Mercoledì 21 gennaio a Pordenone la consegna a Piero Rattalino del premio “Educare alla Musica”, intitolato a Pia Baschiera Tallon

Piero Rattalino

Piero Rattalino

E’ intitolato a Pia Baschiera Tallon, pianista e didatta che a Pordenone seppe tramandare a generazioni di studenti la passione per il pianoforte, il premio nazionale “Educare alla musica” che sarà consegnato mercoledì 21 gennaio, alle ore 20.45, nel Teatro Verdi di Pordenone.
Sarà una serata-evento che, subito dopo la cerimonia, vedrà protagonista, con un concerto dedicato a “Il manierismo”, su musiche di Liszt, Brahms e Grieg, il pianista Maurizio Baglini, curatore della programmazione musicale del teatro stesso.
“Un premio assolutamente originale e unico del settore – spiega il presidente dell’Associazione Teatro Giovanni Lessioche abbiamo voluto istituire, nel solco di una politica di grande attenzione ai giovani che ci contraddistingue, siano essi talenti oppure fruitori delle proposte, per assegnarlo a quanti (didatti, pedagoghi, musicologi) si prodigano per lo sviluppo delle nuove generazioni in ambito culturale e professionale”.
Per questa prima edizione, il premio –un’opera del maestro friulano Edo Janich, scultore, incisore, pittore, friulano di origine ma cresciuto e vissuto per lo più a Roma, Palermo, Venezia e tornato da qualche anno a Valvasone nella grande casa paterna – sarà conferito a Piero Rattalino, vera e propria “istituzione” del settore pianistico, che nella sua vita sintetizza in maniera assoluta la figura di didatta, musicologo, pianista, critico musicale e operatore culturale: tutto svolto nel corso di una lunghissima carriera, sempre al vertice.
E che per il Teatro ha ideato quest’anno un progetto esclusivo, la rassegna “Variazione pianistica”, nell’ambito della quale, il 21 gennaio, suonerà appunto anche Maurizio Baglini, che è stato suo allievo: un concerto che risponde a una precisa richiesta di Rattalino – diventando messaggio culturale – rivolta all’allievo proprio in funzione delle motivazioni del premio.
Il progetto “La variazione pianistica”, con le suggestioni letterarie e teatrali che ne derivano, declinato in sei concerti organizzati in collaborazione con Fazioli e aperti da Ramin Bahrami, tutti preceduti dalle dotte introduzioni di Rattalino, anche attraverso la pubblicazione che il teatro realizzerà si pone come un contributo importante alla divulgazione e alla didattica musicale pianistica e dunque il premio non poteva avere un “debutto” più appropriato.

Il premio, come già sottolineato, è intitolato alla memoria di Pia Baschiera Tallon, prima direttrice (e per vent’anni) della “Scuola di Musica Pietro Edo” fondata dalla ProPordenone nel 1949.
“Il Teatro Verdi, rendendole omaggio – conclude Lessiodesidera valorizzare la sua appassionata opera di docente, capace di trasmettere l’amore per la cultura e per la musica. Va inoltre sottolineato il fatto che l’istituzione del riconoscimento si è resa possibile anche grazie al generoso contributo di due mecenati pordenonesi che a suo tempo furono suoi allievi, Giulia Tamai Zacchi e Giampaolo Zuzzi”.

Informazioni e aggiornamenti
www.comunalegiuseppeverdi.it, facebook e Twitter (@teatroverdipn), #unabellastagione,
telefono: 0434 247624

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.