Al Museo Diocesano di Napoli le “Icone” mariane della Nuova Orchestra Scarlatti

Autunno Musicale NOS- concerto 3 novembreIl terzo appuntamento dell’Autunno Musicale 2013 della Nuova Orchestra Scarlatti, ha proposto il titolo “Icone”, un programma vario e articolato, comprendente in particolare pezzi religiosi, tratti anche da brani operistici.
Protagonisti della serata, gli archi ed i fiati della Nuova Orchestra Scarlatti, diretti da Francesco D’Ovidio, che si sono alternati o hanno suonato insieme, spesso accompagnando il soprano praghese Leona Pelešková.
Apertura nel nome di Gesualdo da Venosa con una versione per archi del madrigale “Luci serene e chiare”, seguito da “Lascia ch’io pianga”, aria di Almirena dal “Rinaldo” di Händel, con la quale ha fatto il suo ingresso in scena Leona Pelešková.
Quest’ultima ha poi duettato con il fagotto in “Ogni pena più spietata” (da Lo frate’nnamorato di Pergolesi), ed ha quindi eseguito l’Ave Maria di Caccini che, in realtà, è stata composta dal liutista russo Vavilov nel 1972, spacciandola per una sua “scoperta”, attribuita anonimo, mentre alla sua morte un collega decise di fornirle come illustre padre l’autore seicentesco.
E’ stata quindi la volta del Concerto per archi n. 2 in sol minore di Francesco Durante, che ha preceduto un terzetto di brani incentrati sulla devozione mariana (un Salve Regina di un Puccini venticinquenne, la versione per archi del mottetto Ave, dulcissima Maria di Gesualdo da Venosa e l’Ave Maria di Rachmaninov, dai “Vespri, op. 37”).
Ritorno al profano con il Valzer n. 1, dalla Jazz Suite n. 2 di Shostakovich, a metà fra il malinconico e il sarcastico, seguito da due Ave Marie, una di Mascagni, da “Cavalleria Rusticana e l’altra di Janáček.
Il concerto si è chiuso con Due antiche danze ungheresi di Farkas, e un’altra Ave Maria, verdiana, dall’opera “Otello”.
Per quanto riguarda gli interpreti, partiamo da Leona Pelešková, già apprezzata lo scorso anno in un concerto interamente rivolto alla musica ceca, che ha confermato la sua predilezione per il repertorio slavo ed operistico, raggiungendo l’apice con l’Ave Maria tratta dai Vespri di Rachmaninov, chiudendo in bellezza la serata con un bis dedicato a Due canzoni popolari morave di Janáček.
Relativamente ai due ensemble, quello formato dai fiati ha evidenziato una ottima intesa, ha ben interagito con gli archi e ha mostrato anche un validissimo fagottista, artefice di un bel duetto con il soprano nel pezzo di Pergolesi.
Dal canto suo, anche l’ensemble di archi ha dimostrato un buon affiatamento con il soprano, oltre a dare vita ad una eccellente interpretazione degli adattamenti strumentali dei due pezzi gesualdiani mentre, nel concerto di Durante, ha dovuto lottare con l’acustica e con l’estrema difficoltà della partitura, che affidava a pochi elementi il compito di sostituire un gruppo originariamente molto più numeroso.
Molto bravo, infine, il maestro Francesco D’Ovidio, che ha non solo diretto con determinazione l’intero organico, ma era anche autore degli adattamenti di diverse composizioni, fra i quali il madrigale e il mottetto di Gesualdo da Venosa e il giovanile Salve Regina di Puccini.
In conclusione una serata di musica piacevole, con diversi momenti di forte intensità, che ha permesso al pubblico di conoscere un repertorio particolare e di raro ascolto.

________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.