Il duo Falasca-Cusano ottimo protagonista del secondo appuntamento del Festival di Musica da Camera di Napolinova

Foto Max Cerrito

Foto Max Cerrito

Il secondo appuntamento del Festival di Musica da Camera, organizzato dall’Associazione Napolinova nella Sala Vasari del Complesso Monumentale di S. Anna de’ Lombardi, ha ospitato il duo costituito dal violinista Fabrizio Falasca e dal pianista Dario Cusano.
In apertura i due musicisti si sono confrontati con lo Scherzo, dalla Sonata F.A.E., e con la Sonata n. 3 in re minore, op. 108, entrambi tratti dalla produzione di Johannes Brahms.
Nel primo caso si trattava del terzo movimento di un brano scritto dal compositore tedesco nel 1853, in collaborazione con Schumann e Dietrich, come regalo di compleanno per l’amico violinista Joseph Joachim, sfruttando le lettere “F”, “A” ed “E”, iniziali del motto preferito dal musicista “Frei, aber einsam” (ovvero ”Libero, ma solo”), che nella notazione tedesca corrispondono rispettivamente a “fa”, “si” e “mi”.
Riguardo alla Sonata n. 3, completata nel 1888, anch’essa ha un dedicatario illustre, il compositore, pianista e direttore d’orchestra Hans von Bülow e, a differenza delle prime due sonate brahmsiane, è caratterizzata da quattro movimenti.
Successivamente si è passati a Claude Debussy, con la Sonata in sol minore (1917), concepita nell’ambito di una raccolta che avrebbe dovuto contenere sei sonate, pensate per organici ridotti e talora insoliti, celebrative del Settecento francese.
Il progetto si fermò a metà strada in quanto il musicista francese morì nel 1918 e quella per violino e pianoforte risultò la sua ultima composizione in assoluto.
E’ stata poi la volta dell’Introduzione e Rondo capriccioso in la minore, op. 28, di Camille Saint-Saëns, pezzo ideato originariamente per violino ed orchestra nel 1863, la cui parte solistica venne pensata per Pablo de Sarasate, all’epoca appena diciannovenne, ma già molto famoso.
Ultimo brano in programma la vertiginosa Tzigane, rhapsodie de concert di Maurice Ravel, composta nel 1924 dall’autore francese su richiesta della violinista ungherese Jelly d’Arányi e creata in origine per violino e luthéal (antenato del pianoforte preparato).
Uno sguardo ora sugli interpreti per rimarcare l’ennesima prova di grande livello di Fabrizio Falasca, solista ancora giovanissimo, che sta portando avanti una splendida carriera ed ha mosso i primi passi importanti nell’ambito delle rassegne organizzate da Napolinova.
Molto bravo anche Dario Cusano, il cui compito in molti casi non si limitava al semplice accompagnamento, per cui doveva tenere testa, come comprimario, alla esuberanza del violinista.
Pubblico numerosissimo e partecipe, che ha fattivamente collaborato alla buona riuscita del recital, in quanto una gentile spettatrice, chiamata dall’organizzatore, si è offerta di sostituire chi doveva girare le pagine al pianista, che tardava ad arrivare, permettendo al concerto di iniziare in orario.
Grande successo e bis conclusivo con il Cantabile di Paganini, che ha chiuso una serata di ottima musica, confermando l’elevato valore di una rassegna giunta alla sedicesima edizione.

_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato daSusanna Canessae la sua band.Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirliclikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.