Canto, in una notte di mezza estate…tutti i prossimi appuntamenti con Cristina Zavalloni

Cristina ZavalloniChi odia l’estate… e chi ne approfitta per dare libero sfogo alla propria creatività.
La Zavalloni, è chiaramente di questo, secondo, tipo.
Reduce dal suo debutto nella parte di Carmen, nella rivisitazione dell’opera da parte di Mario Tronco e dell’Orchestra di Piazza Vittorio, in prima assoluta alle Nuits de Fourvière di Lione e dalla sua partecipazione al concerto di solidarietà per la rivista Amadeus, all’Auditorium della Fondazione Cariplo di Milano, Cristina Zavalloni si accinge a presentare un suo nuovo duo voce e pianoforte, con il pianista Alfonso Santimone, sabato 3 agosto, a Castroreale (ME).
L’appuntamento è alle ore 21.30 in Piazza Pertini.

“E’ da tempo che corteggio musicalmente Alfonso Santimone, racconta la Zavalloni, che ne seguo l’attività e covo il desiderio di suonarci insieme. Del resto, ho un debole per i pianisti irrequieti ed ho sempre frequentato assiduamente il duo ‘piano-voce’, come formazione. Così, quando mi hanno proposto questo concerto siciliano, ho colto al volo l’opportunità per proporre ad Alfonso di farlo in duo. Ha accettato, del resto ne parlavamo da un po’, e ora siamo entrambi contenti e curiosissimi di vedere cosa salterà fuori. Il repertorio, come nei migliori incontri tra musicisti che si piacciono a distanza, nasce da un flusso di coscienza in cui sia io che lui buttiamo giù titoli su titoli di brani che abbiamo in repertorio, brani che amiamo, che ci commuovono, che ci piacerebbe suonare, senza alcuna “programmaticità”. Pura musica. Molti dei pezzi scelti sono composizioni originali, ma ci sono anche celebri canzoni come Vacanze romane dei Matia Bazar, ad esempio, standard, come Autumn nocturne o The Peacocks, un bellissimo pezzo tradizionale cipriota dal titolo To Yasemi, qualcosa dal repertorio brasiliano. E così via.”

L’estate musicale di Cristina Zavalloni sarà poi punteggiata da una prima esibizione al Festival Ritratti di Monopoli – il 18 agosto alla Masseria Fortificata Spina – assieme al residente Ensemble05, con il progetto Cristina’s Song Book: una selezione di ballate sentimental-rock, o pop-rock, dal repertorio anglofono, “qualcosa di totalmente nuovo per me” anticipa la cantante, con brani di Turtles, Genesis, Radiohead, Beach Boys, King Crimson, Nick Drake, King Crimson tra gli altri.

La Zavalloni sarà poi ospite quale membro di giuria al Voicingers – Jazz Competition for Singing Musicians di Zory (Polonia), per poi rientrare a Bologna con un concerto assieme alla Radar Band all’Auditorium Unipol di Bologna, il 19 settembre.
In programma, in quest’occasione, così come nel concerto che aprirà la ventesima stagione dell’Atelier Musicale di Milano, il 5 ottobre: La donna di cristallo, titolo dell’ultimo e fortunato album della cantante, compositrice e autrice per Egea Records.

Sono inoltre online, al link:
http://www.youtube.com/channel/UCFTjQA73J86mpJiKiOpX_Rg
le cinque puntate di Effemeridi musicali di Cristina Zavalloni, rubrica scritta e presentata dalla cantanta in onda mensilmente su RAI 3, da gennaio a maggio 2013, all’interno del settimanale di approfondimento teatrale e musicale curato da Moreno Cerquetelli.

Nicoletta Tassan Solet
Massalia Comunicazione
nicoletta.tassan@gmail.commassaliacomunicazione@gmail.com
Skype: nicoletta.tassan
+ 39 348 64 18 066

____________________________________________________

Cristina Zavalloni
Cristina Zavalloni 2Cristina Zavalloni nasce a Bologna.
Di formazione jazzistica, intraprende a diciotto anni lo studio del belcanto e della composizione presso il Conservatorio della sua città. Per molti anni si dedica anche alla pratica della danza classica e contemporanea.
Si esibisce nei più importanti teatri, festival jazz e in stagioni concertistiche internazionali, tra cui il Montreux Jazz Festival, North Sea Jazz Festival, Free Music Jazz Festival di Anversa, Moers Music, Bimhuis, London Jazz Festival, Klara Festival, International Jazz Festival di Rotterdam, Concertgebouw di Amsterdam, Concertgebouw di Bruges, Lincoln Center e Carnegie Hall, Walt Disney Hall, Teatro alla Scala di Milano, Palau de la Musica (Barcellona), Barbican Center, Beijing Concert Hall, Moscow International House, Wien Konzerthaus, Grande Auditório – Fundação Gulbenkian (Lisboa), Les Nuits de Fourvière (Lione), New Palace of Arts Budapest, Auditorium Parco della Musica di Roma, Blue Note di Milano, Casa del Jazz di Roma, Umbria Jazz, Teatro La Fenice, Teatro Filarmonico di Verona, Teatro Comunale di Bologna.
Si è esibita con orchestre quali la London Sinfonietta, BBC Symphony Orchestra, Schoenberg Ensemble, Sentieri Selvaggi, Musik Fabrik, Orkest De Volharding, Orchestra della Rai Torino, Los Angeles Philarmonic, ORT, Orchestra Toscanini, Irish Chamber Orchestra, ed è stata diretta da Martyn Brabbins, Stefan Asbury, Reinbert De Leeuw, Oliver Knussen, David Robertson, Jurjen Hempel, Georges-Elie Octor, Andrea Molino, Marco Angius, tra gli altri.
Collabora con il compositore olandese Louis Andriessen, che ha scritto per lei alcuni dei suoi più recenti lavori tra cui Passeggiata in tram per l’America e ritorno, La Passione, Inanna, Letter from Cathy, Racconto dall’Inferno, la parte di Dante ne La Commedia (in prima mondiale al Theatre Carrè di Amsterdam nel 2008 e in prima USA alla Walt Disney Hall di Los Angeles e alla Carnegie Hall di New York nel 2010), e il monodramma Anais Nin (2010). E’ interprete di prime esecuzioni di Carlo Boccadoro, Luca Mosca, Emanuele Casale e di alcune composizioni di James McMillan (la prima USA di Raising Sparks, Carnegie Hall, 2011).
Frequenta il repertorio barocco (Incoronazione di Poppea, Combattimento di Tancredi e Clorinda), collaborando con registi e coreografi quali Mario Martone e Alain Platel (VSPRS e Pitié!, su musiche di Fabrizio Cassol), e con la Brass Bang (Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Marcus Rojas, Steve Bernstein).
Le sue più recenti collaborazioni in ambito jazzistico includono i duo voce e piano con Jason Moran, Stefano Bollani, Benoit Delbecq, Alfonso Santimone.
Nel 2012, è ospite speciale del Premio Django Reinhardt dell’Académie du Jazz de France. Debutta al Grande Auditório della Fundação Gulbenkian di Lisbona, con la prima portoghese di Per Caso Aznavour, riprende Pierrot Lunaire di Schoenberg, al Teatro Nazionale di Roma e Anais Nin di L. Andriessen, alla Walt Disney Hall di Los Angeles (prima USA).
In maggio debutta al Beijing Concert Hall, con Racconto dall’Inferno di L. Andriessen, e partecipa al progetto Strange Fruit di Fabrizio Cassol, al KVS e al Theatre National di Bruxelles.
Ritorna inoltre al West Cork Chamber Music Festival con il debutto in Phaedra di B. Britten e riprende il Combattimento di Tancredi e Clorinda di Monteverdi-Battistelli, con la regia di Mario Martone, alle Terme di Caracalla di Roma.
In ottobre debutta al Konzerthaus di Vienna nell’ambito del 100° anniversario di Pierrot Lunaire di A. Schoenberg, con Moonsongs di Uri Caine.
Chiude l’anno con un concerto alla Perm Philharmonie, un ritorno a Mosca, alla Moscow International House, un’esibizione a Bangkok con la Bangkok Symphony Orchestra.
Inaugura il 2013 con una masterclass di canto nell’ambito del Festival Internacional de Musica di Cartagena (Colombia). Seguono il debutto nel progetto Barocco! (19 marzo) con il gruppo Brass Bang! e la ripresa di Moonsongs di Uri Caine al Teatro Comunale di Modena (15 aprile).
Debutta in The rape of Lucrezia (in scena al Teatro Alighieri di Ravenna, al Teatro Valli di Reggio Emilia e al Maggio Musicale Fiorentino), in vista del debutto nella parte di Ms. Jessel The turn of the screw (al Teatro Comunale di Bologna, dal 19 al 27 novembre), nell’ambito delle celebrazioni del centenario della nascita di Benjamin Britten.
Prosegue nella tournée di presentazione del suo ultimo progetto discografico, La donna di cristallo, assieme alla Radar Band, con concerti al Lugo Opera Festival, al Torino Jazz Festival (27 aprile), davanti a un pubblico di 10.000 persone.
Presenta la “Deluxe Version” del progetto, firmata assieme a Cristiano Arcelli, con l’Italian Jazz Orchestra e agli Archi dell’Orchestra Bruno Maderna, il 30 maggio al Teatro Fabbri di Forlì.
Tra le prossime tappe del tour, il concerto d’inaugurazione dell’Atelier musicale di Milano (6 ottobre).
Debutta in Carmen (da George Bizet), nell’inedita rilettura dell’Orchestra di Piazza Vittorio, a Les Nuits de Fourvière di Lione, dal 23 al 26 giugno.
Tra gli impegni previsti nel 2014, l’esecuzione di Folk Songs di L.Berio assieme a Sentieri Selvaggi, nella Sala Verdi del Conservatorio G. Verdi per la Società del Quartetto di Milano.
Ha pubblicato presso Egea IDEA (2006), Tilim –Bom (2008), Solidago (2009), La donna di cristallo (2012).

______________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo

tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.