Lunedì 26 novembre concerto cameristico nella Villa Gandofi Pallavicini di Bologna

Villa Gandolfi Pallavicini

Lunedì 26 novembre, alle ore 20.30, Villa Gandolfi Pallavicini – sede della Fondazione Alma Mater – apre al pubblico per un concerto cameristico con tre interpreti di straordinaria esperienza: il violinista Rainer Honeck, Konzertmeister dei Wiener Philharmoniker, il violoncellista Yves Savary, violoncello solista della Bayerische Staatsoper e il pianista Pierpaolo Maurizzi, direttore musicale di Überbrettl-Ensemble e fondatore del Trio Brahms.
Del tutto particolare l’impaginazione del programma proposto, con il Trio K.502 di Mozart, il Trio op.8 di Brahms e il Mozart Adagio di Arvo Pärt: è una riflessione sul genio innovatore di Mozart capace di influenzare generazioni di compositori, sino alla nostra contemporaneità.
Il programma del concerto nasce a coronamento del corso di alto perfezionamento “Mozart e dintorni” organizzato dalla Fondazione Alma Mater, che ha impegnato i tre concertisti in qualità di docenti.
Honeck, Savary e Maurizzi, ai loro numerosi impegni artistici, da anni affiancano una importante attività didattica, preparando con scrupoloso rigore giovani musicisti provenienti da tutta Europa.

L’ingresso al concerto, sino ad esaurimento posti disponibili, è a offerta libera.

Per informazioni e prenotazioni:
Fondazione Alma Mater
tel. 051 2091373
www.fondazionealmamater.it
Villa Gandolfi Pallavicini
via Martelli 22-24, Bologna (ingresso parcheggio in via Pallavicini 18)

Addetto stampa
Paola Soffià
paola_soffia@yahoo.it
cell.:328 7076143

_______________________________________

26 novembre, ore 20.30 – Villa Gandolfi Pallavicini

Reiner Honeck, violino
Yves Savary, violoncello
Pierpaolo Maurizzi, pianoforte

Arvo Pärt: Mozart Adagio
(basato sul secondo movimento della Sonata in fa maggiore K.280, alla memoria di Oleg Kagan)

Wolfgang Amadeus Mozart: Trio in si bemolle maggiore K.502

Johannes Brahms: Trio in si maggiore op.8

Rainer Honeck
Inizia lo studio del violino a sette anni, frequenta la Hochschule di Vienna e a vent’anni entra nei Wiener Philharmoniker, divenendone il primo violino.
Ha un’intensa attività come solista e camerista, tenendo concerti in Europa, Giappone e Stati Uniti.
Si è esibito come solista anche con i Wiener Philharmoniker, sotto la direzione di Riccardo Muti e Mariss Jansons.
Nella sua discografia si distinguono pagine cameristiche di Schubert e i concerti di Dvořák e Mendelssohn con l’Orchestra Filarmonica Ceca.
Dal 1982 è direttore dei Wiener Streichsolisten e dal 2000 Primo violino dell’Ensemble Wien.
Rainer Honeck suona uno Stradivari (ex-Hammerle) del 1714, di proprietà della Banca Nazionale Austriaca.

Yves Savary
Riceve le prime lezioni di violoncello da Michael Jappe e prosegue gli studi alla Musikhochshule di Basilea con Heinrich Schiff.
Si perfeziona con Franco Rossi, André Navarra, Zara Nelsova e Paul Tortelier.
A 22 anni diventa violoncello solista alla Bayerische Staatsoper di Monaco di Baviera, dove ha collaborato con Wolfgang Sawallisch, Zubin Mehta e Kent Nagano.
Dal 1996 è il violoncellista del Beethoven Trio di Vienna.
Come solista e camerista si è esibito al Musikverein di Vienna, alla Gewandhaus di Lipsia, alla Philharmonie di Berlino, al Festival di Salisburgo, al Pablo Casals Festival di Puerto Rico, a Londra, Madrid, San Pietroburgo, negli Stati Uniti, in Corea e in Giappone.
Ha realizzato incisioni discografiche con Ingolf Turban, Ensemble Wien e con il suo Beethoven Trio.

Pierpaolo Maurizzi
Studia al Conservatorio di Bologna con Lydia Projetti, Dario De Rosa e Piero Guarino.
Premiato al Concorso Johannes Brahms di Amburgo, nel 1983 fonda il Trio Brahms.
Si è esibito per importanti istituzioni concertistiche in Europa, Stati Uniti e Canada, e in festival di prestigio quali Wiener-Festwochen, Festival Aspekte di Salisburgo, Biennale di Venezia, Europa Musica di Praga, Bologna Festival, Ravenna Festival, Festival pianistico di Brescia e Bergamo.
Ha collaborato con Peter Stein per l’esecuzione del Pierrot lunaire e dei Brettl-Lieder di Schönberg.
Grazie a questa esperienza nel 1998 ha fondato lo Überbrettl-Ensemble con cui si dedica anche al repertorio contemporaneo.
Per lui hanno composto Paolo Aralla, Alberto Caprioli, Arnaldo De Felice, Giorgio Magnanensi, Luca Mosca e Claudio Scannavini.
Dal 1986 è docente di musica da camera al Conservatorio di Parma.

_______________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.