Frescobaldi: Fiori Musicali

Frescobaldi - Fiori MusicaliGirolamo Frescobaldi fu uno dei principali compositori della prima metà del Seicento, ed eccelse anche come clavicembalista ed organista.
Nato a Ferrara nel 1583, quando la città estense rappresentava un prestigioso polo letterario ed artistico, mostrò precoci attitudini musicali.
Studiò con Luzzasco Luzzaschi, all’epoca uno dei più importanti autori e, ad appena 14 anni, sostituì Pasquini come organista titolare dell’Accademia della Morte, emanazione dell’omonima Confraternita ferrarese.
Quando Alfonso d’Este morì nel 1597 senza lasciare eredi, Ferrara tornò allo Stato della Chiesa, secondo quanto stabilito da una bolla papale.
Ciò provocò una diaspora verso Roma di numerosi artisti, fra i quali lo stesso Frescobaldi, che vi giunse all’età di venti anni.
Nella città capitolina ricoprì, a partire dal 1608, il ruolo di organista titolare della basilica di San Pietro.
Roma divenne la sua base e, nello stesso tempo, un trampolino di lancio verso altre corti, come quella dei Medici a Firenze, dove soggiornò dal 1628 al 1634, guadagnandosi la fama di musicista più pagato in assoluto.
La parte finale della carriera di Frescobaldi si svolse nuovamente a Roma, fino al 1643, anno della sua morte.
Autore di una vasta produzione di carattere innovativo, in particolare per gli strumenti a tastiera, Frescobaldi ebbe modo di fornire il suo apporto anche in ambito sacro, con la raccolta intitolata Fiori Musicali, pubblicata a Venezia nel 1635 e costituita da tre Messe, concepite rispettivamente per la liturgia domenicale (Messa della Domenica), per alcune festività di maggiore importanza (Messa degli Apostoli) e per le celebrazioni mariane (Messa della Madonna).
La loro struttura prevedeva un’introduzione organistica in forma di toccata, seguita da un Kyrie, dove motivi gregoriani eseguiti da un coro “a cappella” si alternavano all’organo, mentre per le altre parti, esclusivamente strumentali, erano utilizzati i generi musicali allora in auge nella musica profana, come toccata, canzona e ricercare.
La raccolta si completava con due famose danze dell’epoca, la Bergamasca e la Girolmetta, poste in coda, le cui finalità rimangono tuttora misteriose.
La casa discografica Stradivarius (distribuita da Milano Dischi) ha recentemente registrato i Fiori Musicali, affidandoli all’organista Maurizio Croci, avvalendosi, per i tre Kyrie, dell’esperto Ensemble vocale Stirps Jesse, diretto da Enrico De Capitani.
L’incisione, effettuata nella chiesa della SS. Trinità di Berna, evidenzia la grande abilità del solista e la pienezza di uno strumento come l’organo Marco Fratti, la cui costruzione risale al 2008.
Il tutto ci riporta alle suggestive atmosfere, legate ad un capolavoro che ha ottenuto una meritata fortuna ed una notorietà in ambito ecclesiale, giunta praticamente intatta ai giorni nostri.

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni Cd e Sacd e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.