Mercoledì 24 aprile Richard Galliano ospite a Padova della rassegna “SacreArmonie”

Richard GallianoSaranno gli affreschi cinquecenteschi della Sala dei Giganti di Palazzo Liviano ad ospitare mercoledì 24 aprile, alle ore 21.30, Richard Galliano, il fisarmonicista più conosciuto al mondo con il suo spettacolo “Hymne à l’amour” che spazierà dalle musiche Giuseppe Verdi ad Astor Piazzolla, da Nino Rota a Edith Piaf, da Dave Brubeck a Hermeto Pascoal, da Erik Satie oltre a sue composizioni.
Unica data in Veneto per un altro grande appuntamento con SacreArmonie, rassegna organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova all’interno del format Universi Diversi in collaborazione con lo Spazio Gershwin di Padova.

Quando sembrava che la fisarmonica non avrebbe mai dovuto incontrare solisti di grande spicco e fosse uno strumento con cui sarebbe stato impossibile swingare, è apparso Richard Galliano a imporre la stessa dignità riservata a tromba e sassofono che sono gli strumenti guida della musica jazz.
Ispirato da sincera ammirazione per l’amico Astor Piazzolla, inventore del “Tango Nuevo”, Richard Galliano è riuscito, grazie al suo “New Musette”, a rivitalizzare una tradizione tipicamente francese e che si pensava non avrebbe mai incontrato innovatori.
Ormai riconosciuto come solista di eccezione e principale artefice del rilancio a tutto campo della fisarmonica quale strumento dalle innumerevoli capacità espressive, continua ad esplorare un vasto ventaglio di musiche, senza abbandonare né il lirismo che è il tratto fondamentale della sua personalità musicale quando registra le balads di “Love Day” con Gonzalo Rubalcaba, Charlie Haden e Mino Cinelu, né la “French Touch” che gli permette, grazie al trombettista Wynton Marsalis, di proporre una relazione fra Billie Holiday e Edith Piaf.

Richard Galliano è oggi sicuramente il fisarmonicista più conosciuto al mondo, in grado di abbattere le barriere tra i diversi generi musicali grazie ad uno strumento che nelle sue mani si arricchisce di una gamma vastissima di sonorità e va oltre ogni confine.
Nel suo spettacolo “Hymne à l’amour” Richard Galliano interpreta, compone ed orchestra musica derivata dal genere “musette”, in cui si mescolano, in apparenza casuale, reminiscenze swing, echi di tango, giri di valzer dei bistrot parigini, l`atmosfera delle ballads alla Bill Evans, l’improvvisazione di Keith Jarrett e la lezione nera di Parker e Coltrane.
Il tutto con un compiaciuto gusto cromatico figlio della più colta tradizione francese, da Couperin a Debussy a Ravel.

Figlio di Lucien Galliano, professore di fisarmonica di origine italiana, Richard ha cominciato a suonare la fisarmonica a quattro anni.
Parallelamente all’apprendistato, frequenta il Conservatorio di Nizza dove studia l’armonia, il contrappunto e il trombone.
A 14 anni, scopre il jazz di Clifford Brown del quale trascrive i chorus e si stupisce del fatto che la fisarmonica sia così poco presente in questa musica.
Fondamentale per Galliano la lezione del grande maestro Astor Piazzolla, con il quale ha approfondito sia il bagaglio tecnico, sia gli studi armonici e di composizione, e con il quale ha anche inciso un fortunato CD.
Galliano ha saputo sintetizzare tutte queste esperienze musicali in una nuova musica europea, fatta di improvvisazione jazzistica e di tradizione mediterranea, e ha portato l’accordeon e il bandoneon al ruolo di protagonisti nello scenario jazzistico contemporaneo.
Tra le numerose e importanti collaborazioni concertistiche e discografiche di Richard Galliano ricordiamo quelle con Juliette Greco, Claude Nougaro, Ron Carter, Chet Baker, Antonello Salis, Enrico Rava, Martial Solal, Miroslav Vitous, Charlie Haden, Trilok Gurtu e, naturalmente, Astor Piazzolla.

La rassegna SacreArmonie continua a porsi l’obiettivo di indagare la relazione tra sacro, profano, spiritualità e sapere, tratti distintivi che caratterizzano da sempre l’animo profondo della città di Padova.
«Quest’anno più che mai il programma di SacreArmonie intreccia mondi e culture in un’apparente relazione di incontro/scontro – sottolinea il direttore artistico Maurizio Camardia partire dalla scelta dei palcoscenici degli spettacoli: cattedrali profane che ospiteranno traiettorie di rara spiritualità e luoghi del sacro che si presteranno a diventare veri e propri teatri».

Info:
www.universidiversi.com

Biglietti:
poltronissime: euro 20,00
poltrone: euro 15,00
eventuali diritti di prevendita esclusi

Prevendite:

Gabbia Dischi – via Dante, 8 – tel. 049.8751166
Ufficio Informazione ed Assistenza Turistica – Galleria Pedrocchi – tel. 049.8767927
Coin Ticket Store – via Altinate (III piano) – tel. 049.8364084
Scuola di Musica Gershwin – via Tonzig, 9 – tel. 342.1486878
la sera dello spettacolo presso biglietteria Sala dei Giganti
biglietteria online sul circuito Vivaticket – www.vivaticket.it

Direzione Artistica:
Maurizio Camardi

Organizzazione:
Spazio Gershwin – Scuola di Musica “Gershwin”
tel: 342.1486878
mail: marketing@spaziogershwin.org
web: www.universidiversi.comwww.spaziogershwin.org

Ufficio Stampa SacreArmonie
Studio Pierrepi
Via delle Belle Parti 17 – 35141 Padova
mob. (+39) 345 7154654
E-mail: canella@studiopierrepi.it
web: www.studioperrepi.it

________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.