Il pianoforte a quattro mani protagonista dei “Concerti in Villa Floridiana” con il duo Taglieri-Genitoni

Duo Taglieri-GenitoniLa quarta stagione dei “Concerti in Villa Floridiana” volge ormai al termine, proseguendo con la proposizione di musica da camera e di interpreti di elevata qualità.
Il penultimo appuntamento ha ospitato il duo formato dai pianisti Alessandra Taglieri e Roberto Genitoni, coppia rodata sia sul palcoscenico, sia nella vita di tutti i giorni.
In programma un’interessante panoramica, rivolta al repertorio per pianoforte a quattro mani, comprendente brani originari per questo organico o trascrizioni di lavori orchestrali, curati dai medesimi autori che li composero.
In apertura abbiamo ascoltato tre delle sedici Danze Slave di Antonín Dvořák (1841-1904), suddivise in due volumi, entrambi formati da otto brani (catalogati come op. 46 e op. 72), pubblicati rispettivamente nel 1878 e nel 1886, in seguito orchestrate dal musicista ceco.
La successiva Ouverture Le Ebridi, op. 26 di Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809-1847), nota anche come “La grotta di Fingal”, conobbe un iter inverso, in quanto nata come brano orchestrale e poi trascritta per pianoforte a quattro mani, con l’intento dell’autore tedesco di suonarla insieme alla sua talentuosissima sorella Fanny.
Sempre ad un connubio artistico di famiglia si deve Pensieri sull’opera Un ballo in maschera di Verdi per un duetto di pianoforte, op. 8 che Giuseppe Martucci (1856-1909) scrisse nel 1873.
All’epoca era un giovanissimo pianista, che iniziava una carriera di successo e, nei suoi primi concerti, si accompagnava alla sorella Teresa, di due anni più piccola, artista di discreto valore.
Con gli ultimi due brani siamo passati alla produzione russa e a due autori che furono in netta antitesi: Alexander Borodin (1834–1887) e Pëtr Il’ič Ciaikovskij (1840-1893).
Il primo, che oltre ad essere un compositore dilettante, fu un chimico prestigioso, fece parte, insieme a Balakirev, Cui, Musorgskij e Rimskij-Korsakov del cosiddetto “Gruppo dei Cinque” (definito anche, talora seriamente, talora in modo ironico, “Mucchietto possente”), il cui scopo era quello di affermare una scuola nazionale, basata su motivi e generi legati alla tradizione russa.
Tali peculiarità si evincono dal pezzo ascoltato, la versione a quattro mani de “Nelle Steppe dell’ Asia Centrale”, dall’omonimo poema sinfonico per orchestra, entrambi pubblicati nel 1882.
Riguardo al secondo, non ha bisogno di presentazioni e costituiva, per i “Cinque”, il maggiore rappresentante dell’accademismo legato alla musica occidentale, che il gruppo si prefiggeva di combattere.
E il Capriccio Italiano, datato 1880, è sicuramente un classico esempio al proposito, in quanto utilizza motivi raccolti da Ciaikovskij durante uno dei suoi soggiorni nel nostro paese.
Uno sguardo conclusivo ai due interpreti, per sottolineare il loro ottimo affiatamento e la notevole grinta mostrata da Alessandra Taglieri, elemento trainante di un duo che ha avuto il merito di proporre un repertorio di rarissimo ascolto, confermando il valore di una rassegna, quella dei “Concerti in Villa Floridiana”, che fin dall’inizio si è distinta per la sua originalità.
______________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.