Un trio di grande caratura ai “Concerti al Centro”

Triade EccedenteNell’ambito della rassegna “Concerti al Centro”, organizzata dalla Associazione Domenico Scarlatti, in collaborazione con il Centro Culturale Domus Ars, si è svolta, nella chiesa di San Francesco delle Monache, una serata che ha avuto come protagonista il trio formato da Bruno Persico (pianoforte), Luca Signorini (violoncello) ed Enrico del Gaudio (batteria).
Vario ed articolato il programma proposto, iniziato con due movimenti della Suite n. 1 in sol maggiore BWV 1007 di Bach in versione progressivamente jazzistica.
Toccava quindi a Bruno Persico, che proponeva tre suoi brani, Luci, Suoni Esposti e Il viaggio di Alice, rispettivamente da solo, in duo con il violoncello e in trio.
Una nuova digressione classico-jazz vedeva Luca Signorini confrontarsi con un Adagio, tratto da un concerto per violoncello di Vivaldi, mentre la prima parte si è chiusa con un lungo assolo del batterista che ha preceduto un finale in cui il trio si è ricostituito, dando vita ad una serie di improvvisazioni di grande effetto.
Nella seconda parte hanno trovato posto due originali versioni de “I sogni son desideri” (dalla colonna sonora del disneyano “Biancaneve e i sette nani”) e “Summertime”, tratta dall’opera di George Gershwin “Porgy and Bess”.
Pezzo conclusivo l’arrangiamento in chiave jazz del Preludio, tratto dalla Suite n. 1 in sol maggiore BWV 1007 di Bach per violoncello solo.
In complesso il concerto ha evidenziato la eccezionale bravura dei tre musicisti, che hanno alle spalle carriere prestigiose, e va apprezzato il fatto che Luca Signorini, da poco impegnato in questo progetto ribattezzato “Triade eccedente”, si sia ben inserito fra Bruno Persico e Enrico del Gaudio (che suonano spesso insieme), ricoprendo con il violoncello il ruolo che, nelle formazioni jazz classiche, spetta solitamente al contrabbasso.
Vi sono ancora degli equilibri da perfezionare, per evitare una eccessiva penalizzazione del suono del violoncello, ma l’esperimento mostra già una sua decisa validità, per l’amalgama molto particolare che è possibile ottenere da questi tre strumenti.
Chiudiamo, quindi, con i complimenti sia all’ensemble, che ha regalato una serata contraddistinta da ottima musica, molto gradita dagli spettatori, sia agli organizzatori di una rassegna volta a valorizzare una serie di artisti attivi a Napoli.

________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.