Una grande serata bachiana con il violinista Carlo Dumont

Carlo Dumont 2Iniziata presumibilmente a Weimar nel 1703, la raccolta che Bach intitolò “Sei solo a violino senza Basso accompagnato” venne completata a Köthen nel 1720, e risulta formata da tre Sonate e tre Partite oggi catalogate come BWV 1001-1006.
L’appellativo di “Sonate e Partite”, con le quali sono attualmente note, fu aggiunto nella versione curata nel 1908 da Moser e Joachim per la casa berlinese Bote & Bock, probabilmente per distinguere le prime, che si rifacevano alla sonata da chiesa, con quattro movimenti che alternano i tempi lenti a quelli vivaci, dalle seconde, costituite da una successione di danze, tipica della suite.
Riguardo al dedicatario, le ipotesi più accreditate confluiscono su Johann Georg Pisendel e Jean-Baptiste Volumier, virtuosi che prestavano il loro servizio a Dresda, e su Joseph Speiss, direttore dell’orchestra di Köthen.
Due pezzi di questa raccolta, diventata uno dei cavalli di battaglia di tutti i grandi violinisti dello scorso secolo e di quello attuale, la Sonata n. 2 in la minore, BWV 1003 e la Partita n. 2 in re minore, BWV 1004 sono stati al centro del concerto di Carlo Dumont, tenutosi nella chiesa di S. Caterina, nell’ambito della stagione del Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini, in collaborazione con l’ Associazione Food Art and Music e la Setaro Fine Instruments.
Il violinista napoletano, con il suo Gagliano del 1848, ha dato vita ad una eccezionale serata, eseguendo i due brani, separati da un brevissimo intervallo, con rara perizia, rilasciando un suono nitido, favorito dall’ottima acustica della chiesa e trasferendo fortissime emozioni e tutta la grandiosità che sono alla base di questi, come di altri capolavori bachiani.
Alla fine del recital gli spettatori, numerosi e visibilmente entusiasti, hanno decretato, con un lunghissimo applauso, il meritato successo di un artista di grande rigore, preparato, bravissimo e anche molto coraggioso, perché non è da tutti proporre in pubblico questo repertorio.
I ringraziamenti conclusivi, oltre naturalmente a Carlo Dumont, vanno quindi a chi ha organizzato una serata che, dopo aver subito un paio di slittamenti, è riuscita a giungere finalmente a compimento, con piena soddisfazione di tutti.

________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.