La prima edizione della rassegna “Inverno Musicale” si chiude con l’ottimo concerto del duo formato da Luca Provenzani e Fabiana Barbini

Luca Provenzani e Fabiana BarbiniCon il bel concerto del duo formato da Luca Provenzani al violoncello e Fabiana Barbini al pianoforte si è conclusa la prima rassegna Inverno Musicale 2012-2013 promossa a Grosseto dalle associazioni Amici del Quartetto e Società Corale Puccini, sotto l’egida dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Grosseto.
La manifestazione aveva avuto inizio lo scorso 26 novembre con il concerto intitolato “da Napoli a Parigi, sulle ali della Musica” dove la splendida e duttile voce del soprano Ilaria Iaquinta e l’elegante e puntuale pianoforte di Giacomo Serra avevano condotto ed estasiato il pubblico in una rarefatta atmosfera da Belle Époque attraverso le romanze italiane di Tosti, Tirindelli e Mugnone e le “cugine” francesi di Jacques Offenbach.
L’11 dicembre è stata poi la volta del duo formato da Roberto Orengo al flauto e Diego Campagna alla chitarra.
I due musicisti liguri hanno dato sfoggio di una consumata professionalità e di un grande affiatamento che li hanno visti protagonisti sicuri nelle sonate di Giuliani e Castelnuovo-Tedesco, eclettici e virtuosi nell’Entr’Acte di Ibert ed estremamente raffinati nelle Sette Canzoni Popolari Spagnole di De Falla.
Anche il concerto del 29 gennaio scorso non è stato certamente di livello inferiore agli altri, con uno smagliante Quartetto d’Archi delle Marche (David Taglioni I violino, Giuditta Longo II violino, Aurelio Venanzi alla viola e Andrea Agostinelli al violoncello) che ha proposto il Quartetto op. 76 “Imperatore” di Haydn nella prima parte e il Quartetto op. 18 di Beethoven nella seconda parte del concerto.
La solida preparazione dei musicisti, la chiara comunione di intenti, la cura dell’amalgama sonora e la cavata sicura di ognuno dei componenti del gruppo ha fatto si che un programma pur impegnativo all’ascolto, come quello presentato, venisse assorbito tutto d’un fiato da un pubblico attento quanto caloroso, che ha poi ottenuto come fuori programma una magnifica esecuzione di un brano del violoncellista e compositore contemporaneo Giovanni Sollima.
E’ toccato quindi al duo violoncello e pianoforte formato dai giovani toscani Luca Provenzani e Fabiana Barbini chiudere una rassegna che, pur alla sua prima edizione, ha registrato un notevole livello artistico e una massiccia presenza di pubblico che ne hanno decretato il sicuro successo.
Un programma magnifico, che si è snodato dall’Elegia di Fauré, alla Sonata di Shostakovich fino ai più bei tanghi di Astor Piazzolla e che ha messo in evidenza il fortunato connubio tra il violoncello raffinato quanto virtuoso di Provenzani e il pianismo sciolto e cristallino della Barbini oltre ad un affiatamento unico, frutto di una solida comunione sia nella musica che nella vita dei due interpreti.
Il pubblico, letteralmente rapito ed elettrizzato, ha riservato ai due artisti copiosi applausi e convinte richieste di bis, ricambiate da una delicata esecuzione del Largo della Sonata di Chopin.

(Comunicato a cura del direttore artistico della rassegna Giovanni Lanzini)

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La prima edizione della rassegna “Inverno Musicale” si chiude con l’ottimo concerto del duo formato da Luca Provenzani e Fabiana Barbini

  1. Giovanni Lanzini ha detto:

    grazie mille!! a presto Giovanni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.