Venerdì 27 marzo il maestro Antonio Varriano ospite dei “Vespri d’organo”

Vespri d'organo - Giornata Mondiale lotta AIDSVenerdì 27 marzo 2015, alle ore 19.30, nella chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata), nuovo appuntamento con la IX edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci, il cui direttore artistico è Mauro Castaldo, gemellata con l’ Internationales Stuttgarter Orgelfestival in Germania.
Protagonista del concerto Antonio Varriano, organista titolare della Chiesa di S. Antonio Abate a Campobasso e docente di Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento, che aprirà il suo recital con il Preludio e fuga in mi minore (“Il Grande”), di Nicolaus Bruhns (1665-1697), allievo prediletto di Dietrich Buxtehude, la cui brillante carriera venne interrotta da una morte prematura.
Seguiranno alcuni brani di Johann Sebastian Bach (1685-1750), partendo dal preludio al corale “O Mensch, bewein’ dein’ Sünde gross” BWV 622, di argomento quaresimale, contenuto nell’ Orgelbüchlein (Piccolo libro d’organo), raccolta catalogata come BWV 599-644, composta quasi sicuramente nel periodo in cui il grande musicista prestava servizio come organista presso la corte di Weimar.
I successivi Trio super “Herr Jesu Christ, dich zu uns wend” BWV 655 e “Jesus Christus, unser Heiland, der von uns” BWV 666, rientrano invece nei cosiddetti “Preludi Corali di Lipsia”.
La panoramica bachiana terminerà con il Preludio e fuga in si minore BWV 544, uno fra i pochi pezzi, non appartenente ad alcun ciclo, giunto ai nostri giorni su manoscritto originale.
Ultimo brano in programma, il corposo Grande Pièce Symphonique in fa diesis minore, op. 17 di César Franck (1822-1890), completato nel 1862 e appartenente ai Six Pièces pour Grand Orgue, esempio significativo della gloriosa tradizione legata alla scuola organistica francese.

L’ingresso è libero

Prossimo appuntamento:
Venerdì 24 aprile 2015, ore 19,30, Chiesa dell’Immacolata al Vomero, Napoli
Antonio De Rosa, clarinetto
Olga Laudonia, organo

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.trabaci.com

_________________________________________________________

Programma

N. Bruhns: Preludio e fuga in mi minore (Il Grande)

J. S. Bach
“O Mensch, bewein’ dein’ Sünde gross” BWV 622
Trio super “Herr Jesu Christ, dich zu uns wend” BWV 655
“Jesus Christus, unser Heiland, der von uns” BWV 666
Preludio e fuga in si minore BWV 544

C. Franck: Grande Pièce Symphonique in fa diesis minore, op. 17

Ingresso libero

Antonio Varriano
Antonio VarrianoHa studiato Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso, sotto la guida di Alberto Pavoni, e Clavicembalo con Barbara Vignanelli; presso lo stesso conservatorio ha conseguito, col massimo dei voti e la lode, la Laurea specialistica sperimentale in Discipline Musicali (2006) con Francesco Di Lernia.
Dopo aver frequentato numerosi corsi d’interpretazione organistica con i più rappresentativi maestri di fama internazionale (H. Vogel, M. Radulescu, M. Chapuis – Accademia di Musica Italiana per Organo di Pistoia; D. Roth, E. Kooiman – Corsi annuali di Cremona; M. Haselböck – Musikhoochschüle di Lubecca), si è trasferito in Olanda dove ha conseguito il Diploma d’Organo al Conservatorio di Musica di Rotterdam (1997), studiando con Bernard Winsemius e Ben van Oosten.
Ha seguito inoltre corsi di Canto gregoriano con Guido Milanese, con Dom Daniel Saulnier O.S.R. e con Don Alberto Turco.
E’ II premio al concorso organistico di Vallelonga (VV) edizione del 1997.
Ha partecipato a numerosi festival e rassegne internazionali esibendosi in sedi prestigiose in Italia e all’estero.
Ha collaborato come organista (continuista e solista) con l’Orchestra Regionale del Molise, l’Orchestra molisana “Musika rara” e l’”Orchestra da Camera di Ravenna.
E’ organista della Chiesa di S. Antonio Abate di Campobasso dove suona un organo del 1696/7 (unico strumento antico superstite della città e forse uno dei più antichi del Molise) attribuito alla Famiglia D’Onofrio e dove è direttore artistico della rassegna organistica “Suoni antichi”.
Per l’Istituto di Letteratura Musicale Concentrazionaria di Barletta ha registrato un concerto, trasmesso da Radiovaticana, con musiche di P. Th. Schwake O.S.B. (Missa Dachoviensis per coro maschile, ottoni e organo – in prima esecuzione italiana) e Pietro Feletti (8 pezzi per il libro di Fullen per baritono, coro maschile e organo – in prima esecuzione mondiale), poi raccolte in un cd edito da KZ Musik.
Già docente presso diversi Conservatori, dal 2009 insegna Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “N. Sala” di Benevento.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.