Venerdì 31 gennaio si apre l’VIII Edizione dei “Vespri d’organo” con il trio formato da Rosa Montano, Paolo Rigliari e Mauro Castaldo

logo associazione trabaciVenerdì 31 gennaio 2014, alle ore 19.30, nella chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata), concerto inaugurale dell’VIII edizione della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci e gemellata con il St. Nikolaus Orgelfestival di Stuttgart (Germania), dedicata quest’anno alla memoria della contessa Milly Gardini.
Protagonisti del primo appuntamento della stagione, il mezzosoprano Rosa Montano, il sassofonista Paolo Rigliari e l’organista Mauro Castaldo, presidente dell’Associazione Trabaci, che si confronteranno con un programma rivolto ad arrangiamenti per sassofono, organo, con l’aggiunta, in alcuni casi, della parte vocale, tratti da un repertorio compreso fra la fine del Cinquecento ed il Novecento.
La serata si aprirà con tre brani di autori inglesi, Trumpet Voluntary di John Stanley (1713-1786), Pavana di William Byrd (1542-1623) e Trumpet Tune in re maggiore di Henry Purcell (1659-1695).
Un successivo salto nel XX secolo ci porterà al “Pie Jesu” tratto dal Requiem, op. 9 del francese Maurice Duruflé (1902-1986), in una versione per mezzosoprano, sassofono ed organo.
Toccherà poi ad un trittico settecentesco, costituito dal secondo movimento (Arioso) del Concerto in fa minore per clavicembalo BWV 1056 di Johann Sebastian Bach (1685-1750), dal Domine Deus di Antonio Vivaldi (1678-1741) e dall’Adagio di Alessandro Marcello (1684-1750).
La produzione di Georg Friedrich Händel (1685-1759) sarà invece rappresentata dall’ “Ave Maria”, (arrangiata per mezzosoprano e organo), il cui motivo originale deriva dall’aria di Almirena “Lascia ch’io pianga”, appartenente all’opera “Rinaldo”, alla quale faranno seguito la Sonata in sol minore op. 1, n. 6 e “O mio signor” per mezzosoprano e organo, basata sul Largo dall’oratorio Serse.
L’articolato ed interessante programma si chiuderà con l’Aria del francese Eugène Bozza (1904-1991) ed il Laudate Dominum, dal Vesperae solemnes de confessore K 339 di Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791), distanti fra loro quasi due secoli.

L’ingresso è libero

Prossimo appuntamento:
Venerdì 28 Febbraio 2014, ore 19.30, Chiesa dell’Immacolata al Vomero
Concerto del duo formato da Colomba Staiano (soprano) e Olga Laudonia (organo)

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.trabaci.com

_________________________________________________________

Programma

J. Stanley: Trumpet Voluntary (sax e organo)

W. Byrd: Pavana (sax e organo)

H. Purcell: Trumpet Tune in re maggiore (sax e organo)

M. Duruflé: “Pie Jesu” (dal Requiem op. 9) (mezzosoprano, sax e organo)

J. S. Bach: Arioso (sax e organo) (dal Concerto in fa minore per cembalo BWV 1056)

A. Vivaldi: “Domine Deus” (mezzosoprano, sax e organo)

A. Marcello: Adagio (sax e organo)

G. F. Händel
“Ave Maria” (mezzosoprano e organo)
Sonata in sol minore op.1 n.6 (sax e organo)
“O mio Signor” (mezzosoprano e organo)

E. Bozza: Aria (sax e organo)

W. A. Mozart: “Laudate Dominum” (mezzosoprano, sax e organo)

Rosa Montano
Mezzosoprano, diplomata in canto e pianoforte, laureata in lettere classiche.
Motivata dalla formazione filologica, come interprete si è dedicata alla riscoperta e alla divulgazione con l’Ensemble “Le Musiche da Camera” degli intermezzi inediti del ‘700 napoletano, repertorio delle celebri “buffe” dell’epoca, rappresentati nell’ambito di importanti festival e rassegne di musica antica e registrati per l’etichetta Bongiovanni.
In campo organizzativo da alcuni anni porta avanti “Opera bon bon – progetto per il teatro musicale da camera contemporaneo” in collaborazione con l’Ass. Area Arte ed il Teatro Sancarluccio di Napoli; in questo contesto si sta dedicando al genere della favola musicale con il compositore napoletano Livio De Luca.
Pratica inoltre regolarmente la liederistica e la musica sacra, collaborando con varie associazioni ed enti di rilievo nazionale.
E’ docente presso il Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento.

Paolo Rigliari
Sassofonista di formazione classica, ha studiato sassofono con il M° Francesco Florio e si è diplomato presso il Conservatorio di Salerno sotto la guida del M° Luigi Cavallo, successivamente perfezionato con il M° Federico Mondelci.
Nel 1980 vince l’audizione per sax tenore dell’Orchestra di fiati del Comune di Milano diretta dal M° Ugo Turriani.
Ha fatto parte dell’ensemble di musica contemporanea “Hyperion” e nel 1992 ha rappresentato l’Italia al “X Festival Mondiale del Sassofono”.
Nel 1994 è stato artista ospite al “Buskers Festival” di Ferrara, rassegna internazionale del musicista di strada.
Vincitore in numerosi concorsi nazionali ed internazionali di musica da camera: “G.B. Pergolesi” sia nella categoria musica da camera che nella categoria solisti, “Concorso Internazionale Isola di Capri”, “Concorso Nazionale Santa Maria a Vico”, “Concorso Nazionale Città di Matera”, “Concorso Nazionale Città di Caserta”.
Vari brani per sassofono sono stati a lui dedicati dai compositori M° Marcello Bianchi (Movimento), M° Renzo Paniccià (Dolci risonanze, Trilli esultanti), M° Enrico Massa (Preludio, Duetto e Rondò), alcuni dei quali da lui eseguiti, in diretta sul Terzo Canale Radio, dall’Auditorium RAI di Napoli.
Vincitore del Concorso a Cattedre per l’insegnamento nei Conservatori, attualmente insegna presso il Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento.

Mauro Castaldo
Titolare della Cattedra di Organo e Composizione Organistica al Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento.
È fondatore e presidente dell’Associazione Organistica “Giovanni Maria Trabaci” di Napoli, nel 2013 l’Associazione Trabaci ha stabilito un gemellaggio permanente con il St. Nikolaus Orgelfestival di Stoccarda in Germania.
È autore del libro “Il giardino dei silenziosi – Iuppiter Edizioni” dedicato agli organi delle chiese di Napoli.
È autore di varie composizioni che spaziano dalla letteratura solistica a quella cameristica e orchestrale.
Ha compiuto gli studi musicali nei Conservatori di Benevento e Napoli conseguendo i Diplomi in Pianoforte, Organo, Clavicembalo, Composizione e Direzione d’Orchestra.
Ha frequentato, altresì, diversi corsi di perfezionamento tra i quali Clavicembalo con Kenneth Gilbert, e Musica per Film con Ennio Morricone all’Accademia Musicale Chigiana di Siena.
Nel 1991 ha vinto il Premio di Composizione “Terenzio Gargiulo”.
Ha tenuto il suo primo concerto nel 1984 e dedica la maggior parte della propria attività concertistica al fine di valorizzare il patrimonio organario e la letteratura organistica dell’Italia meridionale.

_______________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.