La II Edizione della rassegna “Inverno Musicale Classico” si chiude con un bilancio fortemente positivo

Inverno Musicale Classico 2013-2014Con il concerto di sabato 1° febbraio scorso si è conclusa la seconda edizione della rassegna “Inverno Musicale Classico” che ha visto esibirsi presso la graziosa Chiesa della Misericordia nella prima serata e successivamente presso la più sobria Sala Contrattazioni della Camera di Commercio, solisti e gruppi musicali di altissimo livello.
Organizzata dall’Associazione Amici del Quartetto in collaborazione con la Società Corale “G. Puccini” e con il patrocinio del Comune di Grosseto e della Camera di Commercio, anche in questa edizione la rassegna ha spaziato attraverso stili, epoche e gruppi musicali eterogenei ed ogni serata è divenuta l’occasione per una importante “tappa” del viaggio nella musica classica.
A dare il “la” (è proprio il caso di dirlo) alla manifestazione ci avevano pensato lo scorso 7 dicembre la pianista Silvana Libardo e la flautista Francesca Salvemini, madre e figlia pugliesi purosangue, con una interpretazione sicura e delicata delle più belle musiche da film (e non solo), rapendo letteralmente il pubblico con una ricerca del suono e dei colori senza pari.
Sabato 11 gennaio poi Yuri Ciccarese al flauto e Gianni Fassetta alla fisarmonica hanno avuto il compito di divertire, anche con un pizzico di nostalgia, il folto pubblico intervenuto in Camera di Commercio con un ricco caleidoscopio musicale nel quale confluivano brani quali l’Aria sulla Quarta Corda di Bach, le musiche di “Pinocchio”, le variazioni di Mozart e i tanghi di Piazzolla, filtrati attraverso una lettura musicale sapiente e resi con unità di intenti e assoluto virtuosismo.
Il 18 gennaio è stata poi la volta dell’omaggio alla musica barocca, con una “guida” prestigiosa quale l’Ensemble “Benedetto Marcello” di Teramo capitanato dal violinista Gianfranco Lupidii.
Il pubblico è stato piacevolmente coinvolto in sonorità antiche e desuete, quali quella del clavicembalo e degli strumenti con corde di budello, attraverso brani di grandi musicisti italiani (in primis Antonio Vivaldi, Tomaso Albinoni e Giuseppe Sammartini) e meno noti quali l’abruzzese Michele Mascitti resi con una lettura chiara, coesa e stilisticamente corretta.
Il gran finale è poi toccato sabato scorso al duo formato dal violoncellista Giulio Glavina e dal pianista Massimo Anfossi in un programma prettamente romantico.
I due musicisti liguri si sono distinti per un solido affiatamento, nel quale trasparivano assolutamente una lunga carriera percorsa assieme e ottime doti strumentali individuali in brani di non facile esecuzione quali le variazioni di Beethoven su un’Aria del Flauto Magico di Mozart, i Pezzi Fantastici di Schumann, le Variazioni di Paganini sul Mosè di Rossini, tanto per citarne alcuni.
Dopo il bis di rito poi il brindisi con le “bollicine” offerto a tutto il pubblico intervenuto ha sancito ufficialmente la chiusura di questa fortunata edizione con la promessa di nuovi programmi musicali a partire dal prossimo mese di dicembre.
Un ringraziamento, oltre che agli sponsor della manifestazione, va senz’altro al numeroso pubblico (facendo registrare quasi sempre il “tutto esaurito”) che in ogni serata ha seguito con affetto la nostra iniziativa.

Giovanni Lanzini

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.