Musica e Pittura, aprile a passo doppio nel programma della Pietà de’ Turchini

Logo Fondazione Turchini def.aiGli appuntamenti musicali di aprile programmati dalla Fondazione Pietà de’ Turchini, saranno altrettante occasioni per gli amanti dell’arte, venerdì 4 a partire dalle ore 19 la Chiesa di San Rocco a Chiaia, nell’ambito del progetto Re.Crea. (Residenza Creativa), accoglierà una personale della giovane e promettente pittrice napoletana Elisabetta Baldassarre, dal titolo Suono.trasla.linea.
In esposizione dipinti e disegni ispirati alla musica di Mozart, che farà da prologo al concerto “Lo stupore del tasto e con le mani e con la penna…”, alle ore 20.30.
Protagonisti i giovani “Talenti Vulcanici”, questa volta guidati da Emanuele Cardi, cui si deve la scelta del programma frutto di meticolose ricerche nel fondo dell’Archivio musicale del Monastero di Montecassino.
Un’altra occasione per i giovani impegnati nel percorso di alto perfezionamento orchestrale per cimentarsi nell’esecuzione di un repertorio, quello per strumenti da tasto e ensemble orchestrale, ancora poco approfondito se non per i pochi esempi limitati ai più famosi e celebrati concerti di Haendel o di Sammartini.
Venerdì 11 aprile, sarà la Chiesa di Santa Caterina da Siena lo spazio ideale per un doppio appuntamento: alle ore 16.00 gli storici dell’arte Roberta Bellucci e Stefano Causa terranno una conferenza che racconterà della recentissima “restituzione” ad Andrea Malinconico della bellissima pala d’altare con la raffigurazione delle nozze mistiche di Santa Caterina da Siena finora attribuita erroneamente a De Caro.
A seguire, alle ore 19.00, il pubblico potrà ascoltare il concerto dal titolo “Italia mia. Storia e geografia del madrigale italiano”, affidato all’esecuzione dell’ensemble RossoPorpora, diretto da Walter Testolin, accreditatosi in brevissimo tempo come una delle migliori formazioni per la musica rinascimentale in Italia.
Il programma, che spazierà da Verdelot a Luzzaschi, da Palestrina a Marenzio, da Gesualdo a Monteverdi, cercherà di dare conto, almeno in parte, della capillare diffusione del madrigale in Italia per un secolo intero a partire dagli anni ‘30 del 1500.
Questa sublime forma artistica, che per i suoi legami con la lingua e la sensibilità melodica del nostro paese deve essere intesa come la vera forma caratteristica e rappresentativa della musica italiana, fu la colonna sonora delle case, dei palazzi e delle corti degli italiani durante il tardo Rinascimento.
Imperdibile infine il concerto “Stabat Mater dolorosa”, in programma per mercoledì della settimana santa, 16 aprile alle ore 20, nella Chiesa di San Rocco a Chiaia, con il coro della Pietà de’ Turchini diretto da Davide Troìa, che eseguirà brani dal rinascimento alla contemporaneità, proponendo rari ascolti di autori come Aichinger, Bárdos, Bruckner, Di Piazza, Duruflé, Meyerbeer, Messiaen, Kodály, Pärt, Scarlatti.

4 e 11 aprile biglietti da 7 a 10 € mezz’ora prima del concerto o nelle prevendite abituali.
16 aprile ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Per biglietteria e info
www.turchini.it
081402395
Ufficio stampa
Federica Castaldo
direzione@turchini.it

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.