Giovedì 7 agosto “Sorrento Classica” ospita Maurizio Mastrini, il pianista che suona “contromano”

Manifesto Sorrento Classica 2014Giovedì 7 agosto, ore 21.15, presso il Chiostro di S. Francesco, il pianista Maurizio Mastrini, noto per comporre al contrario a partire dall’ultima nota del pentagramma, presenterà in esclusiva, assieme alla “Merenptah International Orchestra” la sua ultima fatica discografica: “Essential”, nell’ambito del VI Festival Internazionale “Sorrento Classica”, organizzato dalla S.C.S. Società dei Concerti di Sorrento e dall’ Assessorato Eventi e Spettacolo del Comune di Sorrento, con la direzione artistica del maestro Paolo Scibilia.
“Essential” esce a circa un anno di distanza da “Fly” ed è una evoluzione musicale della produzione compositiva di Mastrini, una sorta di variazione sul tema che vede sovrapporsi alle sonorità pianistiche quelle di un’orchestra d’archi.
Il titolo del brano è un po’ l’emblema della ricerca interiore a cui il Maestro ha abituato i suoi fan: l’essenziale, frutto di emozioni a tutto tondo, con una variante importante, il suono pianistico sarà un vero e proprio intreccio sonoro con gli archi, lavoro curato da un prestigioso direttore d’orchestra italiano, vincitore di recente del premio “De Sica”, il Maestro Flavio Emilio Scogna.
Il disco, una sorta di “the best” della produzione artistica di Mastrini, vede la rilettura dei sui brani più significativi e l’inserimento nel disco di due brani inediti.
Tango Clandestino è diventato il brano di Papa Francesco, in assoluto la prima dedica che un artista ha fatto al Pontefice.
Infatti, ci racconta Mastrini: “Proprio la sera della sua elezione quegli occhi un po’ spaventati, ma pieni di speranza mi hanno ispirato nella scrittura del brano”.
In questa versione acquista notevole dinamismo con sonorità che avvicinano ancora di più il carattere alla “Piazzolla” del brano.
Terra!! Il brano newyorkese, che ha rappresentato il viaggio.
Poi ancora Essential, brano minimalista per eccezione: una “spremuta” di sensazioni vere, emozioni reali.
Carezze è l’inno delle piccole cose, come lo definisce Mastrini. “Gli attimi – spiega – costituiscono gli atomi nella nostra vita e dobbiamo essere pronti a coglierli altrimenti cosa sarebbe la materia senza gli atomi oppure la vita senza gli attimi?”
Fly è il brano della fantasia, del sogno, “scrivendolo mi sono immaginato il classico impiegato, un po’ schiavo della routine, che arrivando svogliatamente in ufficio, appena accende il computer si trasforma in una grande aquila e inizia a volteggiare libero in cielo”.
Una vera “chicca“ sentimentale, quasi ad evocare amore “La stagione dell’amore”, una vera e propria colonna sonora.
Primavera …la rinascita, Baba Yaga, i dispetti della strega birichina si sono evoluti anche sugli archi.
Malinconia, e a chiusura del disco due brani inediti: Riflessi e Il Pianista.
A quest’ultimo brano dice Mastrini “sono molto affezionato, è un brano in ‘bianco e nero, come il capolavoro cinematografico The Artist e rappresenta la mia vita da pianista. Inoltre vuol essere un brano emblema della ‘moda’ di essere e diventare pianista. Dopo il meritato successo dei grandi compositori Allevi ed Einaudi si è diffusa la moda di autoproclamarsi pianisti, anche da parte di persone che hanno preso poche lezioni di pianoforte. Essere pianista è un’arte molto accurata, lo si diventa dopo anni e anni di studio massacrante, saper suonare solo le note che si trovano scritte non vuol dire essere pianisti e questo discorso vale soprattutto per rispetto a quella categoria di artisti che suonano la musica classica e passano ore e ore su passi tecnici di assoluta difficoltà. Tornando a Il Pianista – prosegue Mastrini -, sono io da piccolo che rincorro il mio sogno, dai primi passi musicali nell’officina di mio padre, a tutti quei successi e concerti che tenevo nei teatri. Con la mia fantasia erano gli ingredienti per poter far sopravvivere il mio sogno in un piccolo borgo di provincia, dove non c’era un teatro. Non c’era nulla che poteva far parte del mio mondo”.
Dunque l’appuntamento è per giovedì 7 agosto, ore 21.15 presso il chiostro di San Francesco a Sorrento.

Ingresso a pagamento fino ad esaurimento posti a sedere
Biglietteria all’ingresso chiostro S. Francesco prima del concerto, dalle ore 20.30.
Orario, luogo e programma potrebbero subire variazioni in caso di forza maggiore.
In caso di maltempo i concerti si terranno presso l’ Azienda di Soggiorno e Turismo

Costo del biglietto:
Intero: 15 Euro
Ridotto: € 10, 00 (14 luglio solo intero).
Il ricavato della biglietteria sarà devoluto per beneficenza

I possessori del biglietto d’ingresso hanno diritto allo sconto del 10% presso i ristoranti aderenti.

Ufficio Stampa
Raffaella Tramontano
Mail: raffaella.tramontano@gmail.com
Mob: +39 392 8860966

_______________________________________

Giovedì 7 agosto, h. 21.15 – Chiostro di S. Francesco (Sorrento)
Red carpet

Maurizio Mastrini, pianista
Merenptah International Orchestra
Federico Vozzella, primo violino
Flavio Emilio Scogna, direttore

Programma

“Essential”
Presentazione live in anteprima assoluta mondiale del Cd edito dalla MP&C International Music Recordings (International Tour Fly 2014).

Maurizio Mastrini

Tango Clandestino

dalla Suite “Terra!”
“Terra!!”
Malinconia
La stagione dell’amore
Baba Yaga è una strega dispettosa. ‘Baba Yaga’ is a spiteful witch
No Smoking
In treno in Sud

dalla Suite “Fly”
Senza fiato
Children’s Love

dalla Suite “Essential”
Il Pianista
Fly
Carezze

Note:
Arrangiamenti per orchestra d’archi a cura di Flavio Emilio Scogna
Concerto ripreso dalla RAI

Maurizio Mastrini
Maurizio MastriniE’ considerato dalla critica uno dei maggiori pianisti e compositori incontaminati del panorama musicale e strumentale internazionale.
La sua vita creativa musicale la esprime nel suo eremo in Umbria lontano dal vortice della vita quotidiana, ciò lo rende incontaminato nelle sue creazioni e carico di emozioni che trasmette con le sue composizioni.
Le sue opere sono un anello di congiunzione tra i canoni classici della musica e la nuova musica classica contemporanea, attraverso uno studio di ricerca colto ed emozionale.
Molte composizioni sono minimaliste, altre hanno una concezione matematica, altre invece presentano una tale abbondanza di suoni da far pensare ad un’orchestra.
Mastrini, la cui storia di vita è molto singolare, inizia a muovere i primi passi come percussionista nell’officina del papà fabbro costruendo e suonando rudimentali batterie con i fusti di vernice vuoti, da li inizia un percorso musicale pianistico estremamente veloce, considerato dagli esperti un “enfant prodige”, che lo porta ben presto a calcare i palchi di importanti teatri Italiani con il suo pianoforte.
Allievo, tra l’altro, del M° Vincenzo Vitale Mastrini vive una brillantissima carriera pianistica e musicale fino agli anni 2000 quando per cause legate alla crisi che inizia ad attanagliare l’arte in Italia decide di lasciare il mondo concertistico per dedicarsi a tutt’altra attività, infatti diventa manager di una società di comunicazione e di produzione video e musicale.
Nel 2009, grazie ad un sogno, riprende a suonare o meglio a sperimentare nuove frontiere, da lì la “Musica al contrario” cioè lettura degli spartiti partendo dall’ultima nota e risalendo il pentagramma fino alla prima.
Dalla ripresa dell’attività ad oggi Mastrini ha tenuto oltre 350 concerti in tutto il mondo, le maggiori testate giornalistiche televisive mondiali si sono occupate di lui, tournée trionfali, 6 dischi di sue composizioni prodotti e distribuiti in tutto il mondo “Il Mio Mondo al Contrario, “Il Profumo della Musica”, “Contrario”, “Terra!!” “FLY” e “Essential” piano & Strings con la Merenptah International Orchestra, diretta dal M° Flavio Emilio Scogna.
Negli ultimi 4 anni dalla rinascita musicale il maestro ha tenuto oltre 400 concerti nei 4 continenti tra cui di particolare rilievo le esibizioni al Teatro Molière di Lione, allo Sporting di Montecarlo, al teatro Duplex di New York, al Grand Theatre Cultural Centre di Hong Kong e il concerto a Piazza del Popolo a Roma davanti a oltre 6.000 persone per la presentazione di “Tango Clandestino” brano dedicato a Papa Francesco.
Molte delle composizioni del maestro Mastrini sono utilizzate per colonne sonore di film, fiction e spot pubblicitari.
Mastrini oggi rappresenta il nuovo “caso” musicale del mondo artistico, i critici e il pubblico non lo scoprono adesso, i numerosi dischi distribuiti e venduti nei 4 continenti, l’esecuzione della “Fantasia op. 17” di Schumann, selezionata dal M° Allorto per la collezione “I Capolavori” e distribuita dalla Ricordi in cui nello stesso CD vi è un’ esecuzione anche del M° Arthur Rubinstein ne fanno un caposaldo del pianismo moderno.
La popolarità del maestro ha trovato spazio soprattutto grazie a internet; infatti il mondo digitale è pieno di innumerevoli video, esecuzioni live, e concerti in location molto particolari, come “Il concerto della Prima Neve” tenuto a Folgaria di Trento a 2.600 metri sotto una nevicata, oppure in acqua termale nel “Concerto in Acqua” di Montepulciano oppure nel “Concerto del Fuoco” sull’Etna a 2.000 metri con il vulcano in eruzione, oppure ancora ai piedi del tempio di Giunone ad Agrigento nella valle dei templi per il concerto alla Luna non meno suggestivo è stato il concerto nel deserto tenuto nell arabian Desert di Dubai.
Maurizio Mastrini è seguito da fan in tutti i continenti.

Flavio Emilio Scogna
Flavio Emilio ScognaCompositore e direttore d’orchestra italiano è stato allievo, tra gli altri, di Luciano Berio e Franco Ferrara; con Berio ha poi collaborato come assistente dal 1984 al 1988..
Ha composto musica da camera, sinfonica e operistica, tra cui le opere Anton, ripresa più volte (Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Massimo di Palermo), e La Memoria perduta, su libretto della scrittrice Gina Lagorio, opera commissionata dal Teatro dell’Opera di Roma e andata in scena nell’ottobre 2002 con la regia di Pier’Alli.
Nel 1998 è stato scelto dalla RAI a rappresentare l’Italia al Prix Italia.
Come direttore d’orchestra è particolarmente impegnato nella diffusione della musica d’oggi (di cui ha diretto un numero elevato di prime esecuzioni di molti autori internazionali) e nella musica di repertorio con la riscoperta di opere del passato (nel 2006 ha inciso la prima registrazione mondiale dell’opera di Nino Rota “I due timidi”, così come lavori di Pergolesi e Boccherini).
Il suo catalogo discografico comprende registrazioni per RCA Red Seal, Fonit-Cetra, Bongiovanni, Tactus, Dynamic e Brilliant Classics.
Ha diretto, tra le più importanti orchestre internazionali, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI , l’Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione Spagnola (RTVE), l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di S.Cecilia, l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, l’Orchestra Sinfonica di Stato Ungherese, l’Orchestra Filarmonica di Kiev, l’Orchestra Filarmonica di Timişoara , l’Icelandic Symphony Orchestra, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’Orchestra dei Pomeriggi musicali di Milano, l’Orchestra Sinfonica Toscanini di Parma, unitamente ad ensembles quali Alternance di Parigi, l’Accademia Bizantina e l’Ensemble del Teatro alla Scala.
Nel 1995 , in occasione del centenario della Biennale Musica di Venezia, ha diretto il concerto inaugurale della manifestazione.
Ha ricoperto il ruolo di Direttore Ospite principale presso alcune orchestre, tra cui la Icelandic Symphony Orchestra e la Fondazione Cantelli.
Dal 2006 al 2009 è stato Direttore dell’Ensemble Contemporaneo dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Nel 2009 è stato Direttore Principale dell’Orchestra Sinfonica di Bari.

_______________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.