Domenica 12 luglio il Ravello Festival ospita il duo formato dal violinista Fabrizio Falasca e dal pianista Antonio Pompa-Baldi

Logo Ravello FestivalDomenica 12 luglio, alle ore 20.00, a Villa Rufolo, nell’ambito del Ravello Festival 2015, concerto del duo formato da Fabrizio Falasca (violino) e Antonio Pompa-Baldi (pianoforte)

Programma

Robert Schumann (1810-1856): Sonata per violino e pianoforte n.1 in la minore, op.105

Edvard Grieg (1843-1907): Sonata per violino e pianoforte n.3 in do minore, op.45

Johannes Brahms (1833-1897): Sonata per violino e pianoforte n.3 in re minore, op.108

Costo del biglietto: 20 Euro

Fabrizio Falasca
Fabrizio FalascaGiovane violinista italiano, Fabrizio Falasca, è stato definito “un grande talento violinistico con un suono straordinariamente bello e potente, una tecnica brillantissima unita ad una intonazione formidabile, elevata maturità di interpretazione ed espressione musicale”.
Nato nel 1988 ha cominciato lo studio del violino in giovane età, mostrando subito uno straordinario talento musicale, e affermandosi rapidamente vincendo numerosi concorsi nazionali ed internazionali, tra i più importanti, nel 2010 è stato premiato al prestigioso 29° Concorso Biennale di Violino “ Premio Città di Vittorio Veneto”, dove la critica l’ha definito “un talento eccezionale dotato di una grande maturità stilistica e interpretativa, nonché un solista di altissimo valore” .
Successivamente è stato premiato al Concorso Internazionale di musica contemporanea Il Violino del XX e XXI secolo “Premio V. Bucchi” di Roma ed al XX Concorso Internazionale Violinistico “Premio A. Postacchini” di Fermo.
E’ considerato da Salvatore Accardo uno dei migliori giovani violinisti italiani della sua generazione.
Si è esibito come solista in importanti stagioni e festival musicali in tutto il mondo, nonché per numerose istituzioni di prestigio come la Stagione Cameristica del Teatro di San Carlo di Napoli, Stagione Cameristica e Concertistica del teatro G. Verdi di Salerno, Festival di Musica da Camera di Napoli, Società dei Concerti di Mantova, Estate Fiesolana, Festival Dei Due Mondi di Spoleto, Festival di Cremona, Unione Musicale di Torino in Italia, Festival di Kassel in Germania, VarFestival in Svezia, ed in importanti teatri e sale da concerto quali Teatro Verdi di Salerno, Teatro Caio Melisso di Spoleto, Teatro Alighieri di Ravenna, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Vittoria di Torino , Auditorium Neyemair di Ravello in Italia, Auditorium Senhora Boa Nova di Estoril in Portogallo, Salle Garnier di Montecarlo in Francia, Kongress Palaice di Kassel in Germania e tantissime altre.
Si è inoltre esibito presso il famoso Museo Stradivariano di Cremona, invitato dal M° S. Accardo e dalla Fondazione Stradivari a suonare lo Stradivari Clesbee.
Suona regolarmente, svolgendo attività cameristica e solistica, insieme a musicisti della levatura di S. Accardo, F. Petracchi, D. Waskiewicz, L. Piovano, R.
Mallozzi, A. Pompa-Baldi, A. Noferini, T. Atschba, S. Redaelli ed insieme a numerose prime parti dei teatri più prestigiosi d’Europa.
Ha inoltre registrato per Radio Vaticana e RAI.
Ha suonato come solista con numerose orchestre tra cui Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Filarmonica Salernitana G. Verdi, l’Orchestra da Camera Italiana (OCI), Orquestra de Camara de Cascais e Oeiras, World Youth Chamber Orchestra, Orchestra Giovanile Italiana (OGI), collaborando con direttori quali C. Stocker, N. Hansalick Samale, N. Paszkowski, F. Ciampa, D. Giuranna, C. Goldstein, N. Lalov.
E’ stato invitato da Daniel Oren ad esibirsi più volte come solista al teatro G. Verdi di Salerno ricevendo grande acclamazione di pubblico e critica.
Collabora come Spalla dei Primi Violini presso l’Orchestra Filarmonica Salernitana G. Verdi di Salerno ed è regolarmente invitato da Gustav Kuhn a ricoprire il ruolo di Primo Violino di Spalla dell’Orchestra del Tiroler Festspiele Erl, in Austria.
Fabrizio si è diplomato con il massimo dei voti, lode e menzione speciale al conservatorio di Salerno ed ha continuato i suoi studi all’Accademia W. Stauffer di Cremona e all’Accademia Chigiana di Siena con S. Accardo, alla Scuola di Musica di Fiesole con F. Cusano, al Mozarteum Salzburg e alla Scuola di Musica di Pinerolo con D. Schwarzberg.
Ha successivamente conseguito il Master Degree in Performance alla Royal Academy of Music di Londra sotto la guida di So-Ock Kim.
Si è inoltre perfezionato ed ha partecipato a prestigiose Master Class internazionali con M. Vengerov, L. Kavakos, F. Graffin, Z. Bron, R. Friend, L. Ciulei e molti altri.
Impegni futuri includono recitals ed importanti tour in Italia, Cina, Austria e Inghilterra, alcuni di essi in duo con il pianista Antonio Pompa-Baldi.
Artista tenace e sensibile possiede un repertorio variegato e in continua evoluzione che spazia dal barocco al romantico e alla musica contemporanea.
Suona un violino Joseph Guarneri del 1727 appartenuto al violinista Cesare Barison, per gentile concessione della famiglia.

Antonio Pompa-Baldi
Antonio Pompa-BaldiAcclamato dalla critica americana come “il nuovo messia del pianoforte”, ed “il talento maggiore degli ultimi 30 anni”, il pianista Antonio Pompa-Baldi si è affermato a livello internazionale dopo le vittorie di prestigiosi premi ai concorsi Van Cliburn (2 premio), Cleveland(1º premio), e Marguerite Long (3º premio), precedute da quelle in Italia ai concorsi A. Speranza, F. Durante e Rina Sala Gallo.
Si esibisce regolarmente nelle sale più prestigiose di cinque continenti.
Tra le citta’ toccate nelle sue tournées figurano New York (Carnegie Hall e Lincoln Center), Parigi (Salle Pleyel, Salle Gaveau, Theatre des Champs-Elysees, Salle Cortot), Londra, Stoccarda, Tokyo, Seoul, Pechino, Los Angeles, Chicago, Cleveland (Severance Hall), Boston (Symphony Hall), Milano (Sala Verdi), Auckland (Nuova Zelanda), Philadelphia, Miami (Lincoln Theatre), Johannesburg.
Ha riscosso enormi successi suonando alla Carnegie Hall di New York (Isaac Stern Auditorium), sia in recital sia con orchestra (Primo di Tchaikovsky).
Pompa-Baldi ha eseguito il Secondo Concerto di Rachmaninov con la Houston Symphony, diretto dal Maestro austriaco Hans Graf, il Primo di Tchaikovsky con l’Orchestra Filarmonica Nazionale Ucraina a Kiev, ha debuttato a Tokyo con i Berliner Symphoniker, ed ha suonato il Primo di Shostakovich con Alison Balsom e la Colorado Symphony.
Nel maggio 2014 ha portato a termine il ciclo integrale dei concerti di Rachmaninov con la Filarmonica di Cape Town, in Sudafrica.
Nel gennaio 2015 ha inaugurato il primo festival Lang Lang a Shenzhen, Cina, su invito del famoso pianista cinese.
In marzo ha eseguito in tre serate i cinque concerti di Beethoven con la Filarmonica di Fresno ed il maestro Theodore Kuchar.
Sempre nel 2015 ha eseguito in prima americana il concerto in La minore di Ottorino Respighi.
Nell’ambito della musica da camera, Pompa-Baldi partecipa regolarmente a festivals in tutto il mondo, collaborando tra gli altri con i quartetti “Cavani” e “Takacs”, e prime parti delle orchestre di Cleveland.
Pompa-Baldi è stato il protagonista di due documentari televisivi trasmessi dalla televisione pubblica americana e canadese, e si è esibito più volte per la televisione nazionale francese.
I suoi concerti dal vivo e dischi vengono regolarmente trasmessi dalle stazioni radio di tutto il mondo, tra cui americane, canadesi, francesi, polacche, e cinesi.
Oltre ad un disco per Harmonia Mundi, che contiene esecuzioni dal vivo registrate durante il Concorso Van Cliburn, Pompa-Baldi ha registrato un CD con musiche di Brahms ed uno con le sonate di Josef Rheinberger; l’integrale delle composizioni per piano e musica da camera di Edvard Grieg, per un totale di 12 CD; un CD dedicato a Rachmaninov; l’integrale delle sonate di Hummel; un CD con musiche di Robert Schumann; 2 CD dedicati a Liszt.
Uno dei suoi progetti discografici più originali, pubblicato in settembre del 2013 dalla casa Steinway, é un omaggio a Francis Poulenc e a Edith Piaf.
Accanto ai propri arrangiamenti di brani per voce e piano di Poulenc, la registrazione presenta 10 elaborazioni da concerto di canzoni celeberrime di Edith Piaf, preparate dal Maestro Roberto Piana.
Nel 2003, Pompa-Baldi ha ricevuto due prestigiosi riconoscimenti: il titolo di Artista Steinway, e la nomina, per chiara fama, come “Distinguished Professor of Piano” al Cleveland Institute of Music.
Nell’estate del 2006 gli è stato conferito il titolo di Professore Onorario del Conservatorio Nazionale Cinese di Pechino, e nel 2015 lo stesso riconoscimento dall’Universitá di Wenzhou.
Dal 2006 é presidente di giuria al “San Jose International Piano Competition” in California.
E’ regolarmente invitato nelle giurie dei concorsi pianistici più prestigiosi, e a tenere masterclasses in tutto il mondo.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.