I “Concerti di Autunno” alla scoperta del giovane Richard Strauss

Foto Max Cerrito

Foto Max Cerrito

Uno dei principali anniversari del 2014 è quello legato ai 150 anni dalla nascita di Richard Strauss (1864-1949), compositore e direttore d’orchestra, noto in particolare per i suoi poemi sinfonici, come il celeberrimo “Così parlò Zarathustra” (il cui incipit venne utilizzato da Kubrick per la colonna sonora di “2001: Odissea nello spazio”) e per alcune opere quali “Salomè”, “Elektra”, “Il cavaliere della rosa”, “Ariadne auf Naxos”.
Ma i suoi indubbi meriti artistici sono spesso passati in secondo piano, in quanto Richard Strauss è ricordato soprattutto per il suo comportamento favorevole, o quanto meno non apertamente contrario, nei confronti del nazismo.
Una pagina ancora oggi fortemente controversa, dove detrattori e sostenitori possono trovare appoggio alle loro opposte tesi.
Infatti, i primi vedono nella nomina di Strauss a presidente della neonata Reichsmusikkammer (istituzione il cui scopo era quello di promuovere “la buona musica tedesca”), avvenuta nel 1933 e ricevuta direttamente da Goebbels, un palese segno di complicità con il regime.
I secondi si avvalgono del fatto che Strauss aveva una cognata di origine ebraica e due nipoti da proteggere per cui, grazie alla sua influenza, riuscì a salvare non solo la famiglia del figlio, ma anche altri amici e strumentisti, ed inoltre citano la collaborazione, portata avanti nel 1935, con lo scrittore Stefan Zweig (austriaco di origini ebraiche), autore del libretto dell’opera “La donna silenziosa”.
Ritornando al discorso artistico, Strauss fu un bambino prodigio, nato in una famiglia dove la musica era di casa, poiché il padre Franz ricopriva il posto di primo corno dell’Orchestra del Teatro di Corte di Monaco, oltre ad essere anche compositore.
Per tale motivo, appena si accorse del talento del figlio, gli impartì personalmente le prime lezioni, per poi affidarlo alla cura di fidati docenti.
Proprio nella sua adolescenza, Strauss scrisse una serie di composizioni che, se non fanno quasi mai trasparire chiaramente lo stile sviluppato in seguito, indicano comunque che già da ragazzo vi erano tutte le premesse per una prestigiosa carriera.
Alla produzione pianistica degli anni giovanili si è recentemente dedicato il pianista Dario Bonuccelli che, con la Dynamic, ha già inciso il primo dei quattro cd rivolti a questa parte abbastanza sconosciuta del repertorio straussiano.
L’artista genovese è stato recentemente ospite della serata inaugurale dei “Concerti di Autunno”, rassegna organizzata dalla Comunità Evangelica Luterana di Napoli, affidata alla direzione artistica di Luciana Renzetti, proponendo tre brani di Richard Strauss, Stimmungsbilder op. 9, la Sonata op. 5 e i Cinque pezzi op. 3.
Composti in un periodo compreso fra il 1881 ed il 1884 ed eseguiti a ritroso nel tempo, essi rappresentano una testimonianza di un percorso iniziato avendo come punti di riferimento tutti i grandi autori di area germanica (Mozart, Schubert, Schumann, Beethoven, Brahms), nonché il pianismo virtuosistico di Liszt.
Si è trattato di un recital di notevole interesse storico-musicale, che ha portato alla ribalta un pianista di elevato spessore artistico, distintosi anche per aver illustrato brevemente e con grande chiarezza i diversi brani interpretati.
Pubblico numeroso, con diversi volti nuovi, e grande successo suggellato da un bis quanto mai particolare, la Schneiderpolka, prima composizione in assoluto di Strauss, improvvisata al pianoforte quando aveva sei anni e trascritta sul pentagramma dal padre Franz.
In conclusione una serata che ha aperto ottimamente la stagione dei “Concerti di Autunno”, fornendo anche utili indicazioni riguardanti il modo migliore per celebrare un anniversario musicale.

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.