La musica al femminile protagonista di “Aspettando…Piano City”

Concerto IL PIANO DONNAIdeata a Berlino nel 2010, dal tedesco Andreas Kern, Piano City nasce con lo scopo di promuovere il pianoforte, non solo nei luoghi normalmente deputati ai concerti, ma anche nelle piazze e presso le case private.
La manifestazione, che lo scorso anno si è svolta a Milano dove, in tre giorni, sono stati proposti 80 Hose Concert, e oltre 150 concerti pubblici in 35 differenti location, approderà a Napoli il 5 e 6 ottobre prossimi con un testimonial d’eccezione, rappresentato da sir Antonio Pappano, mentre la direzione artistica è affidata, oltre che ad Andreas Kern, a Dario Candela per la sezione di musica classica e a Francesco d’Errico per quella jazz.
Per tenere desta l’attenzione nei confronti dell’iniziativa, la ditta Alberto Napolitano Pianoforti di Piazza Carità, promotrice dell’evento, ha organizzato una serie di concerti, racchiudendoli nella rassegna “Aspettando…Piano City Napoli”.
In tale ambito si inquadrava anche la serata dal titolo “Il Piano Donna”, tenutasi presso il Centro Italiano di Musica da Camera, che ha sede a Palazzo Carafa di Maddaloni, in pieno centro storico.
Tre le protagoniste del concerto, Valentina Ambrosanio, Maria Grazia Ritrovato, in rappresentanza del settore classico e Veruska Graziano per quello jazz.
Molto vario, quindi, il programma eseguito, con Valentina Ambrosanio che si è confrontata con alcuni Notturni di Chopin, mentre Maria Grazia Ritrovato ha proposto un programma tutto al femminile, formato da quattro suoi brani, che avevano come riferimento il Novecento più moderato, preceduti da due composizioni di Olga Sirignano, fra le quali un Notturno per la mano destra, scritto quando l’autrice aveva un bimbo piccolo, per cui la mano sinistra le serviva per tenerlo in braccio.
Anche Veruska Graziano ha presentato una serie di pezzi di sua creazione, di grande intensità, al confine fra classica e jazz, in parte tratti dal suo ultimo Cd “Ire liri”, pubblicato con la RTF.
Ricordiamo ancora il discorso introduttivo del maestro Candela, che ha fatto gli onori di casa, descrivendo gli scopi della kermesse pianistica di ottobre, l’intervento del maestro D’Errico, che ha presentato Veruska Graziano, tracciando un bilancio relativo a questi primi mesi di organizzazione, contraddistinti dal grande entusiasmo dei musicisti, al quale è finora corrisposta una scarsissima attenzione dei mass-media e delle istituzioni, ed il brevissimo contributo di Salvio Vassallo, batterista, arrangiatore e produttore, che ha recentemente fondato la casa discografica RTF (Remembering the Future).
In conclusione una serata di grande interesse, salutata da una notevole presenza di pubblico, che ha fatto emergere alcune ottime realtà musicali del pianismo napoletano femminile che, con le loro molteplici sfaccettature, saranno sicuramente protagoniste della manifestazione di ottobre.

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.