientamenti.
Amante dell’arte francese, Karg-Elert si ispirò al pointillisme, movimento pittorico che ebbe fra i suoi maggiori esponenti Seurat e Signac.
Chiusura con le Variations di Jean-Michel Damase (1928-2013), scritte nel 1985 e dedicate al celebre virtuoso Jean-Pierre Rampal, che si inquadrano nel solco della tradizione flautistica transalpina.
Riguardo ai due esecutori, Ginevra Petrucci è una giovane ma già affermatissima flautista, mentre Bruno Canino non ha bisogno di alcuna presentazione, essendo da decenni un artista di fama internazionale.
Insieme danno vita ad una serie di interpretazioni di grande livello, che si caratterizzano sia per la bravura dei singoli, sia per un perfetto affiatamento.
Il risultato complessivo ci restituisce un’immagine di un Novecento musicale, visto in maniera abbastanza nostalgica da parte di quattro suoi ottimi rappresentanti, che rimasero comunque strettamente legati alla tonalità.
______________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni Cd e Sacd e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.