Una strepitosa sonata di Franck a Palazzo Serra di Cassano

Foto Max Cerrito

Foto Max Cerrito

Secondo appuntamento, a Palazzo Serra di Cassano, con “Viaggio attraverso il Romanticismo”, rassegna organizzata dal Centro Italiano di Musica da Camera, con la collaborazione degli Amici del San Carlo, a sostegno delle attività dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici.
Ospiti della serata il violinista Francesco Manara ed il pianista Dario Candela, che hanno aperto il loro recital con Alt-Wiener Tanzweisen (Antiche melodie viennesi) di Fritz Kreisler (1875-1962), formato dai valzer intitolati Liebesfreud, Liebesleid e Schön Rosmarin.
Il leggendario interprete e compositore austriaco, prima di attribuire a sé il trittico, lo aveva inizialmente spacciato come opera del connazionale Joseph Lanner, una consuetudine ripetuta in diverse occasioni e nei confronti di altri musicisti, sfruttando una particolare attitudine nell’imitare stili di autori del passato, il che lo fece spesso incorrere nelle ire dei critici, che si sentivano costantemente presi in giro.
A seguire il pezzo forte della serata, la Sonata in la maggiore, M. 8 di César Franck (1822-1890), uno dei massimi capolavori della letteratura cameristica di tutti i tempi, scritta nel 1886 dal musicista belga, trapiantato in Francia, come regalo di matrimonio per il violinista e connazionale Eugène Ysaÿe.
Il brano esordì al Circolo Artistico di Bruxelles nel dicembre dello stesso anno, eseguito dal dedicatario, accompagnato dalla pianista Marie-Léontine Bordes-Pène, al termine di un concerto-fiume conclusosi a sera inoltrata, in un luogo privo di luce artificiale, per cui i due suonarono il pezzo totalmente immersi nel buio.
Ultimo brano in programma l’Introduzione e Rondo capriccioso in la minore, op. 28, di Camille Saint-Saëns, concepito originariamente nel 1863 per violino ed orchestra, la cui parte solistica venne pensata per Pablo de Sarasate (1844-1908).
All’epoca, il compositore e virtuoso spagnolo aveva appena diciannovenne, ma era già molto famoso e, a giudicare dalla complessità del pezzo a lui dedicato, se ne possono comprendere i motivi.
Passiamo ora ai due interpreti, che si sono dimostrati di una bravura straordinaria, sia nei passaggi affidati ai singoli strumenti, dove il violino aveva quasi sempre il ruolo di protagonista, sia nei momenti d’insieme, durante i quali hanno evidenziato un ottimo affiatamento.
Indubbiamente l’apice della serata è stato toccato con la Sonata di Franck, che ha dato modo a Manara di esibire le enormi potenzialità del suo Guadagnini, strumento caratterizzato da un suono di eccezionale cantabilità, dando vita, con un validissimo supporto pianistico, ad una esecuzione che rimarrà impressa a lungo.
In particolare, pur evidenziando l’intensità e l’eleganza che contraddistinguono il brano, è stato accuratamente evitato il romanticismo fine a se stesso, che quasi sempre rende la sua proposizione poco aderente alla partitura.
Pubblico giustamente in visibilio, che ha lungamente applaudito il duo ed ha chiesto un bis, ottenendone addirittura un paio, lo struggente Méditation, dall’opera Thaïs di Massenet, e La Capricieuse, op. 17 di Elgar, a chiusura di un recital di altissimo livello, che ha messo in luce i lati romantici e virtuosistici del repertorio ottocentesco.

________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.