Giovedì 11 aprile la stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti ospita il Quartetto Ysaÿe, la violista Isabel Charisius ed il violoncellista Valentin Erben

Logo Stagione Associazione Scarlatti 2012-13Una grande serata per gli appassionati di musica da camera quella di giovedì 11 aprile, alle ore 21, a Castel Sant’Elmo, che vede affiancarsi al rinomato Quartetto Ysaÿe due veterani dell’indimenticabile Quartetto Alban Berg: Isabel Charisius e il leggendario Valentin Erben.
In programma i due sestetti per archi di Johannes Brahms, composizioni che precedono i grandi lavori per orchestra, e costituiscono forse i primi esempi di quel processo di rinnovamento della musica da camera che Brahms porterà avanti con successo nelle opere della maturità.
Una curiosità: il fervente tema secondario del movimento iniziale del sestetto op. 36 è costituito da una serie di note che nella dicitura tedesca formano la parola A-G-A-H-E, un riferimento nemmeno troppo nascosto al nome di Agathe von Siebold, il primo grande amore di Brahms.

Il Quartetto Ysaÿe fu fondato nel 1984 da quattro studenti del Conservatorio di Parigi calca la scena da oltre vent’anni e, oggi, è considerata tra i migliori quartetti d’archi francesi.
Di loro il famoso violinista Yehudi Menuhin disse “A questi quattro angeli musicisti sono debitore di una delle più pure emozioni musicali della mia vita”.
Hanno inciso per Decca e Philips prima di fondare una casa discografica- la Ysaÿe Records- al fine di avere piena libertà artistica sui brani da proporre.

Prezzo del biglietto

I settore: 25 Euro
II settore: 20 Euro
III settore
Intero: 15 Euro
Ridotto giovani: 8 Euro
Last minute (giovani al di sotto dei 31 anni): 3 Euro, in vendita un’ora prima del concerto
.

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it;
info@associazionescarlatti.it
Infoline: 081 406011

________________________________________

Programma

Johannes Brahms ( 1833 – 1897)
Sestetto n.1 op. 18 in si bemolle maggiore
Sestetto n. 2 op. 36 in sol maggiore

Quartetto Ysaÿe
Quartetto YsayeE’ quasi scontato dire che i musicisti francesi hanno una particolare sensibilità per il colore e il timbro – ma ciò è innegabilmente vero nel caso del Quatuor Ysaÿe.
L’ensemble, riconosciuto come uno dei migliori quartetti del mondo, affascina il pubblico proprio per la sua finezza di sfumature e cura del suono.
Il Quatuor Ysaÿe, dal nome del grande violinista, compositore e quartettista belga Eugène Ysaÿe, è stato fondato nel 1984 e rapidamente ha ottenuto il riconoscimento per essere uno dei gruppi più importanti della sua generazione.
I suoi membri, tutti provenienti dalla Francia, hanno studiato con Walter Levin del Quartetto LaSalle e con il Quartetto Amadeus a Colonia; nel 1988 l’Ysaÿe ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale Quartetto d’archi di Evian, diventando il primo gruppo francese ad ottenerlo.
Questo segnò l’inizio di una carriera internazionale che ha portato il Quatuor Ysaÿe da Londra, a Roma, Riga, Washington, Tel Aviv e Tokyo e a festival come Stavanger, Edimburgo e Beethovenfest di Bonn. Il complesso ha un forte legame inoltre con il festival L’Epau nel nord della Francia.
Dal 1993 intensa attività concertistica dei musicisti è stata integrata da un’attività didattica con corsi di quartetto d’archi al Conservatorio di Parigi. Insegnano anche regolarmente in Riga, São Paulo, Aldeburgh e alla University of Southern California a Los Angeles.
Ysaÿe Records è l’etichetta di registrazione del quartetto, che dal 2003 ha prodotto dischi di Haydn, Mozart, Beethoven, Schumann, Fauré, Franck, Magnard e altri.
I compositori contemporanei svolgono un ruolo fondamentale nel repertorio del quartetto: tra questi André Boucourechliev, Pascal Dusapin, Frank Krawczyk, Eric Tanguy e Thierry Escaich, che hanno scritto nuove opere su richiesta dell’Ysaÿe.
Nel 2006 il Konzerthaus di Vienna ha ospitato la prima mondiale, in collaborazione con Paul Meyer, di un nuovo quintetto per clarinetto dal compositore austriaco Friedrich Cerha.
Nello stesso anno il Quartetto Ysaÿe ha eseguito i 69 quartetti di Haydn al Festival di Besançon. Nel 2008 è stata la volta del ciclo Beethoven, al Musée d’Orsay di Parigi.
Nell’ultima stagione sono presenti ad Amburgo e Basilea, al Royal Northern College di Manchester, alla Cité de la Musique di Parigi, a Verona, Bologna e Roma e nei Paesi Bassi.
Tra le collaborazioni dell’Ysaÿe importante è quella con due ex membri del Quartetto Alban Berg, Valentin Erben (violoncello) e Isabel Charisius (viola) per i Sestetti di Brahms.

Isabel Charisius
Isabelle CharisiusIsabel Charisius è tra i migliori violisti e musicisti da camera della sua generazione.
E’ stata membro del Quartetto Alban Berg ed è apparsa regolarmente nei teatri più importanti del mondo.
E’ stata anche viola principale della Vienna Chamber Orchestra, l’Orchestra Sinfonica della Radio di Vienna e la Filarmonica di Monaco di Baviera. Come solista Isabel si è esibita al Festival di Lucerna, alla Filarmonica di Monaco di Baviera e all’Auditorio Nacional di Madrid.
Musicista da camera di altissimo livello, Isabel Charisius ha suonato in formazioni diverse, tra cui il Quartetto Arditti, Quatuor Ysaÿe e il Quartetto Belcea.
Isabel esibisce anche con alcuni dei migliori musicisti del nostro tempo tra cui Lisa Leonskaja, Alexander Lonquich, Maurizio Pollini, Alois Posch, Heinrich Schiff, Christianne Stotijn, Roger Vignoles, Radovan Vlatkovich, Carolin Widman, Jörg Widmann e Christian Zacharias.
Per molti anni, Isabel Charisius ha sviluppato una intensa attività didattica per viola, violino e musica da camera.
Oltre alle cattedre a Lucerna e Colonia, tiene regolarmente masterclass di grande successo in molte prestigiose istituzioni tra cui la Guildhall School of Music and Drama di Londra, la Britten-Pears School di Aldeburgh, l’Encuentro de Musica y Academia di Santander, l’Accademia del Quartetto olandese di Amsterdan e l’Università di Arte di Berlino.
I suoi studenti vincono i più prestigiosi premi e borse di studio e molti di loro sono membri di importanti orchestre e ensemble. Inoltre, Isabel è sempre più ricercata dai musicisti come preparatrice di registrazioni e tour di concerti.
Isabel Charisius suona una straordinaria viola Storioni del 1780, costruita da Peter Greiner e un violino di Eberle del 1750.

Valentin Erben
Valentin ErbenNato a Vienna, dopo un’infanzia piena di musica e letteratura, Valentin Erben ha studiato violoncello con W. Reichardt a Monaco di Baviera, T. Kühne a Vienna, A. Navarra a Parigi, e musica da camera con Walter Levin a Cincinnati.
Nel 1968 vince il Concorso ARD per violoncello.
Violoncellista del Quartetto Alban Berg dal 1970, si è esibito con questa formazione per 38 anni in tutto il mondo, ma ha anche suonato come solista e musicista da camera con artisti come Alfred Brendel, Elisabeth Leonskaja, Andras Schiff, Helmut Deutsch, Maurizio Pollini, Heinrich Schiff , Tabea Zimmermann, Alois Posch, Sabine Meyer, Simon Rattle, Claudio Abbado, Marek Janowski.
Valentin Erben è docente di violoncello dal 1970 presso l’Universität für Musik di Vienna e docente di musica da camera presso la Musikhochschule di Colonia, dà regolarmente corsi di perfezionamento presso la scuola estiva di Amburgo e presso l’Accademia Chigiana di Siena.
Ha insegnato nel programma ProQuartet-CEMC dal 1995.
Nell’aprile 2009, Valentin Erben ha presentato la sua trascrizione per violoncello solo e narratore dell’Apprendista stregone di Paul Dukas.
Ha anche eseguito cinque brani per violoncello solo di György Kurtág intervallati da letture di testi che sono serviti come fonte di ispirazione per il compositore.
Ha fatto un giro in tutta Europa, con numerosi progetti, eseguendo le opere di Brahms, Schubert, Schoenberg con il Quartetto Arditti e Belcea, suonando il concerto per violoncello di Schumann con l’Orchestra di Bilbao, così come le sonate di Beethoven con Elisabeth Leonskaja.
Ha anche ricevuto una borsa di studio dal Ministero della Cultura di Taiwan per partecipare a un progetto di danza e musica.
Valentin Erben suona il violoncello “Ex Pierre Fournier, Ex Yo-Yo-Ma costruito da Matteo Gofriller nel 1723.

________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.