Venerdì 6 giugno Evan Parker incontra Dissonanzen al Conservatorio di San Pietro a Majella

Evan ParkerLogo DissonanzenVenerdì 6 giugno, alle ore 18.00, Sala Scarlatti del Conservatorio “San Pietro a Majella”, ‘NaMusica, in collaborazione con il dipartimento di jazz diretto da Marco Sannini, presenta un evento unico per gli amanti del free jazz.
Evan Parker, uno dei massimi esponenti della musica creativa internazionale, si esibirà con i musicisti dell’Ensemble Dissonanzen.
Virtuoso di livello assoluto, Parker sarà protagonista di un concerto in cui la varietà timbrica del suo sax guiderà e si accompagnerà, con la sua forza dirompente, ai solisti dell’ensemble napoletano.
Dopo Markus Stockhausen, Michel Godard, Adam Rudolph, Alvin Curran, Stefano Scodanibbio, Dissonanzen prosegue nei felici incontri con i grandi artisti che lavorano nel campo della musica creativa e di improvvisazione.
Un concerto in cui le infinite cifre stilistiche del musicista daranno vita ad una imperdibile creazione estemporanea.
In occasione della prova aperta di giovedì 5 giugno, Evan Parker dialogherà con gli studenti del Conservatorio di Napoli sulla sua esperienza di improvvisatore e sul concetto di Spontaneous Music.
L’incontro è aperto agli studenti dei corsi di jazz, in collaborazione con il dipartimento di jazz del “San Pietro a Majella”, diretto da Marco Sannini.
“Noi di Dissonanzen attendevamo quest’incontro da tempo. Da decenni Parker è una delle figure di riferimento internazionale nell’ambito della musica creativa – spiega Tommaso Rossi Presidente dell’Associazione Dissonanzen – Suonare con lui è il sogno di chiunque si occupi di libera improvvisazione.”
Evan Parker ha saputo scegliere con cura itinerari musicali e compagni di viaggi, documentabili in oltre 250 titoli di pubblicazioni discografiche.
Il suo stile è caratterizzato da un flusso musicale d’intensità estrema e continua, realizzato con un uso costante della respirazione circolare.
Sperimentatore inesauribile, in cinquant’anni di attività artistica non ha mai smesso di tracciare nuove strade attraverso un innato spirito di ricerca nutrito dalla cooperazione con numerosissimi musicisti e dall’interazione della materia sonora con la dimensionalità dello spazio che la circonda.
“Nella musica di Evan Parker pensiero e respiro sono continui, sono ciascuno strumento e misura dell’altro” (Stuart Broomer).

Ingresso gratuito

infoline
www.dissonanzen.it

Ufficio stampa
Giusi Zippo
mail: giusizippo@alice.it
mob. 339 62 76 954

_________________________________________________________

‘Namusica in collaborazione con il Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli dipartimento di Jazz
un progetto a cura di Dissonanzen e Progetto Sonora Networks & Perfoming Arts

Giovedì 5 giugno 2014 ore 14-18
Studio Phonotype, via Enrico De Marinis, 4 (traversa via Mezzocannone)
Seminario e prove aperte con Evan Parker

Venerdì 6 giugno 2014 ore 18
Sala Scarlatti del Conservatorio di Napoli
Evan Parker incontra l’Ensemble Dissonanzen

Evan Parker, saxofoni

Ensemble Dissonanzen
Tommaso Rossi, flauti
Marco Sannini, tromba
Marco Cappelli, chitarra
Ciro Longobardi, pianoforte
Marco Vitali, violoncello
Francesco d’Errico, tastiere e suoni elettronici
Ron Grieco, contrabbasso
Stefano Costanzo, drums

Evan Parker
Evan Parker ha saputo scegliere con cura itinerari musicali e compagni di viaggi, documentabili in oltre 250 titoli di pubblicazioni discografiche.
Nato il 5 aprile 1944 a Bristol, si distingue per il suo contributo allo sviluppo del free jazz e della musica di improvvisazione in Europa, così come per lo sviluppo di tecniche innovative e personali al sassofono.
Profondamente influenzato dall’avanguardia americana, da John Coltrane, Albert Ayler, Cecil Taylor, ha subito forgiato il proprio personalissimo stile.
Suonando con il John Stevens’ Spontaneus Music Ensemble nella metà dei Sessanta e con il chitarrista Derek Bailey nell’influente Music Improvvisation Company ha sviluppato uno stile particolare per il sax tenore e soprano, impiegando tecniche come la respirazione circolare e un uso della lingua estremamente veloce, che ha influenzato radicalmente gli strumentisti contemporanei.
Oltre a vari gruppi di lavoro, e a un certo numero di duo e trio occasionali, si è anche esibito da solo.
Fino al 1987 Parker ha un’ importante collaborazione artistica con Derek Bailey con cui ha fondato la Incus Records nel 1970.
Questa etichetta, retta da musicisti, si è impegnata nella produzione discografica di lavori che si sono ispirati ai più radicali e intransigenti aspetti della libera improvvisazione inglese.
Ha collaborato con musicisti del calibro di Peter Brötzmann John Stevens, Derek Bailey, Keith Rowe, Joe McPhee, Anthony Braxton, Cecil Taylor, John Zorn, Fred Frith, Bill Laswell, Ikue Mori, Cyro Baptista, Milford Graves, George Lewis, Tim Berne, Mark Dresser, Dave Holland, Sylvie Courvoisier, Alexander von Schlippenbach, Barry Guy, Paul Lovens, Paul Litton, Tony Oxley e in diversi ensemble quali Spontaneous Music Ensemble, Globe Unity Orchestra, Brotherhood of Breath, London Jazz Composers Orchestra, Machine Gun.
La sua sterminata discografia è pubblicata da Incus, FMP, Leo, Emanem, ECM, Maya, Psi, Tzadik.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.