Giovedì 29 e sabato 31 maggio “1752 Napoli-Parigi: Due capitali unite per l’arte” evento conclusivo del “Maggio dei Monumenti”

MANIFESTO NAPOLI - PARIGIL’evento conclusivo del “Maggio dei Monumenti” intende ricordare, in due distinti momenti, la stagione magica di due grandi capitali europee che, nel ‘700, furono unite nel nome dell’Arte.
Una stagione artistica ricca di colori, umori e furori illuminata dalla “Dea Ragione” e dagli intensi bagliori della vicina Rivoluzione Francese, ovvero il grande capovolgimento epocale che aprirà le porte, storicamente parlando, all’“Era Contemporanea”.
L’evento, organizzato dall’Unione Artisti e dall’Associazione Musicale G. Carissimi, con il patrocinio del “Forum delle Culture”, articolato in tre diversi segmenti, sarà presentato giovedì 29 Maggio in Conferenza stampa alle ore 12.00 presso Castel Nuovo (Maschio Angioino, Antisala dei Baroni) in presenza dell’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele, del Console di Francia a Napoli, Christian Thimonier, e di Dora Liguori, promotori dell’iniziativa.
Il percorso di confronto artistico e culturale si aprirà in tale sede e nello stesso giorno con l’inaugurazione alle ore 15.00 di una mostra dal titolo “Disegnare il ‘700” a cura del Prof. Gerardo De Simone, abbinato ad un Convegno, a cura della Prof.ssa Paola De Simone (sempre giovedì 29 Maggio, dalle ore 15.00) sulla “Scuola Musicale Napoletana” che vedrà la partecipazione del M° Roberto De Simone e di importanti relatori italiani e francesi, quali Mélanie Traversier, Luca Salza, Santino Campagna, Gabriele Simongini, per il coordinamento di Dora Liguori.
Seguirà (ore 18.00) un Concerto con musiche di autori napoletani e francesi del ‘700. Interpreti: l’ “Ensemble Artelli”, formato da Federica Severini e Riccardo Zamuner (violini), da Fabrizia Nicolosi (violoncello) e Pierfrancesco Borrelli (clavicembalo), accanto al soprano Chiara Artiano.

L’ultima manifestazione avrà luogo sabato 31 maggio, ore 20.30 presso “Palazzo Reale – Teatro di Corte” con la Rappresentazione di un’azione teatrale di Dora Liguori dal titolo – Rousseau e “La Serva Padrona”– su musica di G. B. Pergolesi.
L’azione teatrale, con a seguire l’esecuzione integrale della “Serva Padrona”, intende ricostruire in modo divertente, se pure filologicamente corretto, quanto avvenuto a metà Settecento a Parigi, allorché una compagnia italiana, diretta da Eustachio Bambini, diventò, grazie al fortunato incontro e in seguito alle parole del filosofo Rousseau, tanto celebre da veder giungere a teatro addirittura il Re di Francia Luigi XV con la Regina Marie Leszczyńska, Madame de Pompadour ed altri dignitari.
Nell’occasione venne proposto un confronto teatrale fra la musica francese e quella italiana, ovvero fra l’“Aci e Galatea” di Jean-Baptiste Lully e, appunto, la “Serva Padrona” di G. B. Pergolesi; confronto che diede l’avvio a quella che storicamente verrà definita “La querelle des bouffons”.
Per la cronaca, la palma della vittoria fu assegnata dal Re Luigi XV, come ovvio, al francese Lully; in ciò dimenticando che, comunque, a vincere sarebbe stata sempre l’Italia poiché anche Lully, essendo nato a Firenze, non era francese bensì italiano.
Lo spettacolo si avvarrà della presenza di cantanti, specialisti del genere, quali il soprano Enrica Mari e il baritono Carmine Monaco con il Complesso da Camera “I Musici di Napoli” diretti al cembalo dal M° Leonardo Quadrini e degli attori Vito Cesaro e Claudio Lardo.
Il ruolo di Madame de Pompadour e di Jean-Jacques Rousseau verrà sostenuto dagli attori Vanessa Gravina ed Edoardo Siravo.

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Giovedì 29 e sabato 31 maggio “1752 Napoli-Parigi: Due capitali unite per l’arte” evento conclusivo del “Maggio dei Monumenti”

  1. Pingback: 29 Maggio inaugurazione “Disegnare il ‘700 tra Napoli e Parigi
” al Maschio Angioino – Napoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.