Sabato 18 maggio la Fondazione Pietà de’ Turchini celebra la “Notte Europea dei Musei” con un concerto del duo formato dal soprano Maria Ercolano e dal pianista Antonio Maione

Microsoft Word - Documento1Sabato 18 maggio, alle ore 21.00, alle Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano (via Toledo, 185 – Napoli), per la Notte Europea dei Musei la Fondazione Pietà de’ Turchini propone un viaggio attraverso la musica vocale della prima metà del Novecento, che partendo dalla Spagna e passando per Parigi raggiunge il Nuovo Mondo, raccontandone le contaminazioni e le influenze reciproche.
Due interpreti d’eccezione come Maria Ercolano, soprano napoletana attiva insegnante di tecnica vocale per il centro di Musica Antica e artista dal temperamento molto versatile ed espressivo insieme ad Antonio Maione, eccellenza campana anche lui, che già da qualche tempo affianca splendidamente la voce della Ercolano, in un sodalizio artistico e umano al tempo stesso.
Si comincia da tre delle Canciones clásicas españolas di Fernando Obradors, eleganti rielaborazioni di melodie popolari iberiche, e dai Tres poemas op.81 di Joaquín Turina, la cui musica è una felice sintesi di elementi tipici della tradizione musicale spagnola e del linguaggio dell’Impressionismo francese.
Da qui alla musica di Maurice Ravel il passo è davvero breve.
Il compositore francese, di origine basca, trovò sempre abbondanti fonti di ispirazione nella musica popolare spagnola: basti ricordare L’heure espagnole, la Rapsodie espagnole ed il celebre Boléro.
In questa occasione ascolteremo il Vocalise-Étude, splendido brano in forma di Habanera, e la Chanson Espagnole, arrangiamento di un canto popolare.

Nel 1928 Ravel intraprese una trionfale tournée negli Stati Uniti, durante la quale assorbì le influenze della musica americana (si pensi ad alcuni passi quasi jazzistici del Concerto in Sol) e dove incontrò George Gershwin, che curiosamente aveva vissuto alcuni mesi a Parigi nel corso dello stesso anno.
E’ noto l’aneddoto secondo cui Ravel avrebbe rifiutato di impartire lezioni a Gershwin dicendogli: «Perché volete diventare un Ravel di seconda mano, quando siete già un Gershwin di prim’ordine?».
Il nostro viaggio porta proprio qui, tra i teatri di Broadway che diedero la celebrità al compositore americano, la cui musica era degna della stima di Ravel e del quale ascolteremo sei delle sue più famose canzoni.

L’ingresso è gratuito

Fondazione Pietà de’ Turchini:
www.turchini.it
e-mail: info@turchini.it
Tel. 081 402395

Ufficio Stampa
Federica Castaldo
direzione@turchini.it
335492769

________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.